La 18a giornata di Serie C2…in voci e commenti!

Nel girone A continuano a vincere Cus e Usanna che passano rispettivamente su Gonnesa e Dym Sport. Torna alla vittoria il Villaspeciosa che batte agevolmente il Serrenti, mentre il South West Sport torna sconfitto da Lanusei. Pari tra San SperateQuartu e San Pio X-Selegas.

Nel girone B il Budoni strappa i 3 punti alla Futsal Alghero, l’Audax viene fermata sul pari dall’Arzachena e il Porto Rotondo supera il San Gavino. L’Uras sconfigge la Maroso, Macomer corsaro a Sassari. X anche tra Sanluri e Happy Fitness.

GIRONE A


📌 Villaspeciosa – Parco Cross Serrenti : 7-0
⚽ 3 Pittiu, Gai, Stara, Lampis, Follesa (V)

Il Villaspeciosa batte agevolmente un Serrenti in grande difficoltà e si rilancia nella lotta salvezza. Pittiu sblocca subito il match, sfruttando una respinta del portiere ospite. Gai con un gol in diagonale di mancino sigla il 2-0 e Pittiu chiude la prima frazione con un tap-in che vale il triplo vantaggio per i ragazzi di mister Schirru all’intervallo. Nella ripresa gli ospiti, in formazione rimaneggiata, non riescono ad opporsi ai tentativi dei biancorossi e Pittiu smette a segno la tripletta personale chiudendo virtualmente il match già nei primi minuti della seconda frazione. Follesa dopo una combinazione con Lampis, Stara su schema da calcio d’angolo e Lampis con un’azione personale dalla sinistra, mettono la loro firma per il definitivo 7-0 dei locali.


📌 Virtus San Sperate – CFC Quartu : 5-5
⚽ 2 Massa, Ambus, Valeri, Musino (SS)
⚽ 3 Olla, Lixi, Frau (Q)

Ennesimo match ad alta intensità di emozioni nel palazzetto di San Sperate tra Virtus e Quartu. Come sempre i padroni di casa partono forte e passano subito in vantaggio con Massa. I rossoblu provano a premere il piede sull’acceleratore, ma nonostante le tante occasioni è il Quartu a trovare il pari con Lixi. La Virtus continua ad attaccare e trova il nuovo vantaggio con Valeri ma allo scadere della prima frazione gli ospiti su tiro libero ristabiliscono nuovamente la parità con Olla. Inizio ripresa travolgente per i ragazzi di mister Perra: i gol di Frau ed Olla portano gli ospiti a condurre sul 2-4. La Virtus si butta in avanti, inizialmente accorcia con Musino e poi a cinque minuti dal termine pareggia con Massa. La partita è indirizzata sul pari ma gli ultimi minuti sono incredibili: il Quartu sigla il 4-5 sfruttando una disattenzione dei padroni di casa con Olla che sigla la tripletta personale. Ma a questo punto arriva ancora una volta il colpo di coda della Virtus: ad un minuto dal termine mister Cocco si gioca la carta del portiere di movimento e proprio allo scadere i padroni di casa trovano il definitivo 5-5 con Ambus.


📌 San Sebastiano Ussana – DYM Sport : 6-1
⚽ 4 Piras, Peddis, Chiabrando (U)
⚽ Locci A. (W)

Scontro al vertice che vale il secondo posto tra Ussana e Warriors, con i padroni di casa che al termine dei 60 minuti avranno la meglio sui settimesi. Avvio di partita incredibile dei padroni di casa che dopo 15 minuti sono già avanti di tre gol grazie ad uno scatenato Piras: il classe ‘96 prima sfrutta gli assist di Oscar Ledda e di Dedoni, poi non sbaglia solo contro il portiere ospite. La Dym Sport reagisce rendendosi pericolosa dalle parti di Carcangiu ma l’estremo difensore ex Villanova si fa sempre trovare pronto, con il primo tempo che si conclude sul punteggio di 3-0. Ancora Piras in avvio di ripresa segna il quarto gol della gara con un tiro dalla distanza. La Dym cerca di reagire, trovando il gol con Andrea Locci. Nonostante i tre gol di differenza la partita resta in equilibrio ma, nel momento migliore dei Warriors, arriva il primo gol stagionale di Peddis sull’assist di Piras.
Il capitano Chiabrando, sempre su assist di Piras, chiude definitivamente il match per il 6-1 finale.


