La 14a giornata di Serie C2… in voci e commenti!

Nel girone A continua a vincere il Cus che passa sul San Sperate, il Lanusei espugna Villaspeciosa e il Quartu porta a casa i 3 punti contro il Dym Sport. Il Serrenti sconfigge di misura il Selegas e il San Pio X batte il Carbonia. “Solo” pari tra Gonnesa e SWS.

Nel girone B continuano a vincere Ales e Audax Algherese, la capolista espugna Arzachena mentre gli algheresi passano sulla Maroso. La Futsal Alghero batte senza troppe difficoltà il Macomer e l’Uras vince di misura contro il San Gavino. Vittorie anche per Budoni e Happy Fitness che sconfiggono rispettivamente Porto Rotondo e Futsal Sassari.

GIRONE A


📌 Villaspeciosa – Sporting Lanusei : 4-7

⚽️ 2 Basile, Gai, Diovaldi (V)

⚽️ 3 Cissè, 2 Deiana, Pistis, Sodde (L)

Nel match di Villaspeciosa partono subito forte i ragazzi di Schirru che, dopo pochi minuti, trovano il vantaggio con Gai, abile a ribadire in rete una conclusione di Lampis. Il Lanusei è vivo e risponde prima con la rete del pari e poi con quella del vantaggio. Sul finire della prima frazione Basile, dalla zona del tiro libero, lascia partire una conclusione che bacia il palo e si insacca alle spalle di Marci. La prima frazione si chiude cosi sul 2-2.
Nella ripresa ci pensa Deiana a riportare in vantaggio i suoi con una giocata individuale da applausi. Il Villa accusa il colpo e capitola altre 3 volte prima che il neo acquisto Diovaldi realizzi il momentaneo 3-6. Nei minuti finali Cissè insacca il 3-7 e Basile rende solo meno amaro il passivo con il gol del 4-7.


📌 Selegas – Parco Cross Serrenti : 2-3

⚽️ Fenu, Ledda (S)

⚽ Maxia, Pusceddu, Fadda (PCS)

Partita che inizia bene per gli ospiti che si portano in vantaggio grazie a un tiro di Maxia su sviluppo da calcio d angolo che trova una deviazione e spiazza il portiere di casa. Il primo tempo vede diverse occasioni da una parte e dall’altra ma nessuna squadra si dimostra concreta sottoporta. Nella ripresa è ancora il Parco Cross a trovare la rete con Pusceddu che intercetta un passaggio orizzontale del Selegas e a tu per tu col portiere insacca. Reazione dei padroni di casa che trovano uno scambio al limite dell’area che accorcia le distanze con Fenu e poco dopo una chiusura in scivolata del difensore ospite su tiro di Ledda genera un beffardo pallonetto che spiazza Annis in uscita. La gara sembra bloccata sul 2 a 2 ma a pochi secondi dalla fine Fadda su tiro libero regala i 3 punti ai ragazzi di mister Piras.


📌 Futsal Virtus San Sperate – CUS Cagliari : 3-7

⚽️ 2 Ambus, Manunza (SS)

⚽️ 3 Santoni, 2 Faa, Mura, Puddu (C)

Il CUS Cagliari batte un ostico San Sperate ed allunga sulle inseguitrici sfruttando il turno di riposo dell’Ussana. Nel primo tempo dopo appena 10 minuti il Cus si porta sul 2-0 grazie al duo Santoni –Faa, il San Sperate però rimane in gara ed accorcia le distanze prima dello scadere della prima frazione con Manunza. Il secondo tempo si apre con il pareggio di Ambus, ma i cagliaritani di mister Boi si riportano immediatamente sul doppio vantaggio grazie a due marcature ancora di Faa e Santoni. Ambus prova a far rimanere i suoi in partita con la rete del 3-4 ma ma due rigori ad opera di Santoni e Mura ed il gol nel finale di Puddu chiudono la gara sul 3-7.


