La 5a Giornata di Serie A2 e la 4a di Serie B…in voci e commenti

Sconfitte per Leonardo e Sestu in Serie A2. Nel Girone A di Serie B vince ancora l’FFC che guarda tutti dall’alto mentre perde il Futsal Ossi, fermo ancora a zero punti. Nel Girone E vincono Jasnagora e Monastir che salgono entrambe a nove punti, brutta sconfitta in ottica salvezza per la San Paolo.


? CITTÀ DI SESTU – FUTSAL VILLORBA : 2-4

⚽ Zanatta, Heder (S)

⚽ 2 Del Gaudio, 2 Del Piero (V)

Non inizia nel migliore dei modi l’avventura di Rino Monti nella panchina di un Città di Sestu che, nonostante il cambio alla guida tecnica, incassa la terza sconfitta in tre partite casalinghe a causa della corazzata Villorba, al momento capolista del girone A di Serie A2. Ad aprire la gara in favore dei veneti è il solito Del Gaudio che su assist del suo capitano Del Piero buca Zanatta; qualche minuto più tardi è lo stesso Del Piero a mettersi in proprio e a raddoppiare il divario che viene ampliato maggiormente neanche due minuti più tardi grazie alla doppietta di Del Gaudio: 3-0. Il Sestu reagisce ma non si rende mai eccessivamente pericoloso, eccezion fatta per il montante colpito da Casu, finché a due minuti dalla fine del primo tempo è capitan Heder a suonare la carica accorciando le distanze, 1-3 al termine della prima frazione. Nella ripresa parte meglio il Sestu ma il Villorba si rende pericolosissimo in ripartenza, due volte Zanatta salva i sestesi a tu per tu con Del Piero. Per la doppietta del numero 10 veneto però è solo questione di tempo e verso la metà della seconda parte di gioco il Villorba trova col suo capitano l’1-4. I padroni di casa optano per il portiere di movimento schierando lo stesso Zanatta come quinto uomo ed è proprio l’estremo difensore ad accorciare le distanze con un bolide quasi da centrocampo. Nei due minuti successivi però il possesso dei rossoblu è sterile e il Villorba controlla agevolmente la gara fino al suono della sirena, uscendo dall’isola con i tre punti e il primato in tasca.


L84 – LEONARDO : 7-3

⚽ 3 Turello, Murilo, Tambani, Iovino, Rosano (L84)

⚽ Dos Santos, Podda, Dulcis (L)

Niente da fare per la Leonardo, Turello regola gli isolani prendendosi la scena e regalando tre punti ai suoi. L’avvio di gara è equilibrato con qualche occasione per parte ma, come spesso accade, i ragazzi di mister Petruso vanno in svantaggio e spengono la lampadina: un’invenzione di Murilo porta avanti i padroni di casa e la Leo, nonostante il pari sfiorato poco dopo con Panucci, si lascia andare, concedendo ai locali di prendere del tutto in mano la partita. Su un errore a difesa schierata arriva infatti il raddoppio dei piemontesi col classe ‘96 Rosano che in scivolata riesce a superare Erbì. L’atteggiamento degli ospiti peggiora col passare dei minuti e l’L84 non si fa pregare infilando per la terza volta la difesa arancionera. Nel momento peggiore la Leonardo riesce comunque a rimettersi in carreggiata grazie al gol di Dos Santos che va via di forza a due giocatori e piazza poi la palla nel palo lontano: 3-1 all’intervallo. Al rientro in campo però sono ancora i locali a dominare la gara e Tambani riallunga nuovamente sul +3 concretizzando uno schema su calcio d’angolo. Petruso schiera subito il portiere di movimento ma la scelta non da i frutti sperati e gli ospiti incassano immediatamente anche il 5-1. Come accaduto nel primo tempo, nel momento peggiore i cagliaritani hanno una reazione d’orgoglio e riescono a riaprire la gara sino al 5-3 grazie ai centri di Podda e Dulcis. Il punteggio però è solo una momentanea illusione che svanisce col gol del capitano ospite Iovino. A chiudere la gara è poi Turello che si porta il pallone a casa, 7-3 in favore dei locali il punteggio finale.


? FF CAGLIARI – VIDEOTON CREMA : 8-0

⚽ 3 Alan, 2 Serpa, 2 Saddi, Matza (FFC)

Match senza storia al PalaConi: come già accaduto nel primo match casalingo (vinto 9-1 contro il Futsal Ossi) l’uragano FFC tra le mura amiche si abbatte anche contro i lombardi. È ancora Alan a trascinare i rossoblu che già dopo i primi venti minuti comandano per 3-0 la gara. Lo scenario non cambia nella ripresa in cui i locali non concedono nemmeno le briciole ai propri avversari che subiscono altri cinque gol non riuscendo mai ad impensierire Cara. Tra queste cinque reti c’è gioia anche per Matza che trova il suo primo gol in Serie B superando con un tiro da fuori area l’estremo difensore locale. Non fa dunque sconti la squadra di mister Podda che sale così a dieci punti in classifica e divide il primato col Domus Bresso, squadra con la quale i rossoblu hanno pareggiato per 5-5 nella prima giornata.


