L’11a giornata della Serie C2… In voci e commenti!


Nel girone A l’Ales sconfigge l’Happy Fitness e si porta nelle zone alte della classifica. Roboante 9-1 degli Amici Di Marco contro l’Arzachena. Vittore di misura per Villacidro, Star Sport e Maroso Gonnosnò ai danni di Budoni, San Gavino e Atletico Macomer. Rinviata al 16/01 Drillo’s Team – Pagi.

Nel girone B l’Elmas inizia il 2018 con un pareggio in casa del Selegas. Pari anche tra Villaspeciosa e Carbonia. Vittoriose anche DYM Sport e Gonnesa, a farne le spese Futsal Oronero e Serdiana. La vittoria di misura dell’Ussana in casa del San Sperate e quella del Cus sul Serrenti chiudono la giornata.

GIRONE A


ALES C5 – HAPPY FITNESS : 7-4

5 Cocco, Piras M, Cadoni (A)

2 Sanna, Bianco, Dikathe (HF)

L’Ales inizia il nuovo anno con una vittoria che vale la seconda posizione solitaria. Dopo diverse fasi di gioco ci pensa Cocco ad aprire le marcature per i locali. Sul finale della prima frazione arriva il pareggio di Diakathe. Il primo tempo si chiude sull’1-1. Nel secondo tempo partono bene i padroni di casa che trovano il nuovo vantaggio ancora con Cocco, ma vengono subito raggiunti da Sanna. Il pareggio ospite suona la sveglia agli oristanesi che scappano sul 5-2 con altre due rei di Cocco e una di Piras. L’Happy Fitness approfitta di un calo dei ragazzi di Mister Cascinu e si porta ad una sola lunghezza grazie alla seconda rete di Sanna e al gol di Bianco. Proprio nel momento migliore degli ospiti il quinto gol di Cocco e quello di Cadoni mettono la parola fine al Match sul 7-4.

Cocco, autore di 5 reti, commenta cosi la gara: “Abbiamo condotto bene la partita sin dall’inizio, segnando e gestendo nel primo tempo per poi allungare anche grazie ai miei gol. Nel secondo tempo abbiamo avuto un calo che ha concesso agli ospiti di portarsi ad un gol di distanza, ma non ci siamo disuniti e abbiamo conquistato questa vittoria molto importante.”


GLI AMICI DI MARCO – ARZACHENA : 9-1

3 Careddu, 2 Mele, Frau, Garippa, Franceschi, Lutzu (GAM)

Jamel (A)

Continua la striscia positiva degli Amici di Marco che battono agevolmente l’Arzachena. Il vice capitano locale Franceschi dice la sua a fine partita: “Finalmente stiamo iniziando a raccogliere ciò che abbiamo seminato, merito anche di un ottimo gruppo. Portiamo a casa 3 punti fondamentali per cercare di agguantare il secondo posto”.

Nella prima frazione sono i padroni di casa a sbloccare la gara con Mele. Lo stesso Mele, due minuti dopo, firma anche il raddoppio. Gli ospiti accusano il colpo e vengono subito infilati da Frau e Garippa. Careddu al 20′ e Franceschi al 28′ chiudono il primo tempo sul 6-0. Nella ripresa la musica non cambia e capitan Lutzu porta i padroni di casa sul 7 a 0. Jamel all’11’ sfrutta un errore difensivo locale e realizza la prima rete ospite. Nei 5 minuti finali altre 2 reti di Careddu, tripletta per lui, sanciscono il definitivo 9-1.


BUDONI C5 – VILLACIDRO : 4-5

4 Maccioni (B)

3 Pistori, Colombo,Cancedda (V)

Non basta il poker di Maccioni per il Budoni, il Villacidro torna a casa con 3 punti importantissimi. In avvio sono i padroni di casa ad essere pericolosi, trovando però le ottime parate del numero 1 ospite. Sono i Villacidresi a portarsi per primi in vantaggio: Pistori sfrutta una bella sponda di Colombo e fulmina il portiere locale. Passa qualche minuto e Colombo si procura e trasforma un rigore firmando il raddoppio. Sul finale della prima frazione Maccioni accorcia le distanze. Nella ripresa la reazione dei Galluresi è veemente e nel giro di 5′ altre 2 reti di Maccioni ribaltano il risultato. 3-2. La risposta degli ospiti non tarda ad arrivare e ancora Pistori porta in parità il match. La gara è un botta e risposta continuo, ci pensa nuovamente Maccioni ad allungare, ma prima Pistori pareggia e poco dopo Cancedda, su calcio di punizione, fissa il risultato sul definitivo 4-5.

