La 7a giornata della Serie C1…in voci e commenti

Vittoria sofferta per l’FFC Cagliari che con la vittoria sul Monastir consolida il primato. Soffre anche la Delfino, ma riesce ad imporsi sul finale contro un buon South West Portoscuso. Importanti e convincenti vittorie anche per Athena Oristano e Mediterranea contro Domus Chia e Futsal Villanova. Terza vittoria consecutiva per la Jasnagora he espugna il campo dello ZB Iron Bridge. Pari tra Ichnos Sassari e Futsal Villasor. Vittoria esterna in rimonta per il Futsal 4 Mori contro il Cagliari Futsal. Vittoria fondamentale in chiave salvezza per il Lanusei, che supera di misura il Badesi.

 

FFC CAGLIARI – MONASTIR KOSMOTO: 5-4
2 Severino, 2 Barbarossa, Serginho (FFC)
Mietto, S. Rocha, Di Foggia, Olla (MK)

Non basta una gran prova del Monastir a fermare il cammino incontrastato dell’FFC. Il primo tempo si chiude con il Monastir in vantaggio 1-0 grazie al gol di Mietto in seguito all’espulsione di Umberto Ticca per l’FFC. Nel secondo tempo, dopo una fase di studio, la gara è caratterizzata da ritmi altissimi e occasioni per entrambe le parti. I padroni di casa trovano il gol del pari quasi subito grazie a Marco Severino, ma Sergio Rocha dalla sinistra supera Ferraro in uscita riportando in vantaggio gli ospiti. Vantaggio che dura poco e al quale risponde prontamente Andrea Barbarossa che sigla il gol del 2-2. Su questo risultato Di Foggia riporta in vantaggio il Monastir: 3-2. Passano pochi minuti e il direttore di gara concede un rigore per i padroni di casa, si incarica della battuta Serginho, esecuzione perfetta sulla quale Figus non puó nulla: 3-3. Il finale è al cardiopalma con entambe le squadre che potrebbero aggiudicarsi la vittoria, ma alla fine ad avere la meglio sono i padroni di casa: infatti in seguito al temporaneo vantaggio del Monastir grazie al gol di di Mereu i ragazzi di mister Piccoi rispondono ancora Andrea Barbarossa e Marco Severino, le cui reti valgono una soffertissima quanto importante vittoria.
La soddisfazione di mister Piccoi a fine gara “È stata una gara bellissima e sofferta contro un avversario veramente ostico, complimenti agli avversari ma ancora di più ai miei ragazzi che non hanno mai perso la fiducia e la voglia di portare a casa 3 punti pesantissimi, la vittoria è fondamentale anche perché vincere soffrendo rafforza e compatta ancora di più la squadra”

 

 

ZB IRON BRIDGE – JASNAGORA: 1-6
Ceffoni (ZB)
3 N. Serra, Orrù, Massidda, Aretino (J)

Vince e convince la Jasnagora di mister Secci, che in terra Olbiese conquista tre punti importantissimi valevoli la terza vittoria consecutiva. Partono forte i padroni di casa che in più occasioni si rendono pericolosi dalla distanza, ma alla prima occasione nitida a passare in vantaggio è la Jasnagora con Federico Massidda, ben servito da Nicola Serra. Passano pochi minuti e lo stesso Nicola Serra realizza la rete del 2-0 dopo aver seminato il panico sulla fascia sinistra. La reazione dei padroni di casa trova sempre un attento Loddo, tra i migliori in campo nelle file della Jasna, che inoltre rispetto ad altre occasioni si dimostra letale in ripartenza capitalizzando ogni occasione da gol, stavolta è Marco Orrù che realizza il 3-0 con un preciso diagonale dalla destra, e sul finale del primo tempo ancora uno scatenato Serra realizza la rete del 4-0. Nel secondo tempo la musica non cambia: Aretino, su classico schema da calcio d’angolo sigla il 5-0 con un preciso sinistro. D’altra parte i tentativi dell’ Iron Bridge, con Levrini migliore in campo, ottengono il risultato sperato nella metà del secondo tempo, con la rete di Ceffoni. Ci pensa ancora Nicola Serra a chiudere la gara segnando la rete del 6-1.
Il commento a fine gara di Nicola Serra, autore di una tripletta “Son contento per i 3 punti ottenuti in un campo molto difficile e in una gara tutt’altro che semplice dove il lungo viaggio e il valore degli avversari potevano metterci in difficoltà. Siamo stati bravi ad andare subito in vantaggio di 4 reti, il che ci ha permesso di controllare la gara riducendo i rischi al minimo. Veniamo da un buon momento con 3 vittorie di fila, se escludiamo la gara persa con il Cagliari Futsal son soddisfatto delle nostre prestazioni, soprattutto ora che rispetto alle prime giornate stanno arrivando le vittorie”