📌 SAN PIO X – Selegas : 1-1
⚽ Vitanza (SP)
⚽ Melas (S)

Pari e patta tra San Pio e Selegas in un match che, nonostante il punteggio basso, ha visto le due squadre affrontarsi a viso aperto. Ottimo inizio per la squadra di casa che trova subito il palo sullo straordinario colpo di tacco di Pinna su assist di Cannas. Vantaggio che si concretizza pochi minuti dopo con uno straordinario tiro di Vitanza calciato dalla metà campo. La San Pio però si adagia e subisce il ritorno degli avversari, Luca Congiu si dimostra tuttavia all’altezza e respinge al mittente ogni tentativo con ottime chiusure e grandi parate. Gli iglesienti riprendono il pallino del gioco e sfiorano il raddoppio con Serreli prima, e Mameli poi, trovando la traversa a Felice Congiu battuto. Il secondo tempo vede i padroni di casa continuare ad attaccare, divorandosi altrettante palle gol sempre con Mameli e Serreli, con Felice Congiu che deve opporsi in una doppia parata sulla doppia conclusione di quest’ultimo. Il Selegas ci crede e attacca con forza mettendo sempre più in difficoltà i padroni di casa che faticano ad uscire dalla propria metà campo. È un preludio al gol con gli ospiti che trovano il pareggio con un calcio di punizione di Melas. I seleghesi, in fiducia per il gol trovato, cercano la vittoria e continuano ad attaccare, mentre i ragazzi di mister Lai sbandano ma rimangono a galla grazie a Congiu. Gli avversari sprecano troppo ed i gialloblu si rifanno sotto negli ultimi dieci minuti arrivando a divorarsi due palle gol clamorose nel finale. Da menzionare sicuramente la prestazione del numero 1 locale Congiu che, reduce dalla febbre, ha disputato una grande gara.


📌 Sporting Lanusei – SOUTH WEST SPORT : 4-3
⚽ 2 Cissè, Alkalo, Fanelli (L)
⚽ 2 Carboni, Loi (S)

Splendida vittoria al PalaLixius per un Lanusei che, grazie alla vittoria ai danni del South West Sport, si riporta a breve distanza dal gruppo di squadre in lotta per la salvezza diretta. Match ricco di colpi di scena con gli ogliastrini che si portano a condurre grazie al gol di Fanelli, mentre la squadra del duo Muresu-Mereu rimane ribatte colpo su colpo, trovando il gol due volte col giovane Carboni e con Loi. Ancora una volta determinante per gli arancioneri però Cissè, autore di una doppietta e complice nel gol vittoria di Alkalo.


📌 Calcio a 5 Gonnesa – CUS Cagliari : 2-3
⚽ 2 Lindiri (G)
⚽ Mura, Figus, Santoni (C)

Chiudiamo le cronache del girone A con la vittoria esterna del Cus che avvicina ulteriormente i ragazzi di mister Boi alla vittoria del campionato. Partita di Gonnesa che parte tuttavia in salita per i cagliaritani, coi padroni di casa che sfruttano un errore in fase d’impostazione degli avversari e si portano sull’1-0 con Lindiri. Mura pareggia i conti prima del riposo, ricevendo palla al centro, saltando il centrale neroverde e concludendo perfettamente a rete. Ad inizio secondo tempo arriva il primo vantaggio del CUS con il gol di Figus che dopo aver imbucato su Santoni, sfrutta l’assist dello stesso pivot cagliaritano. La partita è viva, entrambe le formazioni si rendono pericolose ed i padroni di casa avrebbero anche l’opportunità di trovare il pari sfruttando la superiorità numerica a causa dell’espulsione di Urgu ma il CUS si difende bene ed anzi, una volta ristabilita la parità numerica, trova l’1-3 con un tiro dal limite di Santoni. Nel recupero il Gonnesa prova a riaprire il match con un tiro deviato di Lindiri che spiazza Sedda ma non c’è più tempo ed al fischio finale gli ospiti possono festeggiare i tre punti.



GIRONE B


📌 Accademia Sanluri – Happy Fitness : 2-2
⚽ Fenu, Sardu (AS)
⚽ Sollazzo, Unali (HF)

Termina in pareggio il match tra Accademia Sanluri e Happy Fitness.
La prima frazione non vede tantissime occasioni, infatti le squadre si studiano e corrono pochissimi rischi, chiudendo la prima frazione a reti bianche.
Nel secondo tempo la musica cambia, l’Happy prova a sbloccare subito la contesa con Bruno, ma il numero uno sanlurese si supera. La risposta locale arriva con un tiro che si infila all’incrocio dei pali per il vantaggio.
Passano 2′ e arriva la risposta turritana grazie a Sollazzo che trafigge il  portiere su calcio da fermo. Sull’onda dell’entusiasmo gli ospiti trovano anche il raddoppio con Unali.
L’Happy Fitness avrebbe più volte l’occasione per chiudere la partita ma senza essere abbastanza concreti sotto porta. Nei minuti finali il Sanluri trova il gol beffa su calcio di punizione, regalando cosi il pari ai padroni di casa.


📌 Budoni – Futsal Alghero : 5-4
⚽ 2 Dalu, Venale, Cau, Uccheddu (B)
⚽️ 2 Becca, Trentadue, Arru (A)

Il Budoni ferma la Futsal Alghero tra le mura amiche.
Nei primi 10′ di gara i galluresi partono forte e sfruttano diverse incertezze giallorosse, trovando cosi il vantaggio e poco dopo il raddoppio. Nonostante il doppio svantaggio la Futsal Alghero non molla, Trentadue accorcia le distanze, Arru firma il pareggio e nei minuti finali della prima frazione Becca insacca il 2-3 ribaltando cosi il risultato.
Nella ripresa partono ancora meglio i biancoblu alla ricerca del pari. Le offensive galluresi si fanno sempre più pericolose, infatti i padroni di casa pareggiano i conti al 10′. Gli ospiti non mollano e grazie a Becca passano nuovamente in vantaggio. La Futsal Alghero si rilassa e il Budoni colpisce, trovando prima il pari e nei minuti finali il gol del 5-4 finale.