📌 CFC Quartu – DYM Sport Warriors : 3-2

⚽️ Cocco, Arrigo, Olla (Q)

⚽️ 2 Atzori (W)

Il Quartu vince e si rilancia ulteriormente nella lotta per non retrocede. Arriva invece una sconfitta per i Warriors che, con mister Saba in panchina, hanno comunque dato dei segnali di buon gioco. In avvio giocano meglio i settimesi, che trovano il gol su calcio di rigore con Atzori. Gli ospiti potrebbero allungare ma le conclusioni di Atzori e Mocci si stampano sulla traversa. Prima del riposo in contropiede Cocco pareggia i conti. Dagli spogliatoi escono meglio gli ospiti ed ancora su due azioni di contropiede trovano il doppio vantaggio con le marcature di Arrigo ed Olla. Atzori accorcia le distanze con un tiro su schema da calcio d’angolo ma, nonostante il forcing settimese, il risultato non cambia più fino al triplice fischio.


📌 SAN PIO X – Carbonia : 5-3

⚽️ 2 Mameli, Serreli, Spiga L, Pinna (SP)

⚽️ 2 Cuccuru, Spanu (C)

Orfano di Congia, Murgia, Carboni, Fontana, dello squalificato Zara e con Foddis e Biggio a mezzo servizio, il Carbonia non riesce nell’impresa di battere i cugini del San Pio X. Sono i padroni di casa a passare in vantaggio, con Mameli su schema su calcio d’angolo. Il Carbonia però non demorde, e dopo un palo di Porru trovano il pareggio con un diagonale di capitan Cuccuru. Nuovo vantaggio del San Pio ancora con Mameli, ancora su schema da calcio d’angolo, ma sempre su schema il Carbonia pareggia con Spanu. Ospiti che ci credono e trovano addirittura il gol del vantaggio ancora con Cuccuru. Nella ripresa, i padroni di casa fanno però valere la superiorità atletica dovuta alle maggiori rotazioni e prima con due conclusioni dalla lunga distanza ribaltano il punteggio sul 4-3 coi gol di Spiga e Serreli, poi chiudono definitivamente il match sul 5-3 con Pinna.


📌 Gonnesa – SOUTH WEST SPORT : 6-6

⚽ 2 Baraglia, Lindiri, Santus, Manca, Congiu (G)

⚽ 3 Mameli, 2 Carboni, Sanna (SWS)

Pirotecnico 6-6 nel derby sulcitano tra Gonnesa e SWS. Al termine di una bellissima gara, giocata ad alti ritmi e con tantissimi gol, un punto a testa per le due  formazioni sulcitane. Tra le file del Gonnesa spiccano la doppietta di Baraglia e i gol di Santus, Congiu, Manca e Lindiri. Mentre nella SWS decisive la tripletta di Mameli, la doppietta di Carboni e il gol di Sanna per il 6-6 finale.




GIRONE B


📌 Macomer – Futsal Alghero : 6-13

⚽ 3 Becca, 3 Melone, 3 Arru, Virdis, Idili, Todde, Cano (FA)

La Futsal Alghero espugna Macomer senza troppe difficoltà e continua l’ottimo cammino in campionato.
Nel primo tempo partono subito forte i giallorossi che nel giro di 10′ scappano sullo 0-3 con i gol di Arru, Becca e Virdis. Due disattenzioni difensive permettono ai padroni di casa di accorciare le distanze e di pareggiare i conti, ma Todde allunga nuovamente sul 2-4 a fine primo tempo.
Nella seconda frazione la futsal Alghero continua a macinare gioco e a creare occasioni senza però sfruttarle al meglio. La tripletta di Melone, le doppiette di Becca e Arru, e i gol di Idili e Cano mettono la parola fine al match.

