Riassunto 3a di Ritorno Serie A2 e Serie B

Pesaro troppo più forte del Cagliari. Impresa del Sestu a Carmagnola ed aggancio in vetta. Continua il periodo nero della Med: il Bergamo passa 3-8. Vittoria in rimonta e sedicesima di fila per la Leo, ma dietro l’Ossi non molla e con un gol a 14 secondi dalla fine vince a Prato contro i Bulls San Giusto.

SERIE A2 GIRONE A :

PESAROFANO – CAGLIARI : 4 – 1
Serginho (C)

Un’ottima prova per i ragazzi di mister Cocco, ma ancora una volta l’avversario si è dimostrato più forte. Dopo diverse occasioni fallite i padroni di casa passano a metà del primo tempo con un siluro di Hector e allungano pochi secondi dopo con Tres, ben servito dallo stesso Hector. La ripresa inizia nel migliore dei modi per i rossoblu, abili a trovare il gol con Serginho. Diverse occasioni da entrambe le parti: legni colpiti da Hector e Toninandel e chance del pari non sfruttata da Mura. Nel momento migliore dei rossoblu arrivano però i colpi del ko ad opera dei padroni di casa: Stringari dalla distanza ed Hector a pochi secondi dal termine fissano il punteggio sul definitivo 4-1. Lo spirito però è quello giusto così come sottolineato da capitan Serginho a fine partita: “Sapevamo dall’inizio che gli avversari avrebbero cercato di imporre il loro ritmo e la prima parte del primo tempo siamo riusciti a concedere solo tiri da fuori e abbiamo avuto 3 contropiede da soli contro il portiere nei quali non siamo riusciti a far gol e purtroppo quando abbiamo avuto due distrazioni nelle quali ci hanno punito subito. Siamo stati bravi a restare in partita e sicuramente il gol che siamo riusciti a realizzare ad inizio secondo tempo ci ha dato ancora più forza per lottare sino alla fine; poi sono stati bravi loro a trovare i goal del ko. Adesso dobbiamo pensare al Milano con la consapevolezza che continuando a giocare così riusciremo a salvarci”.


SERIE B GIRONE A

CARMAGNOLA – CITTÀ DI SESTU : 0 – 4
Wilson, Mura, Rufine, Nurchi (S)

Partita perfetta doveva essere e partita perfetta è stata: il Sestu batte a domicilio il Carmagnola e, sfruttando la contemporanea sconfitta dell’L84, aggiancia i gialloneri al primo posto in graduatoria. La partita si sblocca dopo pochi minuti grazie al tap-in vincente di Heder che finalizza al meglio un assist al bacio di Wilson. Il primo tempo si conclude col punteggio di 0-1 con un Sestu molto attento in fase difensiva, in particolare sulle conclusioni da fuori di Sachet. Nella seconda frazione la musica non cambia: Mura al 5′ mette dentro la palla dello 0-2 su assist di Nurchi. L’allungo decisivo dei ragazzi allenati da Monsignori viene dato a metà ripresa quando Wilson su azione personale e Nurchi su assist di Rufine portano i sestesi fino al 0-4. Il Carmagnola prova la carta del portiere di movimento ma ancora la difesa del Sestu si mostra impenetrabile non concedendo nulla ai piemontesi fino al triplice fischio. Soddisfazione a fine partita per i rossoblu, ecco le parole di Massimo Nurchi: “E’ stata da parte nostra la partita pressoché perfetta: siamo stati bravi a concedere veramente poco ad un avversario che provava ad impensierirci tirando da centrocampo con Sachet. Siamo stati molto uniti nel sacrificarci in ogni occasione, ma sostanzialmente abbiamo sempre avuto in mano il pallino del gioco, concretizzando in campo ciò che avevamo visto in settimana in preparazione alla partita. Adesso non dobbiamo festeggiare troppo, ci aspettano subito altri due match fondamentali da vincere.”

