La 17a Giornata di Serie A2 e Serie B…in voci e commenti

Vittoria e ritorno in zona play-out per la Leonardo contro il Futsal Ossi. Ottovolante FF Cagliari, sconfitto a domicilio il Forte Colleferro. Niente da fare per il Club San Paolo: lo United Aprilia vince 3-6.


LEONARDO – FUTSAL OSSI : 9-2

2 Deivison, 2 Dos Santos, Demurtas, Etzi, Grandinetti, Perdighe, Siddi (L)

Muresu, Loriga (O)

La Leonardo vince il derby contro il Futsal Ossi e torna in zona play-out, mentre gli ospiti sono sempre più vicini alla retrocessione diretta. Il match viene sbloccato da Dos Santos al 4’ di gioco con un colpo di tacco che supera un incolpevole Cabras. I ragazzi di mister Loriga però rimangono nel match, colpendo un palo da posizione defilata con Muresu. A metà frazione arriva il raddoppio dei padroni di casa, oggi in completo bianco e grigio, con Perdighe su assist di Deivison. Muresu spreca da posizione ravvicinata, mentre dall’altra parte del campo i padroni di casa vanno a segno due volte in rapida successione prima con Dos Santos, ben appostato al secondo palo su assist di Grandinetti, poi con lo stesso Grandinetti su una grande giocata di Deivison. Prima del riposo arrivano però due reti dell’Ossi che riaprono la disputa: Muresu sigla il 4-1 su assist di Fiori e Loriga a 14 secondi dalla sirena di metà partita, raccoglie una doppia ribattuta di Lecca e manda le squadre al riposo sul 4-2. Nel secondo tempo gli ospiti però cedono fisicamente e col passare dei minuti la Leo ha sempre meno difficoltà ad arrivare dalle parti di un ottimo Cabras: Deivison su assist di Podda scaccia i fantasmi siglando il 5-2. Etzi su pallonetto e Demurtas con un tap-in sotto porta chiudono definitivamente il match, mentre nei minuti finali del match c’è tempo per la doppietta personale di Deivison e per la prima rete in Serie A2 del classe 2001 Siddi.

A fine match abbiamo sentito proprio Riccardo Siddi: “A livello personale sono molto soddisfatto per il primo gol in campionato e per essere riuscito a ritagliarmi del minutaggio all’interno del match. La partita, nonostante quanto dicesse la classifica, poteva presentare numerose insidie ma noi, nonostante qualche difficoltà nel corso del match, siamo riusciti a superare al meglio quest’ostacolo”.


POLISPORTIVA FORTE COLLEFERRO – FF CAGLIARI : 1-4

Forte L (C)

2 Serpa, Serginho, Barbarossa (FFC)

Ottava vittoria consecutiva e distacco invariato sulla capolista Italpol: erano questi gli obiettivi prefissati da Alan e compagni prima della trasferta contro il Colleferro e così è stato. Dopo una prima fase di studio sono i ragazzi di mister Podda a rendersi pericolosi con Serginho ma Tantari devia la conclusione del capitano rossoblù. Il vantaggio dell’FFC arriva dopo 8 minuti effettivi con Serpa, su assist di Serginho direttamente da calcio d’angolo. I laziali rispondono ma Setzu è sempre prontissimo nel respingere i tentativi di Collepardo e Nenè. Il pari arriva prima del riposo con Lorenzo Forte che, su assist di Nenè, manda le squadre al riposo sul pari. Nella seconda frazione è l’FFC a fare la partita ma i padroni di casa difendono bene ed in fase d’attacco, sfruttando la tattica del portiere di movimento per la quasi intera durata del secondo tempo, riescono comunque a rendersi pericolosi. Il nuovo vantaggio rossoblù arriva grazie alla splendida conclusione di Serginho che non lascia scampo a Tantari. Il punteggio non cambia fino all’ultimo minuto di gioco, quando su un pallone recuperato da Serginho (che scatenerà le proteste dei padroni di casa per un presunto fallo n.d.r.), Barbarossa porta i suoi sul doppio vantaggio. Negli ultimi secondi c’è spazio anche per la doppietta personale di Serpa, con l’italo-brasiliano che sigla nella porta sguarnita il gol dell’1-4 con cui termina il match.

“È stata una partita durissima ma giocata alla grande soprattutto nell’atteggiamento dei ragazzi” dice Diego Podda all’ufficio stampa rossoblù. “I ragazzi sono stati all’altezza della situazione contro un avversario determinato come non mai. Quelli di oggi sono tre punti di grandissima importanza, per la classifica e per la crescita della squadra, e si chiude un altro mini ciclo dove il gruppo continua ad alimentare ambizioni che vanno oltre la classifica. Perché sono le ambizioni di giocatori e società vogliosi di continuare a migliorare e crescere”


CLUB SAN PAOLO – UNITED APRILIA : 3-6

2 Barbieri, Trincas (SP)

4 Savi, Diguinho, Pestana (U)

Nonostante l’ennesima buona prova il Club San Paolo continua a non trovare i tre punti: al PalaConi passa infatti l’Aprilia, trascinato dal poker di Savi. Primi minuti di gioco di studio con la San Paolo subito in pressing per non far ragionare gli avversari: nei primi minuti di match arrivano infatti poche occasioni per entrambe le formazioni. Col passare dei minuti ci provano i padroni di casa: Barbieri trova la respinta del portiere su un lancio di Trincas e poi Tatti prova il tiro al volo direttamente sul lancio di Dimenna. La partita si sblocca però a metà partita: arriva infatti in rapida successione il doppio vantaggio biancoverde, prima Barbieri da posizione angolata di punta fredda il portiere romano per l’1-0, poi ancora il classe ’96 dopo un grande anticipo in pressione, non sbaglia a tu per tu con il portiere e porta i suoi sul 2-0. A questo punto i giovani di mister Barbieri provano a gestire palla ma arrivano molto presto al quinto fallo per via della fisicità degli avversari e questo costringe i biancoverdi a non poter più pressare come nei primi minuti. Lo United Aprilia forte di questa situazione trova più spazio ed accorcia le distanze a 5 minuti dal termine della prima frazione. Gli ospiti prendono fiducia e prima del riposo su un pallone recuperato a metà campo, sfruttano al meglio la superiorità numerica in transizione e pareggiano i conti: 2-2 all’intervallo. Nel secondo tempo la San Paolo parte forte, Dopo poco più di un minuto 18.40 arriva il nuovo vantaggio biancoverde con Tatti che in ripartenza appoggia sulla sinistra per l’accorrente Trincas che piazza la palla all’angolino, siglando la prima marcatura personale in Serie B. Nel migliore momento dei padroni di casa però arriva l’episodio che probabilmente cambia le sorti al match: Pibiri si becca il cartellino rosso per doppia ammonizione; gli ospiti in superiorità numerica trovano il pari e poi una volta ristabilito il 5vs5 si portano in vantaggio per la prima volta nel match. Col passare dei minuti è l’Aprilia che cresce e diventa sempre più pericolosa, infatti arriva anche la rete del 3-5 con una conclusione dalla distanza con una deviazione che inganna Dimenna. La San Paolo prova a riaprire la gara ma è sfortunata soprattutto quando Barbieri in rovesciata becca il palo a portiere battuto. Nei minuti finali mister Barbieri decide di provare la carta del portiere di movimento ma un passaggio errato viene intercettato da Savi che a porta sguarnita con un pregevole pallonetto dal centrocampo sigla la rete del poker personale e del definitivo 3-6 che chiude la partita.

You May Also Like

Commenta