Il 1º turno dei Playoff di Serie C Femminile… in voci e commenti!

L’Ichnusa Sinnai accede al campionato di Serie A2 per la stagione 2019/2020 grazie alla vittoria sull’Alghero.

📍RISULTATI FINALI 1ºTURNO #PlayoffSerieCFemminile:

📌Mush Mediterranea – PURI E FORTI NUORO: 3-2 (d.t.s)

⚽️Spiga, Orrù, Serrau (M)

⚽️Murgia, Lunesu (PF)

Bellissima gara tra Mush Mediterranea e PURI E FORTI NUORO valevole per il primo turno dei playoff. Le nuoresi si presentano a Cagliari con 7 giocatrici, vista l’indisponibilità di diverse atlete (una di queste colpita da un attacco di appendicite nella notte pre-gara). Partono bene subito le nuoresi che adottando un ottima copertura difensiva attaccano con un contropiede veloce. Su uno di questi al quinto minuto Valeria Lunesu sigla il gol del vantaggio con una dedica speciale allo zio Gabriele, vittima di una tragedia in settimana. La partita si accende: la Med prova a sfondare il muro avversario ma si dimostra molto disordinata rischiando per altro di prendere il secondo gol diverse volte, occasione nitidissima per Stefania Carta che prende il palo a portiere battuto. Finisce il primo tempo con le ospiti in vantaggio. Nel secondo tempo la Med le prova tutte ma fino al quindicesimo deve fare i conti con il portiere Florenzi e con la difesa ordinata delle nuoresi. Al sedicesimo le padroni di casa trovano finalmente il gol con uno scambio veloce e la realizzazione di Spiga. Sembra finita la gioia per le nuoresi ma quattro minuti dopo su una ripartenza veloce Murgia si inventa un eurogol e la Med soccombe di nuovo. Le cagliaritane le provano tutte compresa la mossa del portiere di movimento che solo all’ ultimo da i suoi frutti, tap-in vincente da parte di Orrù. I regolamentari si chiudono 2 a 2 dopo un lungo recupero di 5 minuti imposto dall’arbitro Cambilargiu. I tempi supplementari si riveleranno una fotocopia di tutta la gara, alla fine ad avere la meglio è la Med con un gol segnato al termine del primo tempo supplementare con Serrau.

Il mister nuorese Giacomo Dore commenta così: “Facciamo gli auguri alla Med per il proseguio dei Play-Off. Peccato, abbiamo fatto una buona prestazione e avremo migliorato di più, ci riproveremo l’anno prossimo.” Mister Dore ci tiene anche a ringraziare lo staff di Quinto Uomo per aver seguito il campionato di Serie C Femminile.


📌Santu Predu – Ulassai: 9-1

⚽️6 Murru, Tuffu, Deriu, Piras (SP)

⚽️Mereu (UL)

Partita a senso unico, dopo pochi giri del cronometro va in rete Murru dopo aver anticipato l’uno due avversario. Subito dopo il primo goal la Santu Predu con assiduità attacca le avversarie nella loro metà campo: seguono altri due goal di Murru. Arrivato il tre a zero, le ogliastrine prendono coraggio e segnano il goal della bandiera con Mereu. La Santu Predu non si ferma e continua le sue azioni offensive terminando il primo periodo con il risultato di 5 a 1. La squadra nuorese anche all’inizio del secondo tempo continua il suo gioco offensivo. Capitan Podda riconquista palla in area servendo Gardu che riesce a superare l’avversario e servire Tuffu in area che segna il goal del 6 a 1. Segna ancora una volta Murru e poco dopo serve una palla favorevole a Deriu che la butta dentro con facilità. Il 9 a 1 è siglato da Piras che dopo l’appoggio di Cadinu su fallo laterale segna un gran goal dalla distanza.


📌 Leonardo – Arzachena: 2-0

⚽️Manca, Piu (L)

Avvio di match equilibrato: Piu si rende pericolosa per la Leo, mentre l’Arzachena ha un’occasione con la 4 per portarsi in vantaggio. Sono però le arancionere ad avere il primo acuto del match: Manca con un tocco morbido supera il portiere ospite per l’1-0. L’Arzachena ha l’opportunità per pareggiare ma Cocco è superlativa e salva il risultato a più riprese.  Squadra ospite sempre pericolosa ma la chance più ghiotta è per la Leo con Garau che su schema da calcio di punizione trova l’incrocio dei pali. Sul finire della prima frazione ci prova ancora l’Arzachena al secondo palo ma Cocco si fa trovare ancora una volta pronta. Avvio di ripresa sulla falsariga della prima frazione: Arzachena di nuovo pericolosa e Cocco neutralizza i tentativi delle galluresi. Anche la Leo si fa vedere dalle parti dell’estremo difensore avversario ma da pochi passi Mallica fallisce l’occasione per il 2-0. Passano pochi minuti e arriva il raddoppio Leo: sull’asse Giacomini-Piu quest’ultima con un tiro di punta raddoppia per le padrone di casa. Ennesima chance per l’Arzachena ed ennesimo grande intervento di Cocco, per distacco la migliore in campo.


