La 16a giornata dell’Under 21…in voci e commenti!

Il Carloforte vince il big match di giornata contro il South West Sport. Vincono Serrenti e Gonnesa, staccandosi dalle zone più calde della classifica in cui continua, nonostante la vittoria, a stazionare l’Athena Oristano mentre la Leonardo prende punti al Futsal Villasor.


VILLASPECIOSA – PARCO CROSS SERRENTI : 2-4

2 Melis (V)

2 Sanna, Vinci, Pibiri (S)

Nemmeno il rientro in campo dopo un lungo stop del classe ’97 Follesa può evitare la quinta sconfitta casalinga stagionale per il Villaspeciosa, superato dal Serrenti dopo un primo tempo molto combattuto. Pronti-via e passano subito in vantaggio gli ospiti con Vinci, Arba sbaglia un passaggio, il centrale ospite intercetta e fa 0-1. La partita rimane comunque molto combattuta e entrambe le squadre hanno diverse occasioni per trovare la via della rete, a salire in cattedra a metà del primo tempo è il numero 3 dei padroni di casa Melis: prima pareggia i conti con una splendida punizione dai dieci metri e poi porta anche i suoi in vantaggio cinque minuti più tardi con un mancino diretto dalla zona del fallo laterale con la palla che sbatte prima sul palo e si insacca poi alle spalle dell’estremo difensore. Proprio una sfortunata deviazione di Melis, su tiro di Pibiri, permette però agli ospiti di trovare il pari nei minuti finali del primo tempo. Ancora Melis, protagonista assoluto del primo tempo, potrebbe rifarsi e siglare la tripletta ma un’altra sua punizione si infrange sulla traversa e si va così negli spogliatoi col punteggio di 2-2. Nel secondo tempo non entrano in campo col piglio giusto i ragazzi di mister Corbia e rischiano spesso di subire il gol che varrebbe la contro-rimonta avversaria ma nonostante ciò non mancano le occasioni ai biancorossi che si rendono molto pericolosi con Podda C. anche se nel loro momento migliore sono gli ospiti a ribaltare per la seconda volta il punteggio del match col destro di capitan Sanna, pronto a finalizzare al meglio uno schermo di calcio d’angolo. Neanche due minuti più tardi e un doppio errore del portiere Podda F. manda i ragazzi di mister Palla sul doppio vantaggio con la doppietta di capitan Sanna, vantaggio che potrebbero anche incrementare maggiormente ma stavolta , contrariamente da ciò che era accaduto pochi minuti prima, è un miracolo del portiere locale a tenere in piedi i biancorossi. Il Villaspeciosa prova disperatamente a riaprire perlomeno la partita e ci va spesso vicina con Melis e Podda C. ma rischia spesso di capitolare con i contropiedi avversari, nessuna delle due squadre però trova altri gol e al triplice fischio il risultato è 2-4 in favore del Parco Cross.

Uno degli ultimi arrivati in casa Serrenti, Lilliu, ci dice la sua: “Non è stata una partita semplice contro un avversario molto ostico, siamo prima passati in vantaggio e nel giro di 5 minuti ci hanno rimontato. Non è stato semplice riprendere in mano la partita e portare i 3 punti a casa. Stiamo attraversando un buon periodo e dobbiamo continuare cosi dando tutto quello abbiamo in campo.”


LEONARDO – FUTSAL VILLASOR : 11-5

5 Siddi, 3 Cossu, 2 Cherchi, Erdas (L) 

3 Pillitu, Vargiu, Taris (FV) 

Ottava vittoria consecutiva per la Leonardo che batte un rimaneggiato Villasor (assenti Ambus, Zorco, Iossa e Medda) e può approfittare del secondo stop di fila del South West Portoscuso e prendersi il secondo posto in solitaria. Partenza sprint da parte dei padroni di casa subito a segno in ripartenza con Cherchi e immediatamente sul doppio vantaggio con un tiro di Siddi, complice un errore di Murtas. Ancora Siddi, si gira, scarta il portiere e fa 3-0 ma non finisce qui perché il Villasor non riesce ad arginare gli attacchi avversari e subisce anche il 4-0 di Erdas, rapido ad avventarsi per primo su una respinta dell’estremo difensore e batterlo con un destro al volo. I biancoblu trovano la prima rete del match con un colpo di testa di capitan Pillitu, dimenticato da Podda e lasciato libero di colpire ma subiscono subito altri due gol, entrambi di Cossu, uno con un tiro di prima di sinistro che si insacca sotto la traversa e l’altro di destro su assist su assist di Siddi. Prima dello scadere, il gol di punta del pivot Vargiu manda però le squadre a riposo col risultato di 6-2. Nella seconda frazione è Siddi il protagonista nel bene e nel male: inizialmente perde subito un pallone e regala agli avversari il gol del 6-3 ad opera di Pillitu ma poi si rifà e nel giro di tre minuti porta gli arancioneri sull’8-3. Gli ospiti battono un altro colpo e danno nuovi segnali di ripresa con il gol che vale la tripletta del numero 10 Pillitu ma i locali non ci stanno e allungano ulteriormente il divario con le marcature di Cossu e Cherchi. Taris nel finale segna e rende meno amara la sconfitta per i ragazzi di mister Lombardi ma nel recupero è ancora Siddi a prendersi la scena saltando tutti i giocatori di movimento avversari più il portiere e appoggiando la palla nella porta sguarnita.

