La 21a Giornata della Serie A2 e Serie B…in voci e commenti

La Leonardo vince e può continuare a sperare nei play-out. L’Ossi spaventa il Chiuppano ma i veneti dilagano nella seconda frazione. Il Sestu giocherà invece venerdì 19 contro la capolista Petrarca. L’Active Network sconfigge l’FF Cagliari e lo scavalca in classifica: rossoblù in terza posizione ad una giornata dal termine. Grande vittoria in rimonta per il Club San Paolo: 5-4 al Savio e salvezza ulteriormente legittimata.


Leonardo – CDM Futsal Genova : 7-4

3 Deivison, Demurtas, Tidu, Podda, Perdighe (L)

2 Lombardo, Ortisi, Mazzariol (G)

Tre punti fondamentali tra le mura amiche per gli arancioneri contro il CDM Genova. Cagliaritani che adesso per poter disputare i play-out devono battere l’L84 all’ultima giornata e sperare in un passo falso del Merano contro l’Asti o contro l’Ossi. Nei primi minuti di gioco la Leonardo crea tanto ma Tidu e Podda sono poco precisi sotto porta. Non sbaglia invece il Genova che, alla prima vera occasione utile, si porta in vantaggio sul tap-in di capitan Ortisi su assist di Leandrinho. La Leonardo reagisce e trova il pari in transizione con Deivison su assist di Lai. Nuovo botta e risposta tra le due formazioni prima del riposo: Mazzariol, sfruttando una disattenzione difensiva arancionera riporta in vantaggio i suoi, ma Demurtas, ancora in situazione di ripartenza, mette il decimo sigillo personale in campionato e manda le squadre al riposo sul 2-2. Ad inizio ripresa l’episodio che cambia volto al match: Pozzo stende Perdighe e viene espulso dai direttori di gara; in situazione di superiorità numerica splendida azione corale arancionera e primo vantaggio del match per i ragazzi di mister Petruso siglato da Deivison. Sulle ali dell’entusiasmo al 5’ della ripresa i cagliaritani trovano la rete del 4-2 con Tidu su assist di Lai. I padroni sciupano più volte l’opportunità di chiudere il match ed a 5’ dal termine gli ospiti si riportano ad una sola lunghezza di distanza con Andrea Lombardo. Mister Michele Lombardo prova allora a giocare la carta del portiere di movimento, ma i padroni di casa si difendono bene e nel giro di due minuti con Podda, Perdighe e Deivison trovano i gol che chiudono la contesa. Nei secondi finali c’è spazio per il 7-4 ad opera di Lombardo a rendere meno amaro il parziale ligure.


Carrè Chiuppano – Futsal Ossi : 11-3

4 Baron, 2 Salado, 2 Buonanno, Botteghin, Halimi, Filippin (C)

Fiori, Canu, Fozzi (O)

Nonostante l’iniziale vantaggio per 2-3, ancora una volta alla lunga distanza l’Ossi cede contro un Chiuppano sicuramente più motivato e che, grazie a questi tre punti, può festeggiare la salvezza. Dopo 5′ i padroni di casa si portano sul doppio vantaggio grazie ai gol di Renan Botteghin e Salado ma incredibilmente gli ossesi tra il decimo ed il tredicesimo risultato ribaltano il risultato, portandosi a condurre sul 2-3 grazie ai gol di Fiori, Canu e Fozzi. Buonanno pareggia immediatamente i conti e prima del riposo Baron porta il punteggio sul 4-3. In avvio di ripresa altre due marcature del classe ’96 ex Eboli mettono la gara in discesa per i veneti. Prima del 10′ della ripresa i padroni di casa vanno a segno altre quattro volte: Halimi sigla il gol del 7-3, doppiette per Salado e Buonanno, mentre Baron firma il poker personale. Nel finale c’è spazio anche per il primo gol in Serie A2 del classe ’99 Filippin.