“La partita è stata molto equilibrata e fisica. È stata una vittoria di squadra, perché con l’aiuto di tutti e la forza del gruppo siamo riusciti a portare a casa i 3 punti.” Queste le parole di Pistori, autore di una tripletta.


SAN GAVINO C5 – STAR SPORT : 2-3

Vaccargiu, Altea (SG)

2 Varrucciu, Lisai (SS)

Nei minuti finali di una partita molto combattuta la Star Sport riesce a conquistare i 3 punti. Nel primo tempo entrambe le squadre giocano a viso aperto e creano tante occasioni che non vengono però concretizzate. Sono  i padron di casa a portarsi in vantaggio con Vaccargiu, ma vengono raggiunti più tardi da Lisai bravo a farsi trovare pronto sul secondo palo. Sul finale del primo tempo sono ancora i locali a portarsi in vantaggio, questa volta con Altea al secondo palo. La ripresa segue la falsa riga della prima frazione con ambo le squadre pericolose. Passa qualche minuti e arriva il pareggio: Lisai prende palla, dribbla un avversario e appoggia al secondo palo dove Varrucciu insacca. 2-2. Il San Gavino non ci sta e attacca, però la formazione ospite difende bene e riparte in contropiede, Stelletti avrebbe l’occasione del vantaggio ospite ma trova l’ottima risposta del numero uno locale sulla sua strada. Quasi allo scadere arriva la doccia gelata per i locali: Flore rilancia per Varrucciu che aggancia e con un tiro di sinistro trafigge il portiere locale per il definitivo 2-3.

“Abbiamo affrontato un’ottima squadra e la partita è stata molto equilibrata e tirata sino alla fine. Siamo stati bravi a crederci sino alla fine e a portare a casa questa vittoria” queste le parole di Andrea Varrucciu, giocatore della Star Sport, autore di una doppietta.


MAROSO GONNOSNÒ – ATLETICO MACOMER : 3-2

2 Picchedda, Demontis (MG)

Rosas, Ortu (AM)

Dopo 5 sconfitte consecutive e un pareggio, la Maroso torna alla vittoria. La formazione locale parte bene e dopo pochi minuti Racis sfiora il vantaggio,ma il portiere avversario è abile in uscita ad evitare il goal. I padroni di casa premono sull’accelleratore e al 10′ passano con  Picchedda che con un gran sinistro trova l’1-0, pochi minuti e arriva il secondo goal con Demontis che salta il suo marcatore e realizza il 2-0. Gli ospiti si rendono pericolosi  con qualche tiro dalla distanza mentre la Maroso sfiora i lterzo goal con Melis, ma si resta sul 2-0. Nella ripresa i ragazzi di Mister Pianu partono ancora bene e dopo pochi minuti Picchedda mette a segno il 3-0 con una splendida rabona. I macomeresi non mollano e realizzano così il 3-1 con Rosas dopo varie occasioni sprecate dai padroni di casa, la rete ospite mette paura ai locali che smettono di giocare e dopo aver colpito una traversa con Picchedda subiscono il 3-2 firmato da Ortu che batte l’incolpevole Pisu con un tiro dalla distanza. Gli ospiti cercano il pareggio ma i padroni di casa riescono a resistere portando a casa i 3 punti.

Demontis, giocatore della Maroso, commenta cosi la gara: “Nel primo tempo abbiamo avuto molte occasioni per chiudere la partita ma non le abbiamo concretizzate e nel secondo tempo abbiamo rischiato di compromettere la gara. L’importante era portare a casa la vittoria. Ora dobbiamo continuare a lavorare al massimo partita dopo partita e ci toglieremo qualche soddisfazione.”