Diego Demurtas, dirigente della Leonardo e spettatore del match, si esprime sulla partita: “È stata una buona prova di carattere. La partita non era semplice, loro arrivavano da un’ottima risultato contro i primi in classifica. I ragazzi sono stato bravi a mantenere la concentrazione per tutta la partita e a sfruttare le loro qualità”.


GONNESA – FUTSAL 4 MORI : 11-4

4 Zara, 4 Riccaboni, Oddo, Meloni, Piga (G) 

Pinna, Dessì M, Piano, Lecca (F4M)

18 punti e -1 proprio dal Futsal 4 Mori per il Gonnesa, vittorioso per la seconda partita consecutiva. I biancoverdi soffrono un avvio di partita incerto e vanno sotto 0-2 con i gol avversari di Pinna e Dessì M. ma allo stesso tempo non impiegano molto a pareggiare i conti con Piga che dimezza il divario e col gol direttamente dalla sua porta del portiere Oddo (2-2). Continua il botta e risposta fra le due contendenti e stavolta a trovare il gol del nuovo vantaggio sono i locali grazie a una conclusione di Meloni però gli ospiti non cedono ai colpi avversari e al 20′ della prima frazione ristabiliscono per la seconda volta la parità. La partita continua a essere in bilico finché non inizia la giornata di Riccaboni e Zara: il pivot numero 9 porta ancora sopra i suoi e Zara firma una tripletta negli ultimi 8′ del secondo tempo, portando le squadre negli spogliatoi col risultato di 7-3. Il secondo tempo rinizia com’era terminato il primo, i padroni di casa hanno ormai trovato le misure per arginare gli ospiti e per riuscire ad imporre il loro gioco e vanno a segno per altre tre volte con Riccaboni che firma il poker. Capitan Lecca sigla il 10-4 ma ad avere la parola finale sono ancora i locali con il secondo poker biancoverde completato da Zara che mette a segno l’ultimo gol dell’incontro.


CARLOFORTE – SOUTH WEST SPORT : 6-4

2 D’Arco, 2 Luxoro, Damele, Leinardi (C) 

2 Corona, Sanna, Carboni (SWS)

Il Carloforte vince il match clou della 16a giornata e allontana le paure dopo il pareggio in casa del Futsal Villasor, mantenendo ancora grande distacco dalle inseguitrici e acquisendone maggiormente proprio sui pari-età di Portoscuso. L’inizio dei padroni di casa, fatta eccezione per l’ultima partita di campionato, non è mai dei migliori e anche in quest’occasione si ripete, vanno infatti sotto nei primi dieci minuti di gioco di due reti: lo 0-1 è di Carboni che recupera palla su Leinardi e sorprende sotto le gambe l’estremo difensore e lo 0-2 è siglato da capitan Sanna dopo aver preso palla dentro l’area a Puggioni. Come spesso accade però, dopo aver visto il vantaggio degli avversari, inizia a giocare la squadra di mister Farci, velocissima a ribaltare in pochissimo tempo completamente il risultato con i due gol di D’Arco e con la firma di Leinardi che conclude perfettamente in diagonale un triangolo nato da un rinvio di Ferraro e una successiva ottima sponda di Damele. Anche gli ospiti però rispondono prontamente al vantaggio dei padroni di casa trovando la rete del 3-3 con una fucilata dai sette metri di Corona, infilatasi all’incrocio dei pali. Il punteggio resta stabile anche nel secondo tempo fin quando Damele, autore già di un gran primo tempo, trova in contropiede il 4-3, finalizzando un’azione con Luxoro e Ghera. Stavolta i carlofortini non permettono agli avversari di rientrare in partita e alzano il ritmo, trovando anche il quinto gol grazie a uno schema su fallo laterale in cui Luxoro batte Castronovo al primo palo. Corona segna la doppietta personale e da qualche speranza ai suoi ma il secondo gol di giornata di Luxoro cancella ogni loro chance di rimonta e chiude la partita sul 6-4, il “Giunco” continua quindi a rimanere un fortino.

“Sapevamo che non sarebbe stata una partita facile vista la portata dell’avversario e la loro voglia di rivincita. Siamo partiti un po sottotono mentre gli avversari sono partiti molto forte e ci hanno messo in difficoltà. Nonostante l’iniziale svantaggio siamo riusciti a ribaltare il risultato ed a imporre il nostro gioco. Nel secondo tempo abbiamo giocato meglio creando di più e subendo solo negli ultimi minuti ma avendo sempre la partita sotto controllo. Adesso abbiamo una serie di partite complicate e dobbiamo pensare a fare risultato partita dopo partita dando il massimo. Vorrei infine fare i complimenti al Portoscuso per la partita disputata.” Le parole di Ferraro.