Active Network – FF Cagliari : 7-3

2 Mejuto, 2 Rosa Garcia, Sachet, Trovato, Lepadatu (AN)

2 Serpa, Piaz (FFC)

L’FF Cagliari subisce a Viterbo la seconda sconfitta consecutiva e viene superata in classifica proprio dai ragazzi di mister Ceppi. A 40’ dal termine della regular season i rossoblu devono vincere contro l’Atletico New Team e sperare in un passo falso dell’Active contro il Savio per poter disputare i play-off da secondi in classifica e dunque con la sicurezza di affrontare le sfide di ritorno tra le mura amiche. I viterbesi partono con il piede sull’acceleratore e su schema di punizione trovano il vantaggio con Sachet su assist di Davì. I sardi trovano però subito il pareggio: Barbarossa non calcia bene al volo ma è bravissimo ad avventarsi sulla sua stessa conclusione, anticipando il portiere locale e servendo Piaz che in girata fa 1-1 nella porta sguarnita. Mejuto colpisce il palo con una conclusione in diagonale ma poco dopo lo stesso numero 14 viterbese, in seguito ad una triangolazione con Rosa Garcia, porta nuovamente in vantaggio i suoi. I padroni di casa allungano sul punteggio con Rosa Garcia ma prima del riposo Serpa su schema da calcio d’angolo trova il guizzo vincente, mandando le squadre al riposo sul 3-2. Nella ripresa però, dopo una prima fase in cui entrambe le formazioni vanno vicine al gol, sono ancora i padroni di casa ad andare a segno con una splendida conclusione dalla distanza di Trovato. Mister Podda schiera Alan come portiere di movimento ma Mejuto recupera palla e la deposita nella porta sguarnita. L’FFC prova a tornare nel match siglando il 5-3 con Serpa al termine di una splendida azione corale ma Rosa Garcia, dopo una bella triangolazione con Sachet, trova il gol della sicurezza per i padroni di casa. Sulla sirena c’è gloria per Lepadatu con l’ex Orte che, direttamente dalla sua area, sigla nella porta sguarnita la rete del definitivo 7-3.

Per gli utenti Facebook, gli highlights del match:


Club San Paolo – Savio : 5-4

3 Tatti, Aresu, autogol (CSP)

Galante, Pezzin, Di Giuseppe, Pocheschi (S)

Il Club San Paolo firma in rimonta una splendida vittoria ai danni di quella che era, prima del week-end, la quinta forza del campionato. I laziali, spinti da maggiori motivazioni, partono meglio, trovando la rete del vantaggio con Galante. Tatti con uno splendido pallonetto firma il pari ma gli ospiti giocano bene e, sfruttando alcune disattenzioni difensive dei biancoverdi, trovano la via del gol con Pezzin, Di Giuseppe e Pocheschi, andando al riposo sull’1-4. Nella ripresa però la musica cambia decisamente: il Savio si rilassa e Tatti al termine di un’azione personale sigla la rete del 2-4. Gli ospiti possono allungare nuovamente il divario però Dimenna si supera su Stoccada ed addirittura Aresu dall’altro lato del campo trova il tocco giusto, accorciando ulteriormente le distanze. I ragazzi di mister Barbieri completano la rimonta grazie ad uno sfortunato autogol ospite su iniziativa di Aresu. Negli ultimi due minuti il Savio, nonostante l’inferiorità numerica a causa di un’espulsione, prova comunque a portare a casa l’intera posta in palio schierando il portiere di movimento ma, su assist di Barbieri, ancora una volta Tatti davanti alla porta non sbaglia, siglando la tripletta personale e portando per la prima volta nell’incontro i suoi a condurre. Ristabilita dunque la parità numerica il Savio cerca il gol fino all’ultimo secondo col portiere di movimento, ma la sirena finale premia l’ennesima impresa dei giovani biancoverdi.

You May Also Like

Commenta