La 20a giornata dell’Under21…in voci e commenti!

La 20a giornata del campionato Under21 é caratterizzata dal ricordo su tutti i campi del giovane Alberto Riccaboni. In questo turno il Carloforte viene sconfitto per la prima volta in stagione dalla Leonardo; vittorie lontane da casa per Carbonia e South West Sport, a farne le spese Villaspeciosa e Athena Oristano. Pareggio tra Futsal 4 Mori e Futsal Villasor, vittoria a tavolino per il Gonnesa, rinviata invece la partita tra Futsal Ossi e Futsal Villanova


FUTSAL OSSI – FUTSAL VILLANOVA : rinviata


GONNESA – ICHNOS SASSARI : 6-0 a tav.


VILLASPECIOSA – CARBONIA : 3-8

Pusceddu, Podda C, Melis (V) 

4 Inticu, 2 Elias, Floris, Pitagora (C) 

Trascinata da un super Inticu centra l’ottava vittoria stagionale il Carbonia, superando in trasferta il Villaspeciosa e passando in vantaggio dopo soli tre secondi di gioco proprio grazie al mattatore di giornata: i ragazzi di mister Zara battono il calcio d’inizio, palla dietro per Quartu che lancia lungo per Elias, il pivot fa da sponda e Inticu arriva in tempo per colpire la palla tra difensore e portiere depositandola in rete, subito 0-1. Il Villaspeciosa accusa il colpo e il Carbonia non si fa pregare per cogliere l’occasione con Elias che sfrutta un’altra disattenzione della difesa avversaria e su una ribattuta fa 0-2; sempre grazie al bomber biancoblu arriva una manciata di minuti più tardi anche lo 0-3, in seguito a uno sua fortuita deviazione che finisce alle spalle di Podda F. Pusceddu riaccende le speranze e sigla il primo gol biancorosso, Podda C. su una respinta della difesa trova poi anche il 2-3 ma una doppietta di Inticu, al terzo gol giornaliero, facilita tutto il secondo tempo agli ospiti e manda le squadre negli spogliatoi col Carbonia sopra di tre gol. Dopo la pausa gli ospiti salgono fino al 2-7 grazie alle prime marcature nella partita di Floris e Pitagora e il Villaspeciosa non rientra più in partita, nonostante il gol di Melis. A rendersi protagonista indiscusso nei minuti finali è ancora Inticu: Spanu batte una punizione e grazie a uno schema manda al tiro il suo compagno che non sbaglia e mette la parola fine al match (3-8).

Proprio Inticu, autore di un poker, esprime il suo pensiero sulla gara: “È stata una partita in discesa visto che dopo 3 secondi eravamo in vantaggio, anche se sono stati bravi a non mollare un secondo e a metterci in difficoltà in ogni momento, ma hanno trovato i nostri due portieri in formissima. Ci stiamo ritrovando come squadra dopo le sconfitte precedenti anche grazie all’arrivo di Litarru che rafforzerà sicuramente la squadra, siamo stati bravi nel fare le cose chieste e viste questa settimana in allenamento dal mister, ora ipotechiamo questa partita cercando di ricordare le cose sbagliate per migliorarle e testa al recupero di mercoledì”


LEONARDO – CARLOFORTE : 8-2

3 Siddi, 2 Podda, Cherchi, Cao, Erdas (L) 

D’Arco, Damele (C) 

La compagine cagliaritana vince il match più importante di giornata grazie a un grande secondo tempo, portandosi in questo modo a -4 dalla capolista Carloforte che perde la sua prima partita in stagione. Passano neanche cinque minuti e i padroni di casa sono avanti grazie al gol di Podda; lo stesso numero 2 tre minuti più tardi, sugli sviluppi di uno schema di calcio d’angolo, riceve palla, dribbla Zhou e con la punta infila Ferraro, siglando il 2-0. La partita è molto combattuta e per andare in gol i carlofortini sfruttano la prima opportunità utile su un mal posizionamento della difesa arancionera e accorciano sul 2-1; nei minuti seguenti il Carloforte ha spesso l’occasione di pareggiare ma trova sempre le chiusure dei padroni di casa che, a loro volta, hanno allo stesso tempo molte occasioni in contropiede per allungare il distacco, nessuna delle due trova però il gol e il punteggio alla fine dei primi 30′ è di 2-1. Il rientro in campo, solitamente favorevole agli ospiti, non è dei migliori per i ragazzi di mister Farci e i primi in classifica subiscono un uno-due micidiale dai locali nel giro di pochissimi minuti, a segno prima grazie a un’azione personale del pivot Cherchi e poi con Siddi, la quale conclusione viene deviata da un avversario e spiazza l’estremo difensore ospite; Damele con un gran gol al volo dopo una perfetta azione con Maurandi fa 4-2 ma Grosso e compagni non riescono a rientrare nel match, complici i tanti legni colpiti, e Erdas alla prima opportunità utile sfrutta il momento per riportare sul +3 il punteggio. Nei minuti seguenti la capolista esce definitivamente di scena e spiana il finale ai padroni di casa: Siddi trova in ripartenza il 6 a 2, e il numero 10 cala poi anche il tris dopo un duetto con Cherchi che gli permette di entrare in porta con la palla. Cao si prende infine la gioia di chiudere il match trovando l’8-2 e ribaltando completamente il punteggio dell’andata.