📌 SSD Arcidano – Futsal Ussana: 6-2

⚽️2 Schiavon, 2 Onidi, Giorda, Lixi (AR)

⚽️Simbula, Boi (FU)

Prima partita dei play off nel difficilissimo campo dell’Arcidano per le ragazze della Futsal Ussana. Primo tempo molto vivace con occasioni da entrambi le parti con la squadra di casa sempre veloce e pericolosa. Ma a dieci minuti dalla fine del primo tempo è Simbula su punizione a portare in vantaggio la Futsal Ussana 0-1. Si rientra in campo e l’Arcidano mostra tutta la qualità in suo possesso sin da subito infatti porta il risultato in parità 1-1 con la botta di Lixi. Passano pochi minuti e in rapida sequenza la squadra di casa segna un gol dopo l’altro e la Futsal Ussana demoralizzata non riesce più a risollevare la testa. Il gol del 2-1 è una bella rete di Giorda, poco dopo sale in cattedra bomber Schiavon che trova due volte la via del gol, così anche Onidi. Nei minuti finali arriva un meritato gol per Boi, dopo una gara di grande sacrificio e corsa. L’incontro termina con il risultato di 6-2 e il quarto di finale va meritatamente all’Arcidano che approda così in semifinale.



SPAREGGIO #SerieCFemminile:

📌Ichnusa Sinnai – Alghero: 4-1

⚽️2 Mura, Calamida, Capra (IS)

⚽️Brundu (AL)

La partita che vale un posto diretto in serie A2 nella stagione 2019-2020 si svolge a San Nicolò d’Arcidano e vede di fronte l’Alghero, vincitrice del girone nord con sedici vittorie e due sconfitte, 104 reti segnate e 40 subite, ed l’Ichnusa Sinnai, che con 17 vittorie, un pareggio e 2 sconfitte, 132 reti segnate e 46 subite, che ha regolato al fil di sirena, nel girone sud, la Mediterranea. Numeri impressionanti per le due contendenti che si affrontano in una serata piovosa. Agli ordini dei sigg. Marco Navarra e Davide Sabatelli della sezione di Carbonia, il Sinnai schiera Pintor, Guaime, Calamida, Mura e Lai; risponde l’Alghero con Masala, Cossu, Brozzu, Brundu e Soriga. Parte meglio l’Alghero che si fa pericolosa con alcune conclusioni che trovano pronta Pintor, il Sinnai soffre la marcatura a uomo delle catalane. Con l’andare dei minuti la squadra campidanese si riprende ma l’equilibrio regna sovrano. Verso la fine del primo tempo, esattamente al 26° la sblocca l’Alghero con un’azione di rimessa, con Brundu che in scivolata mette dentro con un tiro che si insacca dopo avere colpito il palo interno.  Nella ripresa il Sinnai rientra in campo con uno spirito decisamente più battagliero. Pressa alto e costringe sulla difensiva le catalane ben dirette da capitan Soriga. La rete del pareggio arriva al 13° con Calamida, lesta ad approfittare di un rimpallo dopo una conclusione di Mura parata da Masala. La partita si mantiene equilibrata fino alla fine. Negli ultimi minuti arriva però l’allungo decisivo del Sinnai. Al 27° angolo che viene battuto da Calamida ed è pronta Mura a mettere dentro con un colpo di testa. Due minuti dopo è sempre Mura che imbeccata da Capra supera il portiere con un tiro in scivolata. Al 30° suggella la sua prestazione Capra che ruba palla a centrocampo e segna la rete del definitivo 4-1. Apoteosi finale per le ragazze di mister Moi, coadiuvato in panchina dal preziosissimo apporto di Sanna, sempre pronto a dare consigli tecnici e a spronare le giocatrici, che hanno regalato ai propri tifosi una soddisfazione insperata solo 10 giorni fa.

 

(Riccardo Siddi)

You May Also Like

Commenta