La 13a giornata dell’Under19!

La Leonardo sconfigge 3-0 la Mediterranea e blinda il primo posto, assicurandosi un posto ai sedicesimi di finale scudetto. Vittoria casalinga e porta inviolata anche per l’Ichnos Sassari che batte l’FF Cagliari e prova a prendersi un posto nei play-off, si deciderà tutto negli ultimi quaranta minuti della regular season nella quale i sassaresi affronteranno la San Paolo, in questo turno vittoriosa in casa del Futsal Ossi. Chiude il quadro della 13a giornata il pari scoppiettante tra Città di Sestu e South West Sport.


📌 FUTSAL OSSI – SAN PAOLO : 6-8

⚽ 2 Sechi, 2 Demontis, Muresu, Simula (O) 

⚽ 3 Farris Davide, 2 Atzeni, Pibiri, Ena, Faraon (SP) 

La San Paolo supera a domicilio il Futsal Ossi e consolida la seconda posizione potendo così disputare fra le mura amiche tutte le gare dei play-off. È un primo tempo perfetto a permettere ai ragazzi di Barbieri di avere la meglio sui sassaresi: le due formazioni vanno a riposo sul 4-0 in favore degli ospiti biancoverdi che mettono subito in discesa la loro partita. Anche per l’Ossi è importante il posizionamento finale nella graduatoria perché anche nel loro caso permetterebbe di giocare perlomeno il primo match dei play-off in casa ma nella giornata di domenica i locali dimostrano di avere le pile scariche e possono far poco per tenere testa alla squadra cagliaritana. I padroni di casa provano nella seconda frazione a risalire nel punteggio ma la San Paolo si dimostra ancora una volta più in palla e domina la gara fino ad arrivare all’8-2 spinta da Davide Farris e Atzeni. Gli ospiti pensano di aver già tre punti in tasca e calano d’intensità, l’Ossi non si fa pregare e prova a rientrare in partita riuscendoci in gran parte rimontando fino all’8-6. Nei minuti finali però, nel momento migliore dell’Under di mister Loriga, i ragazzi di casa pagano la stanchezza per gli sforzi fatti per cercare di pareggiare e devono arrendersi a Pibiri e compagni che conquistano matematicamente il secondo posto.


📌 LEONARDO – MEDITERRANEA : 3-0

⚽ 2 Siddi, Cau (L) 

La Leonardo, pur soffrendo, batte la Mediterranea e conquista aritmeticamente il primo posto, tenuto per quasi tutta la durata della stagione, bissando anche il successo della fase regionale della Coppa Italia. Al primo tempo “semaforo rosso” e zero reti, nonostante ciò non mancano le occasioni già nella prima parte di gara: i locali vanno per due volte vicini al gol con Podda e altrettante volte con Siddi e Pusceddu; anche la Med nonostante uno stile di gioco più difensivista si rende pericolosa facendosi trovare pronta nei contropiedi e andando più volte vicina a beffare la Leo, Arca però risponde sempre presente. I primi cinque minuti del secondo tempo sono la fotocopia di tutto il primo, i padroni di casa attaccano e gli ospiti attendono, così finché una fortunosa deviazione su tiro di Cau non permette alla capolista di passare in vantaggio. Dopo il gol subito non cambia l’atteggiamento della squadra di mister Zuddas che vuole provare a stare dentro la gara fino all’ultimo. La Leonardo cresce col passare dei minuti e nell’ultimo quarto di gara chiude le ostilità con la doppietta del solito Siddi: 3-0, primato assicurato e clean sheet per la Leo al termine dei quaranta minuti.