“Era importante iniziare il girone di ritorno con una vittoria. I tre punti non sono mai stati in discussione ma se dovessi trovare il pelo nell’uovo avremmo potuto evitare alcuni gol, frutto di un po’ di superficialità da parte nostra in alcuni momenti. Ora ci attendono tre partite in casa, speriamo di proseguire nel percorso di crescita.” Queste le parole di Stefano Soro, dirigente della Futsal Alghero.


📌 Budoni – Porto Rotondo : 5-3
⚽ 2 Cau, Maccioni, Morlè, Miscera A (B)
⚽ Varrucciu, Brondolone, Deiana (PR)

“Anche oggi abbiamo avuto una partenza con il freno a mano tirato, i complimenti alla squadra avversaria sono d’obbligo perché erano attenti e concentrati su ogni palla. Nel secondo tempo è venuta fuori di più la nostra voglia di lottare per il vertice e abbiamo vinto con merito e anche con un po’ di sfortuna. Abbiamo capito ancora una volta che in questo campionato non ci sono e non ci saranno sfide semplici per nessuno” questo il commento di Alex Morlè.

Il derby gallurese parte subito con il Budoni in possesso del gioco e il Porto Rotondo sulla difensiva. A passare in vantaggio sono gli ospiti con Varrucciu, bravo a concretizzare una ripartenza causata da un errore locale. Il Budoni prova a reagire ma senza troppa lucidità. Il pareggio arriva con Cau che sfrutta una deviazione ospite e insacca. Il Porto Rotondo non demorde e va ancora una volta in vantaggio con Brondolone. Sul finire del primo tempo Cau, con un bellissimo gol al volo, pareggia i conti.
Nel secondo tempo sono ancora gli ospiti ad andare in gol per primi, infatti Deiana firma il 2-3 su calcio di punizione. La gara scorre senza tantissime occasioni sino quando Maccioni, con una deviazione ravvicinata realizza il 3-3.
Il gol sveglia il Budoni che prima allunga con Morlè e poco dopo archivia la pratica con Miscera A per il 5-3 finale.


📌 Audax Algherese – Maroso Gonnosnó : 7-2
⚽ 3 Sanna, 2 D’Antonio, Oggianu, Autogol (AA)
⚽ Sitzia A, Sitzia D (MG)

Antonio Baldino commenta cosi: “era una partita importantissima per tante cose, soprattutto dopo la pausa, mi interessava vedere la reazione della mia squadra dopo l’ottimo girone di andata e dopo la semifinale di Coppa Italia. Ho capito che ancora non siamo appagati è abbiamo voglia di raggiungere risultati oltre quelli già ottenuti. Proveremo a raggiungere la capolista Ales, pur sapendo di non poter sbagliare nemmeno un colpo”.

Nella gara del PalaCorbia D’Antonio e compagni passano sulla Maroso e puntano alla rincorsa verso la capolista.
Nel primo tempo è proprio D’Antonio a sbloccare la gara dopo 2′ portando cosi in vantaggio gli algheresi. La risposta gonnosnoese arriva al 12′ e al 23′ ma le conclusioni ospiti si infrangono prima sulla traversa e poi sul palo. Al 27′ arriva il raddoppio dei padroni di casa grazie ad uno sfortunato autogol. Al 30′ Sitzia A firma il parziale 2-1 con il quale si chiude la prima frazione.
La ripresa segue la falsa riga del primo tempo e al 5′ è Oggianu a firmare il 3-1 e poco dopo D’Antonio insacca la doppietta personale. La Maroso non riesce a reagire e capitola dal 20′ al 24′ con la tripletta di Sanna. Il gol di Sitzia D, rende solo meno amaro il passivo.