 

 

DELFINO – SOUTH WEST PORTOSCUSO: 5-4
2 Ruzzu, Marini, S. Versace, Aquilina (D)
3 Valluzzi, Piras (SW)

La Delfino conquista tre punti importantissimi contro un ottimo Portoscuso, che cede solo nei minuti finali. Nei primi 15 minuti parte subito forte la Delfino che si porta in vantaggio 3-0 grazie alle reti in sequenza di Giacomo Ruzzu, Cristian Aquilina e ancora Ruzzu che sembrerebbero lasciar presagire una vittoria senza troppi problemi per i padroni di casa, ma nel finale del primo tempo bomber Valluzzi accorcia le distanze tenendo vive le speranze di rimonta del Portoscuso. Nel secondo tempo infatti la musica cambia, e grazie ad altre due reti di Valluzzi ed alla rete del giovane Piras il Portoscuso ribalta clamorosamente il risultato, sciupando successivamente almeno due occasioni per il colpo del probabile K.O., il quale non arriva. Mister Del Sordo opta dunque per la carta del portiere di movimento, mossa che si rivelerà più che azzeccata, in quanto prima Daniele Marini trova il gol del momentaneo 4-4 e poco dopo Stefano Versace regala ai padroni di casa 3 punti di fondamentale importanza.
Il commento a fina gara di mister Dedola “Son parecchio arrabbiato sia per i primi 15 minuti di gara regalati, sia perchè dopo aver meritatamente ribaltato il punteggio non siamo riusciti a fare il gol del possibile doppio vantaggio, subendo successivamente la rete del pareggio e della sconfitta”

ATHENA ORISTANO – DOMUS CHIA: 7-2
3 Fadda, 2 Barresi, Dessi, Frau (O)

Di Gilio, Piddiu (D)

Vittoria casalinga convincente per l’Athena di mister Dessì in una gara il cui risultato non è praticamente mai stato in discussione.
L’andamento del match prende una direzione precisa già dal primo tempo, con l’Athena che chiude in vantaggio 3-0 grazie alle reti di Fadda, Barresi e Frau, con il Domus che si rende pericoloso in poche circostanze. Nel secondo tempo il Domus alterna costantemente il portiere di movimento, ma gli equilibri non cambiano, Marco Dessì segna la rete del 4-0 al quale per il Domus risponde Di Gilio. Ci pensa Fadda a mettere al sicuro il punteggio siglando la rete del 5-1. Il Domus fallisce alcune occasioni con Granella e Piddiu, dopodichè lo stesso con lo stesso Piddiu trova il gol del 5-2 ma le reti di Fadda, che sigla così la sua tripletta personale e ancora Nicola Barresi chiudono i giochi: 7-2 e imbattibilità mantenuta per l’Oristano.
Il commento a fine gara di Marco Dessì “Son contento del risultato e per come i ragazzi hanno interpretato la gara, sapevamo che il Domus è una delle squadre più difficili da affrontare in questo campionato, e penso daranno filo da torcere a qualsiasi formazione, anche per il fatto che dispongono di quello che forse è il miglior portiere della categoria. Prosegue il nostro percorso di crescita ma è importante che non vi siano cali di concentrazione, sabato a Monastir ci aspetta una gara difficilissima”

 

 

MEDITERRANEA – FUTSAL VILLANOVA: 8-1

2 Deiana, Arrais, Sanna, Mura, Lecis, Racis, Putzulu (M)

Murru (FV)

Torna alla vittoria la Mediterranea di mister Piras, a farne le spese un Futsal Villanova la cui situazione in classifica si fa sempre più difficile. Parte subito forte la Mediterranea, che chiude il primo tempo in vantaggio 3-1 grazie alle reti in sequenza di Matteo Arrais e Davide Mura dopo soli 8 minuti, mentre la rete di Anselmo Sanna arriva sul finale del primo tempo, con il Villanova che prova a riaprire la gara accorciando le distanze con Gabriele Murru. Nel secondo tempo contrariamente a quanto accaduto nelle ultime uscite stagionali, la Med non concede quasi nulla e si porta sul 4-1 grazie a Riccardo Racis. In svantaggio di 3 gol gli ospiti provano disperatamente a rientrare in gara con il portiere di movimento, ma le reti di Lecis, la doppietta di Deiana e il gol del portiere Eros Putzulu chiudono definitivamente la gara: 8-1.
Il commento a fine gara di mister Alessandro Piras “Finalmente abbiamo ripreso la strada intrapresa tempo fa. Ho rivisto voglia di sacrificarsi e ottime trame collettive. Sono molto fiero dei ragazzi, sono certo che abbiamo capito che questa mentalità ci servirà fino alla fine del campionato.”

