La 16a Giornata di Serie A2 e Serie B…in voci e commenti

Per la seconda volta consecutiva Ruggiu regala un punto al Città di Sestu all’ultimo giro di lancette. La Leonardo perde a Merano e vede la salvezza allontanarsi. Ennesima sconfitta per il Futsal Ossi, travolta dal capocannoniere del girone DelGaudio. Larga vittoria casalinga per l’FF Cagliari. Il Club San Paolo perde lo scontro salvezza contro il Foligno.

📌 Città di AstiCittà di Sestu : 5-5

⚽️ 3 Fortino, Fazio, Ongari (A)

⚽️ 2 Dall’Onder, Mura, Hozjan, Ruggiu (S)

Pari pirotecnico tra il Città di Asti ed un Città di Sestu mai domo, capace di trovare ancora una volta con Ruggiu il pari all’ultimo giro di lancette. Match sbloccato dopo appena 19 secondi dal gol di Fortino su invenzione di Fazio e piemontesi che dunque si trovano da subito a condurre. Dall’Onder pareggia i conti con una splendida girata che si stampa sotto l’incrocio dei pali ma a metà tempo Ongari riporta i padroni di casa in vantaggio sfruttando al meglio una respinta di una sua stessa conclusione. Ancora uno scatenato Fortino prova a piazzare l’allungo su schema da calcio d’angolo ma il Sestu risponde con la prima rete stagionale di Mura con un rasoterra che si infila sotto le gambe di Tropiano. Il gol di Fazio su assist di Fortino manda però le squadre al riposo sul 4-2. Nella ripresa sardi subito pericolosi con due splendide azioni di Hozjan ma lo sloveno prima colpisce il palo e poi è poco preciso sotto porta. I tentativi sestesi vengono però premiati quando Dall’Onder trova la rete su un rasoterra ed Hozjan con una splendida conclusione impattano il match sul 4-4. La magia di tacco di Fortino sembra indirizzare nuovamente la partita in direzione piemontese ma in situazione di portiere di movimento a 40 secondi dal termine Ruggiu è freddissimo sotto porta, superando con un rasoterra Tropiano per il 5-5 finale.


📌 BUBI MeranoLeonardo : 4-1

⚽️ 2 Rafinha, Beregula, Trunzo (M)

⚽️ Grandinetti (L)

Pesante sconfitta in termini di classifica per la Leonardo, sconfitta per 4-1 sul campo del Merano. Nella prima frazione i padroni di casa fanno la partita, mentre i ragazzi di mister Petruso provano a pungere in ripartenza. Lecca si supera in avvio su Trunzo ma nulla può al 9’ quando Rafinha con uno scavetto lo supera sul primo palo. Grandinetti pareggia i conti dopo una palla recuperata dallo stesso Italo-argentino con successiva conclusione rasoterra che non lascia scampo a Vanin. Prima del riposo Lecca salva ancora i suoi su Ikoma e Trunzo mentre Vanin respinge una conclusione di Podda. Ad inizio ripresa Trunzo becca l’incrocio dei pali e nei minuti successivi Lecca salva ancora il risultato. Dall’altro lato del campo Perdighe ci prova in rovesciata ma sul ribaltamento di fronte Rafinha porta nuovamente i giallorossi in vantaggio a nove minuti dalla fine. Mister Petruso ci prova col portiere di movimento ma Beregula a 3’ dal termine recupera palla e sigla a porta vuota il 3-1. Il match viene definitivamente chiuso poco più tardi con Trunzo che calcia dalla sua area, trovando il gol del 4-1.

Queste le parole di Diego Demurtas a fine match: “Eravamo coscienti del fatto che fosse una partita fondamentale per il prosieguo del campionato. La partita è rimasta in costante equilibrio fino agli ultimi minuti, anche grazie all’ottima prestazione di Lecca. Ora pensiamo subito al derby di sabato prossimo”.


📌 Futsal OssiFutsal Villorba : 1-9

⚽️ Demontis (O)

⚽️ 4 Del Gaudio, 2 Del Piero, Vailati, Maddalosso, Rossi (V)

Netta sconfitta per Fiori e compagni contro il Villorba. Dopo neanche due minuti di gioco il capocannoniere del campionato Del Gaudio ha già trafitto la retroguardia e gli ospiti possono già amministrare senza troppe difficoltà il vantaggio. I padroni di casa fanno fatica a creare occasioni pericolose dalle parti di Venier e sul finire della prima frazione Maddalosso e Del Piero portano il punteggio sullo 0-4. Ad inizio ripresa gli ospiti mettono definitivamente la freccia andando a segno ancora con Del Gaudio e Del Piero. C’è comunque soddisfazione tra i locali per la prima marcatura in Serie A2 per il capitano dell’Under 19 ossese Nicola Demontis. Nei minuti finali del match i veneti rendono il distacco più ampio andando in rete con Rossi, Vailati e con Del Gaudio che firma così il poker personale e mette un’ulteriore firma sull’1-9 finale.


