La 14a giornata dell’Under21!

Nell’ultima giornata del campionato Under21 il Cagliari Futsal vince e rimane col fiato sospeso in attesa del recupero della 13ª tra Villaspeciosa e Leonardo che potrebbe assegnare il titolo regionale. Finale di stagione amaro per il Futsal Villasor che viene sconfitto e chiude all’ultimo posto. Un punto a testa che fa felici Athena Oristano e Parco Cross Serrenti


📌 CAGLIARI FUTSAL – VIRTUS SAN SPERATE : 10-0

⚽ 3 Loddo, 2 Vacca, 2 Fratini, Podda, Deiana, Cissé (C) 

10 gol per chiudere una stagione da 10 e lode per la squadra di mister Paderi che è riuscito a far crescere in modo smisurato un gruppo di ragazzi che ora si sta ritagliando sempre più spazio anche nella prima squadra di mister Melis. Ai rossoblu rimane l’amaro in bocca solamente per la finale di Coppa Italia persa nonostante una grandissima prestazione e per la gara di ritorno contro l’avversaria diretta Leonardo che è riuscita a portar via dal PalaMonteAcuto un punto fondamentale per il campionato. Ora alla squadra di patron Vacca non resta che attendere il risultato della partita tra Villaspeciosa e Leonardo: in caso di sconfitta della capolista si giocherà uno spareggio che sarà come una finale per assegnare il titolo regionale mentre in caso di pareggio o vittoria della Leo, i ragazzi di mister Petruso si laurerebbero matematicamente campioni e avranno accesso di diritto alle Final Eight per lo scudetto, lasciando fuori il Cagliari Futsal dalla fase nazionale. Tornando alla gara c’è poco da dire, quattro reti nel primo tempo di Loddo, Podda, Fratini e ancora Loddo bastano ai locali per chiudere le pratiche contro una Virtus San Sperate che dopo il terzo posto assicurato nelle scorse giornate non ha più niente da chiedere al campionato. Nella seconda metà di gara i padroni di casa giocano sul velluto e trovano il gol anche Cissé, Deiana e Vacca per due volte oltre ad altri due sigilli di Fratini e Loddo che chiudono in testa nella classifica marcatori dei rossoblu. Stagione terminata con secondo miglior attacco e seconda miglior difesa per il Cagliari, che potrebbe avere inoltre la soddisfazione di portare quattro o cinque giocatori al Torneo delle Regioni 2019 nella categoria Juniores.


📌 FUTSAL VILLASOR – VILLASPECIOSA : 2-3 

⚽ Pillitu, autogol (FV) 

⚽ Aserio, Escana, Arba (V) 

Termina con una vittoria e la cosiddetta medaglia di legno la stagione del Villaspeciosa. Una stagione altalenante per gli speciosini che hanno alternato grandi prestazioni a brutte sconfitte. Totalmente differente il cammino del Futsal Villasor che durante questo campionato non è mai riuscito ad esprimersi al meglio e ha concluso la sua avventura all’ultimo posto senza aver totalizzato neanche un punto, epilogo forse troppo severo per quello che i ragazzi di Lombardi hanno dimostrato in campo, come accaduto proprio anche in quest’ultima giornata. Nel primo tempo il vantaggio del Villaspeciosa è meritato e sta forse fin troppo stretto agli ospiti che dopo aver aperto le ostilità con Aserio e aver raddoppiato con Escana hanno anche avuto più volte l’opportunità di incrementare il punteggio. Lo stesso 3-0 di Arba con un sontuoso pallonetto è merito del lavoro dei biancorossi che sono giustamente avanti nel match. Nell’ultimo quarto di gara però Firinu sbaglia il libero che potrebbe chiudere la partita e il Villasor si mette d’impegno per riaprire il discorso: i locali trovano l’1-3 con una punizione di Pillitu, che da capitano vuole spingere la squadra a chiudere il campionato con almeno un punto che anche se non è tanto gratificherebbe e ripagherebbe la squadra sorrese per gli sforzi fatti; poi Firinu calcia male un altro libero e tiene ancora in vita i padroni di casa prima di riaprirgli con un suo autogol completamente la strada. Mister Lombardi ci crede e sprona i suoi ragazzi che vedono la luce in fondo al tunnel, Diana potrebbe diventare l’eroe di serata parando anche il libero di Aserio e concedendo ancora speranza ai suoi, la palla non sembra però voler entrare, la sfortuna e il tempo non aiutano i biancoblu che al termine dei 60′ di gioco chiudono immeritatamente con una sconfitta.


📌 ATHENA ORISTANO – PARCO CROSS SERRENTI : 8-8

⚽ 4 Mirabella, 2 Cao, Cannea, Scanu (AO) 

⚽ 4 Lilliu, 2 Sanna, Figus, Marras (S)

Nel posticipo dell’ultimo turno di campionato, disputato nella giornata di ieri, arriva un pareggio che permette a entrambe le squadre di chiudere in bellezza la stagione. I protagonisti della gara sono sicuramente Mirabella per i locali e Lilliu per gli ospiti che però si prendono la scena solamente nella battute successive della partita. Nei primi minuti ad andare a segno sono Cannea e Scanu che mandano sul doppio vantaggio gli oristanesi, poi Sanna, al rientro in campo dopo l’infortunio, accorcia le distanze prima che Mirabella metta per la prima volta la sua forma sul match. Nella seconda parte del primo tempo, quando l’inerzia della gara sembra essere completamente dalla parte dei padroni di casa, cambia completamente volto la partita che viene ribaltata dai ragazzi di mister Loi: ancora Sanna accorcia il divario, poi gli ospiti si riagganciano del tutto il risultato col primo timbro nella contesa anche per Lilliu, infine negli ultimi giri di lancette della prima frazione Figus ribalta il parziale e col 3-4 si va negli spogliatoi. Al rientro in campo altro cambio di fronte: i locali non vogliono assolutamente perdere gli ultimi sessanta minuti di fronte al loro pubblico e spingono forte all’attacco fino a riequilibrare l’incontro con Cao e rimettere la testa avanti con Mirabella. Il Serrenti si complica nuovamente le cose e l’Athena ne approfitta per ampliare il gap trovando la via della rete ancora con la ditta Cao-Mirabella. Tumatis e compagni come accaduto in precedenza riescono a venirne fuori e per la seconda volta ribaltano clamorosamente il punteggio trascinati da altri tre gol di Lilliu, tra cui c’è spazio anche per il gol di Marras viziato da diverse deviazioni, che fissano il punteggio sul 7-8. Non finiscono le emozioni al Pala San Nicola perché l’Athena non ci sta e per regalare l’ultima gioia stagionale ai propri sostenitori sigla nei minuti che portano al triplice fischio il gol del pari che vale il definitivo 8-8. Un punto e un sorriso per parte che permette alle due formazioni di chiudere al meglio il loro percorso.

You May Also Like

Commenta