MEDITERRANEA – BERGAMO : 3 – 8
Tronci, Arrais, Massidda (M)

Non riesce ad interrompere la serie di sconfitte la Med che cede 3-8 contro il Bergamo, diretta concorrente nella lotta salvezza. I padroni di casa sembrano partire meglio creando diverse occasioni da gol, poi però arriva un incredibile black-out dei rossoblu con i lombardi che trovano la rete per 6 volte nella parte centrale della prima frazione. A questo punto il Bergamo preme meno e la Med prova a rientrare in gara con Arrais su rigore prima del riposo ma il risultato è sostanzialmente compromesso. Nel secondo tempo mister Pitzalis prova da subito la carta del portiere di movimento: arriva il gol di Tronci e la Med ha in pochi minuti tante occasioni per tornare in partita. Dopo uno sfortunato palo rossoblu però una ripartenza ben finalizzata dal Bergamo gela il Coni B. A pochi minuti dal termine arriva un’altra rete ospite e poi il gol del finale 3-8 ad opera di Massidda a 5 secondi dal termine. Lo stesso Massidda commenta: “Gli avversari avevano più fame di vittoria rispetto a noi, eravamo molli e siamo entrati male in partita. Ci sta mancando la voglia di vincere e sicuramente siamo entrati in un vortice dal quale è difficile uscire se non giocando da squadra. Sicuramente anche la questione infortuni ci sta penalizzando tanto (assenti Mietto e Serra n.d.r.) ed è un altro fattore da tenere in considerazione”.


SERIE B GIRONE C :

LEONARDO – MONTECALVOLI : 7 – 4
4 Deivison, Tidu, Murgia, Spanu (L)

La Leonardo deve sudare sette camicie per sconfiggere il Montecalvoli ma alla fine dei 40′ ancora una volta sono i ragazzi di mister Catta a portare a casa il bottino pieno. Montecalvoli che parte meglio e va sul doppio vantaggio grazie alla punizione di Patetta e ad una ripartenza ben conclusa da Montorzi. Gli arancio-nero reagiscono e trovano il pari con le reti di Tidu in mischia e Deivison da fuori area. Prima del riposo però nuovo vantaggio ospite grazie ad una sfortunata autorete della Leo. Ad inizio ripresa sale in cattedra Deivison che prima pareggia con un tiro leggermente deviato dalla difesa e poi su assist di Murgia realizza il primo vantaggio di giornata dei padroni di casa. Il Montecalvoli non molla e trova il gol del pari ancora con Patetta. A questo punto però Perdighe e compagni danno l’accelerata decisiva trovando la via del gol con Murgia, che sfrutta un assist al bacio di Spanu. Lo stesso Spanu dopo una triangolazione con Perdighe realizza il 6-4 e ancora con Deivison di tacco gli arancio-nero fissano il punteggio sul definitivo 7-4. Questo il commento di Spanu a fine gara: “E’ stata una partita complicata: sicuramente il fatto di aver avuto l’impegno di coppa in settimana ci ha tolto qualche energia in gara. Il Montecalvoli penso sia una squadra di valore e penso meriti una posizione di classifica migliore rispetto a quella attuale. La nostra bravura sabato è stata quella di restare in partita dopo lo svantaggio iniziale”.

BULLS SAN GIUSTO – FUTSAL OSSI : 3 – 4
2 Luiu, Fiori, Maza (O)

Partita incredibile tra Bulls San Giusto ed Ossi, con gli ospiti che realizzano il gol vittoria su tiro libero a 14 secondi dalla fine. I ragazzi di Loriga partono meglio e vanno avanti con Fiori, abile a farsi trovare al secondo palo su un tiro di Luiu e con Maza Soares, che sfrutta al meglio il secondo assist di giornata di Luiu, scavalcando con un pallonetto l’incolpevole Cerri. La prima frazione termina col doppio vantaggio dei sardi. Ad inizio ripresa Dulcis e compagni si portano addirittura sullo 0-3 con un tiro libero realizzato da Luiu. A questo punto però arriva la rimonta dei padroni di casa che, grazie alla tripletta di uno scatenato Della Marca, si portano sul 3-3. A 14 secondi dalla fine però l’episodio che porta i tre punti verso l’isola: Luiu è ancora perfetto dai 10 metri realizzando il gol del definitivo 3-4.

You May Also Like

Commenta