📌 FF CagliariClub Roma Futsal : 11-3

⚽️ 3 Serpa, 2 Saddi, 2 Lintas, 2 Alan, Piaz, Kivits (FFC)

⚽️ 2 Cavalli, Previtali (CR)

Tutto facile per l’FFC al PalaConi contro il Club Roma Futsal. Incredibilmente dopo due minuti di gioco sono gli ospiti ad andare in vantaggio con Cavalli dalla distanza. Serpa sigla subito il gol del pari superando Nochimura con una conclusione che si stampa sotto la traversa. Capitan Piaz in contropiede sigla il vantaggio e poi Alan su assist di Serpa allunga sul 3-1. Il Club Roma ci prova col portiere di movimento ma Serpa ed Alan recuperano palla e nel giro di pochi minuti i rossoblu si trovano dunque sul 5-1. Prima del riposo c’è tempo per la rete di Saddi, con il match dunque già virtualmente chiuso dopo i primi venti minuti effettivi. Nella seconda frazione i padroni di casa amministrano senza troppe difficoltà il netto vantaggio fin quando i laziali ci provano nuovamente col portiere di movimento, a questo punto arriva infatti una nuova accelerata da parte dei ragazzi  di mister Podda che trovano ancora il gol con Serpa e Saddi. Previtali sigla la rete dell’8-2 ma la doppietta del classe 2001 Lintas ed il gol di Kivits portano ad 11 il conto delle reti rossoblu. In mezzo c’è spazio per la doppietta personale di Cavalli, per l’11-3 con cui termina il match.


📌 FolignoClub San Paolo : 2-0

⚽️ Mitake, Giardini (F)

Un Club San Paolo sfortunato esce sconfitta dallo scontro salvezza contro il Foligno. Nei primi minuti sono i biancoverdi ad avere dalla propria parte il pallino del gioco: Trincas dopo uno scambio con Fois cerca di servire verso il secondo palo Atzeni, ma c’è una buona uscita del portiere che blocca. In rapida successione prima Fois e poi Bigi si fanno murare due punizioni dal limite dell’area. Gli ospiti creano pochi pericoli dalle parti di Dimenna, rendendosi pericolosi solo con qualche tiro dalla distanza o con delle ripartenze ma senza mai impesierire gli ospiti. Sul finire del primo tempo Trincas dopo aver saltato un uomo, si invola verso la porta avversaria ma viene sgambettato da dietro, l’arbitro tuttavia anziché fischiare il fallo che avrebbe significato tiro libero, fischia e ammonisce Trincas per simulazione. Nel secondo tempo la San Paolo continua a creare ma non colpisce e viene punita: sfruttando una palla messa sul secondo palo il Foligno passa infatti in vantaggio. In entrambi i tempi a metà frazione i padroni di casa esauriscono il bonus falli, ma in entrambi i casi i biancoverdi non riescono ad arrivare al tiro libero. Aresu ci prova da fuori e sul secondo palo Barbieri tocca verso la porta, ma non abbastanza per superare il portiere avversario che ferma la palla sulla linea. La doccia fredda arriva a pochi minuti dalla fine, Dimenna si supera e nega il 2-0 casalingo, ma proprio sugli sviluppi del corner un giocatore umbro lasciato solo piazza la palla in porta 2-0. Il Club San Paolo prova ancora ad attaccare e Faraon su un schema da calcio d’angolo dal limite dell’aria, decide di piazzare il pallone ma purtroppo la palla esce di poco. Mister Barbieri a 4’ dalla fine decide di sfruttare la carta del quinto uomo ma Atzeni a 2‘ dal termine, per bloccare una ripartenza, si becca il secondo giallo con la partita che sostanzialmente finisce qui. C’è spazio negli ultimi secondi per un’occasione nella quale Trincas trova Faraon largo, con quest’ultimo che non riesce a trovare la porta.

Questo il commento di Emanuele Trincas al termine dei 40’: “Ce la stiamo mettendo tutta, ma i risultati e soprattutto gli episodi ci sono sfavorevoli. Offriamo in campo buonissime prestazioni ma spesso non riusciamo a concretizzare le occasioni che creiamo e questo lo paghiamo caro. Abbiamo ancora dei punti di vantaggio sulle squadre sotto di noi e dobbiamo continuare a lavorare duro e cercare di essere più cinici sotto porta. Ci aspetta un finale di stagione impegnativo ma vediamo queste 6 partite tutte come se fossero finali”.

You May Also Like

Commenta