CARBONIA – ICHNOS SASSARI : 4-3 

Matta A, Pischedda, Inticu, Roberti (C) 

Solinas, Murru, Serio (IS)

Continua la propria rincorsa alle zone alte della classifica il Carbonia sconfiggendo con lo stesso risultato dell’andata la compagine sassarese. Il match è sin dai primi minuti molto combattuto e a trovare un primo vantaggio sono gli ospiti con Solinas servito in un due contro uno col difensore avversario. Dopo il vantaggio sono ancora gli arancioneri ad andare vicini al gol ma la conclusione di Marogna sbatte sul legno e qualche minuto più tardi sono allora i padroni di casa a trovare la rete con la marcatura di Matta A. che risolve una mischia in area di rigore. I ragazzi di mister Zara, galvanizzati dal gol appena siglato, trovano poco più tardi anche il 2-1 con Pischedda che capovolge il risultato ma non concede comunque tranquillità ai suoi che continuano a soffrire le invenzioni dei ragazzi di mister Soriga, frenati per la seconda volta dal palo, in quest’occasione colpito da Murru. Nel secondo tempo Murru però è meno sfortunato e centra il bersaglio grosso in ripartenza, firmando il 2-2, pari che però dura poco perché Inticu riporta avanti i biancoblu, bravi nonostante non producano un gran gioco a essere cinici e cogliere sempre l’occasione. Per la prima volta nell’incontro arriva anche il doppio vantaggio dei ragazzi di mister Zara con Roberti ma gli iglesienti non fanno a tempo nemmeno a festeggiare perché arriva il 4-3 degli ospiti con Serio. Serio prima dello scadere potrebbe anche trovare nuovamente il pareggio ma la sfortuna, come dimostrato in tutti i 60 minuti, non è dalla parte dei sassaresi e il suo tiro si stampa sulla traversa: 4-3 il risultato finale.

La vittoria dal punto di vista dell’estremo difensore Atzori: “Partita combattuta fino all’ultimo da entrambe le squadre. Siamo contenti di averla portata a casa perché questi 3 punti ci danno la forza per continuare a fare bene in campionato e cercare di salire in classifica. Sempre di più si vede quanto il mister Zara ci tenga a noi e quanto ad ogni allenamento fa il meglio per farci arrivare la domenica con la testa e lo stimolo giusto per affrontare la gara. A mille sino alla fine della stagione!”


ATHENA ORISTANO – FUTSAL VILLANOVA : 5-4

Cao, autogol, Pili A, Frau, Camedda (O) 

2 Pisu, Siddi, Distinto (FV) 

Ritrova finalmente la vittoria l’Athena nello scontro delle zone inferiori della classifica. Il Villanova ha un miglior approccio alla gare e nonostante le dimensioni del campo riesce a dare ordine alla propria manovra e compattezza alla proprio difesa, trovando il gol nei primi 7′ di gioco con una punizione di Distinto ma vedendosi subito recuperare da capitan Cao che segna in ripartenza a tu per tu con l’estremo difensore. La partita prosegue in equilibrio ed è un autogol dei bianconeri a concedere il vantaggio ai locali che poco più tardi sfruttano il momento d’entusiasmo e trovano anche il 3-1 con Pili A. Gli ospiti non demordono e continuano a macinare gioco concretizzando il 3-2 con Siddi allo scadere del primo tempo, si va così alla pausa con gli oristanesi sopra di un gol nel punteggio. Nel secondo tempo è l’Athena ad entrare meglio in campo e ottiene sin da subito dei risultati, con la partecipazione degli errori avversari, un pò meno attenti al rientro in campo: Frau trova il 4-2 e Camedda impiega poco ad allungare sul 5-2 con una conclusione che si insacca alle spalle di Porcu. I cagliaritani spronati dai gol subiti cercano una rimonta che avrebbe dell’incredibile e accorciano fino al 5-4 con una doppietta di Pisu, prima su punizione e poi con un tiro da dentro l’area di rigore. I locali accusano il colpo ma riescono a mantenere il vantaggio e portano a casa i tre punti, ritrovando la vittoria dopo 14 giornate.

Il parere di Cao per i padroni di casa: “Nel primo tempo l’approccio sia dal punto di vista tattico che mentale non è stato dei migliori ma dopo aver trovato il pareggio la prestazione è stata in crescendo. Nel secondo tempo, anche grazie alle parole del mister, siamo entrati in campo con molta determinazione e tanta voglia di ritrovare la vittoria che mancava da un sacco di tempo, siamo per questo contenti di averla ritrovata”.

You May Also Like

Commenta