📌 Audax Algherese – Arzachena : 2-2
⚽ D’Antonio, Moro (AA)
⚽ Jamel, Bourzaine (A)

Altro pareggio per l’Audax Algherese che viene fermata sul 2-2 dall’Arzachena.
Nella prima frazione entrambe le squadre rimangono abbastanza contratte e la partita si rivela poco entusiasmante. L’Audax prova ad alzare la pressione ma si scopre e i neroverdi si rendono pericolosi più volte in ripartenza. Proprio sugli sviluppi di una ripartenza l’Arzachena sblocca la gara con Jamel. Nei minuti finali ci pensa il solito D’Antonio a pareggiare i conti e mandare le squadre negli spogliatoi sull’1-1.
Nella ripresa sono gli algheresi a partire subito meglio trovando il vantaggio su una disattenzione difensiva neroverde. Da questo momento in poi l’Arzachena si fionda in avanti alla ricerca del pari, colpendo diversi legni e sfiorando la rete in più occasioni. Il tanto atteso pareggio arriva intorno al 20′ e porta la firma di Bourzaine, ben assistito da Jamel.

Queste le parole di Gabriele Longu: “È stata una bella partita, molto fisica e fallosa. Abbiamo sfiorato la vittoria più volte, però non siamo stati abbastanza cinici. Complimenti ai nostri avversari e ora testa alla prossima battaglia”.


📌 Uras – Maroso Gonnosnò : 5-2
⚽ 2 Serra, Littera, Garau, Autogol (U)
⚽ Concu, Sitzia D (MG)

In avvio entrambe le formazioni non regalano grandissime emozioni ai tifosi, infatti i primi minuti si dimostrano abbastanza noiosi e con pochissime occasioni. Sono i padroni di casa a sbloccare la gara con un autogol su tiro di Serra. La reazione gonnosnoese arriva quasi subito e porta la firma di Cuncu che, con un bel diagonale, trafigge il numero uno locale. La prima frazione termina cosi in parità.
Nel secondo tempo gli uresi rientrano in campo più determinati e alla ricerca del gol. Infatti due reti di Serra e una di Littera consentono agli uresi di scappare sul 4-1. Sitzia D. prova a riaccendere la partita con il gol del 4-2, ma Garau in spaccata sancisce il definitivo 5-2.

“Grande vittoria arrivata con sofferenza, al secondo tempo dovevamo dare ritmo e ci siamo riusciti. La salvezza è alla portata ma gli avversari dietro sono bravi e servirà farsi in quattro per rimanere mantenere la categoria” queste le parole di Maurizio Littera.


📌 Futsal Sassari – Macomer : 2-6

⚽ 3 Obinu, Cabizzosu, Pala, Ortu (M)

Brutta sconfitta casalinga per la futsal Sassari ad opera del Macomer. Al termine di una partita molto fisica e combattuta sono Ortu e compagni ad avere la meglio sui sassaresi, trascinati dalla tripletta di Obinu e dai gol di Ortu, Cabizzosu e Pala.


📌 Porto Rotondo – San Gavino : 4-0
⚽ 2 Varrucciu, Lisai, Deiana (PR)

Nella prima frazione entrambe le formazioni scendono in campo contratte e senza correre troppi rischi. Dopo una fase di studio sono i padroni di casa a sbloccare il match con Varrucciu sugli sviluppi di un calcio di punizione. La gara si accende, il San Gavino prova a reagire facendosi più volte pericoloso dalle parti del portiere locale, senza però centrare il bersaglio grosso. Anche i padroni di casa continuano ad attaccare rispondendo colpo su colpo alle offensive ospiti. Il Porto Rotondo trova anche il raddoppio con Lisai ben appostato al secondo palo, chiudendo cosi la prima frazione sul 2-0.
Nella ripresa gli ospiti scendono in campo più determinati alla ricerca del gol, alzando la pressione sui locali. Sono ancora i locali a trovare la rete, questa volta con Varrucciu su assist del numero uno Vittorio. Il Porto Rotondo, forte del vantaggio, amministra la gara e nei minuti finali trova il gol del definitivo 4-0 con Deiana.

Questo il commento di Mister Cavallaro: “Partita complicata contro una squadra formata da giovani ben messi in campo, ci tengo anche a fare i complimenti al mister avversario. Per noi una vittoria importante per dare continuità a quella contro l’Audax. Ci aspettano ancora tante battaglie per centrare l obbiettivo che ci siamo posti a inizio stagione, ovvero la salvezza.”

You May Also Like

Commenta