📌 ICHNOS SASSARI – FF CAGLIARI : 1-0

⚽ Cuccuru (IS) 

Seconda sconfitta consecutiva per la FF Cagliari che a una gara dal termine della regular season vede allontanarsi i play-off. L’Ichnos si conferma bestia nera della compagine di Nicola Marcialis che viene sconfitta di misura anche nella gara di ritorno. Sconfitta che arriva negli ultimi due minuti di gara lasciando qualche rimpianto di troppo ai rossoblu per una gara giocata alla pari nonostante le assenze di Lintas e Pontis. Marcialis ha gli uomini contati e schiera Cara in porta, Murroni, Carlos, Vacca e Pisu; dall’altra parte del terreno di gioco mister Puddu risponde con Francesco Fois fra i pali, Antonio Fois, Sannia, Cuccuru e Casu. Nel primo tempo è la squadra ospite a prendere in mano l’iniziativa ma senza mai rendersi troppo pericolosa. L’Ichnos ribatte colpo su colpo, nemmeno loro però impensieriscono abbastanza l’estremo difensore ospite, si va dunque a riposo col parziale di 0-0. Nella ripresa i cagliaritani escono progressivamente dalla partita e perdono lucidità, nonostante ciò non permettono ai locali prendere in mano il pallino del gioco e mantengono la sfida in equilibrio. Negli ultimi minuti di gara arriva la doccia fredda per i rossoblu che subiscono il gol di Cuccuru e vedono svanire la possibilità di conquistare almeno un punto fondamentale in ottica play-off. Tornano così a casa con una sconfitta rimediata contro la diretta concorrente per l’accesso ai play-off e tutto si deciderà nell’ultima giornata di campionato in cui l’FFC affronterà il Sestu ma avrà comunque lo sguardo rivolto verso la gara San PaoloIchnos Sassari poichè in caso di vittoria di questi ultimi il risultato della squadra di patron Pisano risulterebbe ininfluente e saranno i sassaresi a prendersi un posto nella post-season. Sulla carta sfida molto più difficile per l’Ichnos, tra l’altro in trasferta, che per l’FFC ma vedremo se agli arancioneri, abituati ad esaltarsi con le big, riuscirà l’impresa.


📌 CITTÀ DI SESTU – SOUTH WEST SPORT : 8-8

⚽ 4 Orrù, 2 Sassu, 2 Zedda (S) 

⚽ 4 Carboni, 3 Farris, Ferranti (SWS) 

Si chiude con un pareggio la stagione casalinga del Città di Sestu che saluta il suo pubblico con una partita divertentissima e colma di emozioni, regalando inoltre un punto, che non evita l’ultimo posto nella graduatoria, ai suoi sostenitori. Il primo tempo termina col 2-3 in favore degli ospiti che sono anche i primi ad andare avanti nel match. Lo svantaggio non impaurisce il Sestu che nonostante l’inizio gara in salita riesce a rilanciarsi e ribaltare il punteggio grazie alle marcature di Sassu ed Orrù. Anche l’SWS non demorde e continua a macinare gioco pareggiando i conti poco dopo; successivamente gli ospiti sfruttano il momento positivo e ribaltano per la seconda volta la contesa, portandosi negli spogliatoi alla fine dei primi 20′ sopra nel punteggio col minimo scarto. Nella ripresa le emozioni raddoppiano: capitan Orrù impatta sul 3-3 ma in quest’occasione il Sestu non riesce nel controsorpasso e la formazione ospite raddoppia le distanze in poco tempo portandosi sul 3-5. I padroni di casa non muoiono mai e la loro reazione non si fa attendere: ancora Sassu, poi seguito da Zedda siglano il 5-5. Lo spettacolo non finisce qui, per l’ennesima volta l’SWS chiama e i locali rispondono presenti, Orrù, autentico trascinatore della squadra di casa, pareggia infatti il 5-6 di Carboni, migliore in campo degli ospiti. I sestesi riescono poi addirittura a rimettere finalmente la testa avanti verso la fine della gara grazie alla doppietta di Zedda ma la squadra di Portoscuso prima aggancia e poi rimette nuovamente la freccia per il sorpasso. Nei minuti che portano al suono della sirena è il poker di Orrù a evitare un’immeritata sconfitta alla formazione di Via Dante: un pirotecnico 8-8 il punteggio finale, risultato inutile ai fini della classifica per il Sestu che permette però al South West di portarsi momentaneamente al terzo posto e lasciarsi alle spalle il Futsal Ossi.

You May Also Like

Commenta