La 16a giornata di Serie C2… in voci e commenti!

Nel girone A Vincono le prime quattro della classe: al CUS bastano due gol, l’Ussana supera il SWS, il San Sperate vince all’ultimo respiro ed i Warriors battono il Gonnesa. Vittorie anche per Carbonia e San Pio.

Nel girone B ennesima vittoria dell’Ales che sconfigge l’Uras, mentre la Futsal Alghero e l’Audax Algherese passano rispettivamente su Macomer e Futsal Sassari. Il Budoni vince contro l’Happy Fitness, il Sanluri supera tra le mura amiche il Porto Rotondo e l’Arzachena passa agevolmente sulla Maroso.

📌 SAN PIO – Parco Cross Serrenti : 4-3
⚽ 4 Mameli (SP)
⚽ 2 Pusceddu, Piscitelli (PC)

Al termine di una una partita equilibrata, il San Pio, trascinato da Mameli, autore di un poker, porta a casa i tre punti contro un Parco Cross molto pericoloso soprattutto in avvio, coi ragazzi di mister Piras che iniziano il match con un pressing alto che lascia poco spazio in fase di impostazione agli iglesienti. Passano però in vantaggio i padroni di casa dopo circa dieci minuti con gol di Mameli. Gli ospiti reagiscono bene ed impensieriscono De Santis; lo stesso vale per Annis, il quale effettua numerose parate. Poco prima della fine del primo tempo il Serrenti raggiunge il gol del meritato pari con Pusceddu. Ad inizio secondo tempo gli ospiti partono forte e creano numerose occasioni ma su una ripartenza Vitanza grazie a una verticalizzazione trova Mameli che realizza il 2-1. Numerose le parate di entrambi i portieri fino a quando Mameli calcia su schema di fallo laterale e sigla il 3-1. A dieci minuti dalla fine il Serrenti rimane in inferiorità numerica e Mameli realizza il poker personale chiudendo virtualmente il match. Il Serrenti però reagisce da grande squadra ed accorcia le distanze fino al 4-3 con i gol di Piscitelli ed ancora Pusceddu.


📌 CFC Quartu – CUS Cagliari : 0-2
⚽ Sparapani, Santoni (CC)

Bastano due reti nella prima frazione alla capolista per espugnare il PalaBeethoven. Avvio di partita favorevole ai ragazzi di mister Boi con il Quartu che prova a rendersi pericoloso dalle parti di Sedda in ripartenza. Gli ospiti la sbloccano dopo pochi minuti con Sparapani con una conclusione in diagonale che non lascia scampo a Mura. Lo stesso numero 1 dei padroni di casa tiene a galla i suoi con ottimi interventi, ma non può nulla sulla rete dello 0-2 ad opera di Santoni sul secondo palo su assist di Sparapani. Nel finale della prima frazione i ragazzi di mister Perra colpiscono la traversa su calcio di punizione. Nel secondo tempo il CUS continua ad attaccare ma la poca precisione sotto porta e le parate di Mura tengono il risultato in bilico fino ai minuti finali. All’ultimo giro di lancette il Quartu potrebbe accorciare le distanze su calcio di rigore ma Frau dal dischetto calcia a lato ed il match termina così 0-2.


📌 Ussana – SOUTH WEST SPORT : 4-3
⚽ 2 Piras, Agus, Ledda O (U)

⚽ Sanna, Mameli, Loi F (SWS)

Vittoria e secondo posto confermato per un Ussana come sempre perfetto tra le mura amiche. Avvio di match favorevole ai padroni di casa che sfiorano il goal con una conclusione di Piras che colpisce i legni. La partita è equilibrata ma la prima frazione di gioco finisce 1-0 per i padroni di casa che con un tiro dalla distanza di Piras si porta in vantaggio. La ripresa si apre con una punizione perfetto di Omar Agus sulla quale il portiere ospite non può farci nulla. Il South West però non molla e pareggia i conti sfruttando due errori difensivi dei ragazzi di mister Laconi. L’Ussana si riporta però in vantaggio Ledda che riceve il passaggio da Piras.
Lo stesso Piras poi chiude la partita con Ledda che ricambia l’assist al classe ‘96. Negli ultimi istanti di match gli ospiti rendono il parziale meno amaro siglando la rete del definitivo 4-3.


📌 Gonnesa – DYM Sport : 3-5

⚽ 2 Ledda F, Mocci, Atzori, Locci (D)

I Warriors espugnano Gonnesa e continuano il loro percorso nella zona alta della classifica, Atzori e compagni superano i sulcitani al termine di una gara molto equilibrata. La doppietta di Ledda e i gol di Mocci, AtzoriLocci valgono i 3 punti alla Dym.