DRILLO’S TEAM – PAGI C5 : RINVIATA AL 16/01




GIRONE B


FUTSAL ORONERO – DYM SPORT : 4-7

2 Mameli M, Corrias, Murgia (O)

4 Atzori, 2 Curreli, Pilleri (D)

La Dym Sport vince sul campo di un OroNero sempre più in crisi in ultima posizione. Padroni di casa che partono bene passando in vataggio con Mameli con un tiro al primo palo. A ribaltare la situazione ci pensa Atzori: il pivot settimese timbra il cartellino per ben tre volte prima del riposo: su punizione, dalla distanza ed in contropiede, la Dym va dunque al riposo avanti per 1-3. In avvio di ripresa Pilleri dopo una combinazione con Atzori allunga ulteriormente il divario. I settimesi però non riescono a gestire il triplo vantaggio, l’OroNero si porta infatti sul 3-4 e va vicino al pari ma Gianluca Secci, all’esordio stagionale, chiude bene in diverse occasioni. La Dym piazza l’allungo decisivo ancora con Atzori su tiro libero e con Curreli al termine di una splendida azione personale. I padroni di casa accorciano nuovamente le distanze ma allo scadere arriva la rete del definitivo 4-7 con Curreli su tiro libero. Da segnalare l’esordio nei settimesi di Lorenzo Secci, classe 2000.

Pilleri, giocatore della Dym Sport, dice la sua sulla gara: “Era importante iniziare l’anno con una vittoria, soprattutto al rientro dalle vacanze dove ci siamo allenati bene. Ora continuiamo a lavorare partita dopo partita”.


PARCO CROSS SERRENTI – CUS CAGLIARI : 2-10

Orrù, Porcu (S)

4 Santoni, 4 Correnti, Pannella, Caredda (C)

Larga vittoria per il Cus Cagliari ai danni del Parco Cross Serrenti: i cagliaritani sono adesso terzi in classifica mentre i padroni di casa sono sempre più immischiati nella zona calda della classifica. Partita subito in discesa con gli ospiti avanti 0-3 dopo pochi minuti con la rete di Correnti e la doppietta di Santoni. Il Parco Cross accorcia le distanze con Orrù: tiro di Cappai con la deviazione del pivot che non lascia scampo a Sedda. In avvio di ripresa Correnti su schema di calcio d’angolo e al termine di una bella azione personale ristabilisce le distanze. Cus ancora in gol con un pallonetto di Caredda da pochi passi. Porcu prova a riaprire il match con un tiro da fuori area ma Santoni su tiro libero, Pannella ed ancora Santoni e Correnti fissano il risultato sul definitivo 2-10.


SELEGAS C5 – ELMAS C5 : 2-2

2 Ledda (S)

Manunza, Perra (E)

Insieme al 2018 arriva anche il primo stop stagionale per l’Elmas, fermato dall’ottima prova del Selegas. Padroni di casa subito in vantaggio con Luca Ledda, bravo ad infilare Berli con un tiro di punta. Dopo pochi secondi arriva il pari dell’Elmas con Manunza. Entrambe le squadre non si sbilanciano ed a farne le spese è lo spettacolo, si arriva così fino alla metà della ripresa con il punteggio sempre bloccato sul pari. Al 17′ è ancora Ledda a portare avanti i padroni di casa con un tiro dalla fascia laterale. L’Elmas pareggia nuovamente a 10′ dal termine con una conclusione di punta del mister-giocatore Perra. Gli ospiti nel finale provano a raggiungere l’undicesima vittoria consecutiva ma Congiu è bravo a negare la gioia ai gialloneri in diverse circostanze.

“La partita è stata molto corretta ed equilibrata, loro sono un’ottima squadra e ci hanno messo diverse volte in difficoltà sfiorando il gol. Noi siamo stati bravi a rimanere uniti e a portarci in vantaggio.” Queste le parole di Congiu, laterale del Selegas, a fine partita.