 

SPORTING LANUSEI – BADESI C5: 4-3
4 Deplano (SL)
2 Spano, Grieco (B)

Tre punti importantissimi in chiave salvezza per il Lanusei, contro un Basesi che nelle ultime giornate ha dimenticato come si vince. Il primo tempo è molto equilibrato e si chiude in parità sul risultato di 1-1: al vantaggio ospite di Spano risponde infatti Deplano per lo Sporting Lanusei. Il secondo tempo vede partire meglio il Badesi per i primi 15 minuti, nei quali trovano il gol del momentaneo vantaggio con Grieco, al quale peró risponde poco dopo ancora Deplano per gli Ogliastrini. I ritmi della gara sono altissimi con continui capovolgimenti di fronte e nonostante l’espulsione di Lubatti per una doppia ammonizione contestatissima dagli ospiti, è ancora il Badesi a rompere gli equilibri grazie a Spano che realizza la rete del 3-2 momentaneo. Ma sul finale di gara sale in cattedra per lo Sporting Lanusei sempre Deplano che con altri due gol, l’ultima nei minuti di recupero, fa esplodere di gioia il Palalixius di Lanusei, chiudendo con un poker la sua memorabile prestazione.

 

CAGLIARI FUTSAL – FUTSAL 4 MORI: 4-5
2 Fratini, Dessy, Pibiri (C)
2 A. Corrias, Ferru, F. Corrias, Puddu (F4M)

Importante vittoria per il Futsal 4 Mori contro i giovani ragazzi del Cagliari che ancora una volta si fanno raggiungere e poi superare nel finale vanificando l’importante vantaggio. Partono meglio i padroni di casa che si portano in vantaggio grazie al giovane Fratini, che supera Cossu e realizza l’1-0 al termine di una bella azione. Il 2-0 arriva poco dopo e porta invece la firma di Dessy, al quale segue poco dopo Pibiri che realizza la rete che vale il triplo vantaggio. Negli ultimi minuti del primo tempo una punizione di Alberto Corrias consente agli ospiti di accorciare le distanze e di andare al riposo sul risultato di 3-1. In apertura di ripresa arriva la reazione degli ospiti, prima con Alberto Corrias che sfrutta un bell’assist di Melis e segna il 3-2,  arriva invece poco dopo arriva la rete del momentaneo 3-3 con Ferru. Il Cagliari non sembra riuscire a reagire, è ancora il Futsal 4 Mori ad approfittarne, stavolta con Francesco Corrias, che al rientro da un lungo infortunio e su assist di Puddu realizza il gol del vantaggio ospite. Passano pochi minuti ed è ancora Fratini a riaccendere le speranze del Cagliari siglando il 4-4. Sul finale peró Michele Puddu è il più svelto di tutti a ribadire in rete una conclusione respinta di Alberto Corrias, rete che vale i 3 punti per il Futsal 4 Mori. Negli ultimi 30 secondi infatti Cossu neutralizza il tiro libero di Contu che poteva valere il pareggio.
Il commento a fine gara di mister Livio Azzena “Recuperare il triplo svantaggio iniziale è stata una prova di carattere importante; al contrario di quello che ci si potesse aspettare, la nostra prestazione è migliorata nella seconda frazione con dei piccoli accorgimenti che ci hanno portato a superare una bella prima linea avversaria. Complimenti al Cagliari , perché il futuro prossimo è dalla loro parte.”

 

 

ICHNOS SASSARI – FUTSAL VILLASOR: 1-1
Fedozzi (IS)
Taris (FV)

Pari e patta, al termine di una gara combattuta dove vista l’importante posta in palio, alla fine ha prevalso il non voler perdere. A sorpresa il Futsal Villasor schiera il portiere di movimento dall’inizio della gara, mossa che viene contrastata dai Sassaresi con un pressing alto. La gara si sblocca dopo 10 minuti grazie a Taris, che porta in vantaggio gli ospiti al quale segue il pareggio dell’Ichnos grazie a Fedozzi che conferma il suo buon momento in fase realizzativa. Nel secondo tempo la gara è molto equilibrata, ma per via della bravura rispettivi portieri e in alcuni casi per via dell’imprecisione il risultato non cambia. Da segnalare un palo per l’Ichnos e d’altra parte un clamoroso due contro uno non finalizzato dagli ospiti: 1-1 il risultato finale
Il commento a fine gara di Andrea Pani “Venivamo da una gara nella quale abbiamo speso tantissimo, di conseguenza viste anche le assenze e qualche acciacco di troppo non avrei mai potuto chiedere la stessa intensità di gioco ai ragazzi. Un punto fondamentale per la salvezza, penso meritato. Complimenti all’Ichnos, squadra ben organizzata in fase difensiva e molto solida. Speriamo infine nel ritorno di mister Virdis”

You May Also Like

Commenta