📌 San Sperate – Selegas : 8-7
⚽ 3 Fois, 2 Valeri, 2 Ambus, Massa (SS)
⚽ 2 Congiu, 2 Piras, 2 Vargiu, Fenu (S)

Partita ricca di goal quella tra la Virtus ed il Selegas che al termine dei 60 minuti premia i ragazzi di mister Cocco. Partono subito forte gli ospiti portandosi in vantaggio con Fenu, ma la risposta della Virtus non si fa attendere e prima pareggia con Valeri e poi con Fois e Ambus si porta sul 3-1. Gli ospiti non ci stanno e nel giro di cinque minuti recuperano e con un incredibile parziale con la doppietta di Congiu ed il gol di Piras si portano addirittura in vantaggio sul 3-4 con il quale si chiude il primo tempo. Il secondo tempo si apre con il gol di Piras che consegna il doppio vantaggio agli ospiti. La Virtus reagisce ed in sequenza prima Massa, poi Ambus e Fois firmano il nuovo sorpasso sul 6-5. Il Selegas è però duro a morire e con una nuova fiammata porta il risultato sul 6-7 grazie ad una doppietta di Vargiu. Ancora una volta però i padroni di casa non ci stanno e nei minuti finali prima Fois pareggia i conti e poi Valeri chiude il match sull’8-7 definitivo che fa impazzire di gioia la tifoseria locale.


📌 Villaspeciosa – Carbonia : 6-7
⚽ 2 Lasio, Lampis, Gai, Diovaldi, Basile (V)
⚽ 3 Nonnis, Quartu, Zara, Porru, Cuccuru (C)

Grazie alla seconda tripletta consecutiva di Nonnis, il Carbonia espugna il campo di Villaspeciosa. Primo tempo pirotecnico, concluso 6-4 a favore dei padroni di casa. Nei primi minuti la doppietta di Lasio ed il gol di tacco di Zara aprono il festival del gol con continui ribaltamenti di punteggio fino al termine dei primi 30 minuti. Nel secondo tempo i padroni di casa provano a gestire il doppio vantaggio ma il gol di Cuccuru riapre definitivamente il match. A questo punto sale in cattedra Nonnis che su calcio di punizione pareggia i conti ed infine su assist di Quartu a venti secondi dal termine consegna i tre punti alla squadra di mister Congia.




📌 Accademia Sanluri – Porto Rotondo : 3-2
⚽️ Podda, Fenu, Colombo (S)
⚽️ Pischedda, Varrucciu (PR)

In avvio sono gli ospiti a partire meglio e a creare subito diverse occasioni su cui il portiere sanlurese si supera più volte. Il Sanluri cerca la reazione ma le iniziative locali sono abbastanza timide e non portano grandi risultati. Ci pensa Pischedda a sbloccare le marcature per il Porto Rotondo, seguito dal gol di Varrucciu che chiude la prima frazione sullo 0-2.
Nella ripresa la musica cambia e sono i padroni di casa a fare la partita, i sanluresi prendono in mano il pallino del gioco e si fanno pericolosi dalle parti del numero uno ospite. Al 10′ infatti i padroni di casa trovano l’1-2 e il 2-2 in rapida successione. Il Porto Rotondo cerca di rientrare in partita ma il Sanluri ipoteca la gara a 6′ dalla fine con il gol del 3-2 che mette la parola fine al match.

Ecco il commento del dirigente ospite Giovanni Murrali: “Partita dai due volti, primo tempo ben giocato da noi con un risultato che poteva essere più rotondo, ma nel secondo tempo abbiamo avuto un calo inspiegabile visto la posta in palio. Speriamo che ci sia una reazione già da sabato in una partita difficile contro una delle favorite del campionato come l’Audax Algherese.


📌 Budoni – Happy Fitness : 11-3
⚽ 4 Venale, 3 Morlè, 2 Miscera A, Cau, Dalu (B)

Nel match di Budoni sono i padroni di casa a partire più determinati, vogliosi di riscattare la brutta prestazione della settimana precedente. Sono però i turritani a passare in vantaggio sfruttando un errato disimpegno di Uccheddu. Il Budoni non si scompone, prima trova il pari con Dalu e poco dopo si porta in vantaggio con Miscera A. I galluresi controllano la gara e allungano sul 3-1 con Morlè, chiudendo cosi la prima frazione in vantaggio.
Nella ripresa l’Happy prova a riprendere la gara ma il Budoni insacca il 4-1 con Cau su calcio di rigore. Venale firma subito dopo il 5-1, ma l’Happy Fitness con una breve reazione accorcia sino al 5-3. I turritani potrebbero avvicinarsi ulteriormente ma Sergenti neutralizza un calcio di rigore. Il Budoni, in pieno controllo della gara, va in gol diverse volte sino all’11-3 finale.