SERDIANA – GONNESA : 1-3

Locci (S)

2 Manca, Meloni (G)

Il Gonnesa porta a casa tre punti preziosissimi in ottica salvezza. La partita è molto bloccata a causa delle avverse condizioni del campo del Serdiana. Sono proprio i padroni di casa a passare in vantaggio con Locci, bravo a concludere da distanza ravvicinata. Prima del riposo però Manca ribalta il risultato con un gol su punizione ed uno di testa. Nel secondo tempo il Serdiana si butta all’attacco e sfiora diverse volte il pareggio ma subisce il 3-1 ad opera di Meloni a 2 minuti dal termine del match. Gonnesa che grazie a questa vittoria si porta a 12 punti in classifica, a +3 dalla zona playout.


VILLASPECIOSA C5 – CARBONIA : 5-5

3 Marongiu, 2 Lai (V)

2 Pintus, Badalamenti, Eltrudis, Meloni (C)

Tante emozioni tra Villaspeciosa e Carbonia con i padroni di casa subito in vantaggio grazie a Lai. Nemmeno il tempo di esultare che però arriva il pari dei biancoblu. La partita è accesa ma si arriva al riposo sul punteggio di 1-1; il Villaspeciosa allunga in avvio di ripresa con due gol di Marongiu, entrambi su calcio di punizione, ma ancora una volta non riesce ad amministrare il vantaggio: il Carbonia accorcia subito le distanze. Sul 3-2 un episodio che genera le proteste degli ospiti: calcio di rigore che secondo l’arbitro si stampa sulla traversa mentre secondo gli ospiti tocca la parte interna della porta. Si rimane dunque sul 3-2 ed è ancora il Villa ad andare a segno ancora con Marongiu, ancora su calcio di punizione. Ennesima reazione ospite che porta i ragazzi di mister Anolfo addirittura avanti nel punteggio sul 4-5; all’ultimo giro di lancette però Lai sigla il gol che fissa il punteggio sul definitivo 5-5.
Antonio Stara, giocatore del Villaspeciosa, commenta cosi il match “La partita è stata combattuta, abbiamo avuto l’occasione per chiuderla ma complici diverse disattenzioni ci siamo fatti rimontare. Importante comunque averci creduto sino alla fine trovando cosi il pareggio”.

FUTSAL SAN SPERATE – USSANA : 5-6

2 Demurtas, Mereu, Campus, Mura (S)

3 Piras, Farci, Chiabrando, Orgiano (U)

Importante vittoria dell’Ussana in chiave play-off. La partita si apre con un goal di Orgiano per gli ospiti. I padroni di casa pareggiano con Demurtas ma Farci riporta avanti gli ospiti su calcio di rigore procurato dallo stesso Farci e conseguente espulsione per fallo di mano di Lampis. I ragazzi di mister Laconi allungano ulteriormente grazie ad una doppietta di Piras: il pivot classe ’96 prima sigla l’1-3 su assist di Farci e poi con un tiro al volo mette a segno l’1-4. Prima del riposo però il San Sperate riapre il match grazie ad una rete di Campus.  In avvio di ripresa i padroni di casa partono più determinati pareggiando il match grazie alle reti di Mura e Mereu. Piras con un tiro da lunga distanza riporta avanti i suoi ma a pochi minuti dal termine nuovo pari dei padroni di casa che sfruttano al meglio il portiere avversario andando a segno con Demurtas. Il match sembra destinato al pari ma in pieno recupero Chiabrando su tiro libero porta tre punti importanti alla San Sebastiano Ussana, chiudendo la partita sul 5-6.

Queste le parole di mister Luigi Cocco a fine match: “Nonostante la sconfitta è stata una partita buona da parte nostra nonostante siamo stati sempre a rincorrere nel risultato i nostri avversari. Abbiamo fornito una prestazione quasi totalmente all’attacco ma l’ottimo portiere dell’Ussana ha fatto la differenza. La loro bravura è stata finalizzare al meglio nelle ripartenze. A 3 minuti dalla fine sul 4-5 a nostro sfavore usciamo con il portiere di movimento e troviamo il pareggio ma allo scadere un tiro libero ci condanna alla quarta sconfitta consecutiva”.


 

You May Also Like

Commenta