📌 Uras Futsal – SanGavino : 6-5
⚽ 4 Cancedda, Caboni, Serra (U)
⚽ 2 Loddo, Salis, Onnis, Madeddu (SG)

Nella prima frazione sono gli uresi a portarsi subito in vantaggio grazie al gol del neo acquisto Cancedda. Poco dopo capitan Caboni firma il raddoppio con un rasoterra, ma due distrazioni difensive permettono al San Gavino di pareggiare e sfiorare il vantaggio. Ci pensa ancora Cancedda a risollevare i padroni di casa e a mandare le squadre negli spogliatoi sul 3-2.
Nella ripresa partono ancora bene i locali che allungano rapidamente sul 6-2 con la doppietta di Cancedda e la rete di Serra. Gli ospiti accusano il colpo ma provano a riprendere la gara accorciando le distanze sino al 6-5 finale.

“A mio avviso abbiamo disputato una buona gara, contro un avversario che nonostante le momentanee 4 reti di svantaggio non si è arreso, probabilmente grazie anche ai nostri blackout di 2/3 minuti che spesso ci caratterizzano. Giocheremo ogni partita come se fosse una finale, così da poter agganciare i playoff che non sono poi così lontani, iniziando da venerdì contro l’Happy Fitness.
Per il resto sono felicissimo di aver esordito in questo sport per me nuovo e sono altrettanto felice delle 4 reti messe a segno sabato, ma questo passa in secondo piano.” Questo il commento di Cancedda.


📌 Arzachena – AC ALES : 3-5
⚽ Soro, Carboni, Portas (AR)
⚽ 2 Picchedda, Cascinu, Piras, Autogol (AL)

Partono subito forte i biancorossi che nei primi minuti creano diverse occasioni e mettono in difficoltà l’Arzachena. Dopo alcuni minuti l’Ales potrebbe passare in vantaggio ma un giocatore neroverde impedisce alla palla di entrare e genera un’espulsione e un rigore che i biancorossi trasformano per il vantaggio. Ci pensa poi Cascinu, dopo una bella azione corale, a raddoppiare i conti. L’Arzachena non molla e sfrutta il black out dell’Ales per due volte in inferiorità numerica in seguito ad una doppia espulsione. Il primo tempo si chiude però con il vantaggio biancorosso.
Nella ripresa i neroverdi continuano a pressare e trovano nel giro di pochi minuti i gol del pareggio e quello del clamoroso sorpasso. Il vantaggio neroverde suona però la sveglia alla capolista che reagisce in maniera veemente, prima trovando il pari e poi passando in vantaggio con una grande conclusione dalla distanza di Picchedda. Nei minuti di recupero un tiro di Cascinu, deviato da un difensore, si insacca alle spalle del numero uno neroverde.

Mauro Turnu dice la sua sulla gara: ” Sapevamo che sarebbe stata una partita molto difficile, sia per la lunghissima trasferta, sia per l’avversario che avevamo di fronte. Siamo partiti bene, ma abbiamo avuto quel calo che ha riacceso la partita. Era importante reagire e vincere in questo modo fa sempre piacere, ora testa alla prossima partita!”.


📌 Futsal Sassari – Happy Fitness : 1-2
⚽ Branca (FS)
⚽ Ferinu, Unali (HF)

Nel match di Usini sono i turritani a spuntarla con un gol di vantaggio che vale i 3 punti
In avvio entrambe le formazioni preferiscono non affondare e studiarsi, infatti la frazione scorre senza grandissime occasioni sino all’intervallo.
Nella ripresa la musica cambia ed è il Futsal Sassari a sbloccare la gara con Branca che con un bel diagonale non lascia scampo a Manca. L’Happy accusa il colpo ma reagisce e si spinge in avanti alla ricerca del pari. Il gol arriva pochi minuti dopo e porta la firma di Ferinu, lesto a respingere in rete la respinta del portiere su punizione. La gara si accende, il Futsal Sassari sfiora il gol, l’Happy colpisce due legni e si susseguono tante occasioni. A mettere la parola fine al match ci pensa Unali a 1′ dal termine: Sanna recupera palla a metà campo e serve il pivot che a porta praticamente sguarnita insacca la rete del definitivo 1-2 che vale i 3 punti.

You May Also Like

Commenta