📌 Audax Algherese – Macomer : 5-4
⚽ 3 Moro, D’Antonio, Salvatore (A)

Al PalaCorbia sono i padroni di casa a partire meglio, infatti al 3′ il solito D’Antonio sblocca la gara. La reazione ospite arriva intorno al 14′, prima con la rete del pari e poco dopo con quella del vantaggio. Gli ospiti sfruttano il calo dell’Audax e allungano sull’1-3, nei minuti finali del primo tempo Salvatore accorcia le distanze.
Nella seconda frazione partono meglio gli ospiti che si portano sul 2-4 dopo pochi minuti. D’Antonio potrebbe firmare il 3-4 ma il numero uno ospite si supera e gli nega la gioia del gol. La reazione catalana arriva con l’ingresso di un ispiratissimo Moro che nel giro di 10′ accorcia le distanze, ristabilisce la parità e regala la vittoria all’Audax con il gol del 5-4.

“Purtroppo è un periodo strano, a livello mentale, l’imprecisione sotto porta ci porta poi ad inseguire e triplicare gli sforzi. Sappiamo che solo continuando ad allenarci potremo allontanare questo problema.” Cosi Antonio Baldino al termine della gara.


📌 ASD Uras – AC ALES : 4-7
⚽ 2 Cancedda, 2 Serra (U)
⚽ 5 Picchedda, Deidda D, Cascinu (A)

Nel primo tempo i padroni di casa partono bene, tenendo testa alla capolista, passando in vantaggio grazie ad un autogol e raddoppiando con un fantastico gol di Cancedda. La partita si dimostra molto fisica e le occasioni scarseggiano, ma l’Ales accorcia le distanze La prima frazione si chiude sul 3-2.
Nella ripresa la capolista riprende in mano la gara dopo diverse difficoltà, pareggiando i conti e allungando nonostante la quarte rete locale, chiudendo con un sofferto 4-7 finale.

Queste le parole di mister Salis: “Una vittoria meritata perché abbiamo dimostrato a noi stessi che non bisogna mai mollare, le inseguitrici non mollano un colpo e non sbagliano un passo.
Migliore in campo sicuramente il gruppo capace di sollevarsi tutti insieme nei momenti di difficoltà, ma abbiamo ancora tantissimo da migliorare e imparare! Un appunto sugli avversari visto che la classifica non fa giustizia a questi ragazzi perché sono veramente una bella squadra”.


📌 Futsal Sassari – Futsal Alghero : 2-5
⚽ 2 Magnini (FS)
⚽ 2 Cano, Arru, Becca, Sarritzu (FA)

Nel primo tempo sono i giallorossi a fare la partita, sbloccando la gara dopo pochi minuti e allungando sino al 3-0 grazie alle marcature di Cano, Arru e Becca. Prima dell’intervallo Magnini firma la rete del 3-1.
Nella ripresa la musica non cambia, infatti gli Algheresi vanno sul 4-1 con Canu, i sassaresi accorciano nuovamente le distanze, però la prima rete stagionale di Sarritzu sancisce il definitivo 5-2.

Questo il commento di Gabriele Sarritzu, alla prima gioia stagionale: “È stata sicuramente una partita maschia, loro vengono dal calcio a 11 e si vede, ma nonostante questo ci hanno creato qualche difficoltà. Sono contento per la vittoria di squadra e per il mio primo gol, sono finalmente riuscito a sfruttare le occasioni e lo spazio che il mister mi ha concesso, infatti lo ringrazio tantissimo per la fiducia. Ora testa alla prossima gara”.


📌 Arzachena – Maroso Gonnosnó : 7-1
⚽ 4 Carboni, Jamel, Portas, Marzeddu (A)

⚽ Melis A (MG)

Settebello Arzachena ai danni della Maroso. I neroverdi partono forte sbloccando la gara con Carboni, lo stesso Carboni poco dopo raddoppia. La Maroso cerca la reazione, sfiora il gol in diverse occasioni ma è ancora l’Arzachena ad andare in rete con Porta, ben assistito da Bourzaine. Ci pensa Melis A. ad accorciare le distanze per la Maroso con una conclusione da fuori area. Nemmeno il tempo di esultare e Carboni allunga nuovamente sul 4-1 con un tiro da posizione defilata.
Nella seconda frazione Jamel insacca dopo pochi minuti il 5-1, poi Carboni realizza il poker personale e Marzeddu, su tiro libero, mette fine alla gara.

” Una vittoria cercata e voluta, i ragazzi erano carichi dopo la pessima prestazione contro la Futsal Alghero, sono contento per le prestazioni dei due giovani del settore giovanile Floris di 16 anni e Portas di 17 che stanno crescendo sempre di più partita dopo partita e mi chiedo come mai non si guardi anche da noi per le rappresentative regionali.”  Queste le parole di Gabriele Longu.

You May Also Like

Commenta