Le parole di Siddi per la Leonardo: “Siamo complessivamente soddisfatti, dal primo all’ultimo, era una gara importante non tanto per l’esito del campionato ma piuttosto per rivincita della squadra. Avevamo voglia di fare, e di rifarci dopo il risultato negativo dell’andata e così è stato. Dall’inizio alla fine abbiamo messo in campo tutte le forze che avevamo senza sbagliare quasi niente e con una buona prestazione ci siamo anche divertiti, credo sia questa la cosa più importante. Sono davvero orgoglioso di far parte di questo gruppo. Un pensiero per questa partita va anche ad Alberto, alla sua famiglia e i suoi amici più cari, questa vittoria la dedichiamo soprattutto a lui.”


FUTSAL 4 MORI – FUTSAL VILLASOR : 4-4

2 Cardia, Piano N, Fadda (F4M) 

Pillitu, Sonedda, Carboni, Podda (FV) 

Segno X fra la compagine sorrese e la compagine settimese, al termine di una partita in cui l’equilibrio fa da protagonista in entrambi i tempi. Capitan Pillitu sigla lo 0-1 e Sonedda dopo una manciata di minuti fa 0-2, Cardia con una doppietta immediata risolve però la situazione per i padroni di casa e aggancia il pari, portando col punteggio di 2-2 le squadre negli spogliatoi. Anche durante il secondo tempo non c’è una squadra che ha la meglio sull’altra ma a differenza del primo tempo sono i padroni di casa in quest’occasione a passare per la prima volta in vantaggio nell’incontro: Lecca appoggia la palla su schema da palla ferma a Fadda che scarica a sua volta su Piano, il giocatore rossoblu conclude in porta ed è 3-2; Carboni ristabilisce la parità, immolandosi al secondo palo per raggiungere un filtrante di Pillitu e arrivandoci in tempo, e Podda ribalta nuovamente il punteggio nei 60 minuti. Quasi allo scadere però il vincitore è ancora una volta la parità, trovata da Fadda, rapido ad avventarsi per primo su una respinta derivata da una sua precedente conclusione, è 4-4 il finale.

L’autore del pari finale Fadda ci parla del match: “È stata una bellissima partita, abbiamo veramente dimostrato di essere una grande squadra, purtroppo non siamo riusciti a finalizzare tutte le occasioni avute, credo che avremmo meritato qualcosa in più di un semplice punto. Ora tutti insieme testa alla prossima per i 3 punti”.


 

ATHENA ORISTANO – SOUTH WEST SPORT : 3-10

Pili A, Mirabella, Meloni (A)

3 Farris, 3 Corona, 2 Marongiu, Carboni, Biggio (SWS)

“Partita sulla carta facile vista la classifica che però siamo stati bravi a non sottovalutare, poteva finire con uno scarto maggiore ma commettiamo ancora troppi errori sotto porta e pecchiamo troppo di egoismo, nonostante ciò però siamo contenti di quello che stiamo facendo e vogliamo continuare così” Il commento di Bardi sul match.

Un match che come dice Bardi gli ospiti non sottovalutano e lo rendono senza storia, andando subito avanti grazie al gol di Corona e trovando il raddoppio con Farris che realizza un calcio di rigore. Il tempo passa ma la disputa continua a essere dominata e controllata dagli ospiti che, grazie alla seconda rete di giornata di Corona, vanno sullo 0-3; ancora Corona, trascinatore indiscusso dei suoi, firma poi anche il tris: 4-0 il parziale. Farris su schema da calcio d’angolo completa il “full” col suo compagno di reparto e Biggio ipoteca in seguito già dal primo tempo la gara, anche se arriva allo scadere il primo gol locale di Pili. La seconda frazione è come il primo tempo dominata da Carboni e compagni che trovano l’1-7 con la prima rete di Marongiu; Mirabella per i gialloneri fa 2-7 ma Carboni risponde nuovamente e Farris allunga ulteriormente, calando, così come Corona, il tris personale. Verso la fine dell’incontro arriva il 3-9 di Meloni a rendere meno amara la sconfitta ma anche stavolta l’SWS ribatte al gol subito trovando il 3-10 definitivo con Marongiu.

You May Also Like

Commenta