ORANGE FUTSAL – FUTSAL OSSI : 2-0

⚽ Curallo, Itria (Or)

Maledizione Futsal Ossi: i sassaresi non riescono ancora a sbloccarsi in campionato e vengono superati dall’Orange Asti rimanendo incollati all’ultima posizione. Non di certo una sfida facile per sbloccarsi per il roster di Mauro Puddu che però avrebbe sicuramente potuto far qualcosa in più. È un primo tempo con troppe disattenzioni a condannare gli ospiti alla quarta sconfitta in altrettante gare: Curallo porta in vantaggio gli astigiani poi Itria su assist di Ongari si libera al tiro e piazza la palla sotto l’incrocio per il gol che vale il raddoppio. 2-0 il parziale al primo tempo che risulterà poi anche il risultato finale. Nella seconda frazione infatti l’Ossi prova a riaprire la gara ma l’estremo difensore locale abbassa la saracinesca e non permette variazioni di punteggio. Anche i padroni di casa avrebbero più volte l’occasione di trovare il gol e dilagare ma anche loro non trovano la via della rete nella seconda parte di gara e si accontentano si portare a casa tre punti col minimo sforzo, ottendendo la terza vittoria in quattro partite.


? VELLETRI – KOSMOTO MONASTIR : 4-6

⚽ 2 Velazquez, Bongianni, Montagna (V)

⚽ 3 Rocha, 2 Demurtas, Massa (M)

È capitan Rocha a regalare la terza vittoria in tre partite alla Kosmoto che si porta a -3 dalla capolista ma con una gara da recuperare. Il capitano italo-brasiliano apre e chiude la gara: dopo neanche due minuti porta in vantaggio i biancoblu con un tiro da fuori area e al sesto di gioco serve l’assist per il raddoppio di Demurtas. Velazquez dimezza però prontamente il divario in seguito ad una grandissima azione personale e altrettanto immediato è anche il pari dei padron di casa con Bongianni. Poco dopo la metà del primo tempo tornano avanti gli isolani grazie alla rete di Massa che porterà le squadre negli spogliatoi sul risultato di 2-3. Al rientro sul terreno di gioco Montagna pareggia su punizione ma sono ancora gli ospiti a mettere la testa avanti con Rocha che firma la sua seconda rete personale. Il Velletri risponde ancora presente trascinato dall’esperienza e dalla tecnica di Velazquez che sigla il 4-4 ma a un minuto dalla fine Demurtas gela il Polivalente di Velletri mettendo a segno il 4-5. A 20” dal termine capitan Rocha si regala poi la tripletta personale chiudendo la gara sul 6-4 in favore degli ospiti dopo aver recuperato un pallone durante un’azione locale col portiere di movimento.


? FORTE COLLEFERRO – JASNAGORA : 1-2

⚽ Passerini (FC)

⚽ Spanu, Gioi (J)

La Jasnagora riprende la propria marcia verso la vetta dopo la sconfitta rimediata nel turno precedente contro la Fortitudo Pomezia. È positivo l’esordio in campionato fuori Sardegna dei ragazzi di mister Zedda che grazie alle reti di Spanu nel primo tempo e di Gioi nel secondo regolano il Colleferro. Protagoniste del match sicuramente le difese, spesso attente a concedere poco e niente ai propri avversari. È Spanu sbloccare la gara dopo varie occasioni non concretizzate dalla Jasnagora ed il suo gol è l’unico della prima frazione, si va infatti alla pausa sul parziale di 0-1. Al ritorno dagli spogliatoi è immediato il pareggio dei laziali con Passerini, meritato dopo i due legni colpiti dai padroni di casa già nella prima parte di gara. I montanti negano la gioia del gol anche a Ruggiu che non riesce a riportare in vantaggio gli isolani. Il gol però è solo rimandato ed è Gioi a firmarlo, regalando tre punti importanti ai suoi nonostante gli assalti finali dei locali col portiere di movimento.


? SAN PAOLO – HISTORY ROMA 3Z : 2-3

⚽ 2 Tatti (SP)

⚽ Cerchiari, Biasini, Messina (HR)

Brutta sconfitta per la squadra di mister Barbieri che cede tra le mura di casa ad una diretta concorrente per la salvezza, ai biancoverdi non basta la doppietta del solito Tatti. Proprio il numero 9 sardo scioglie il ghiaccio portando avanti i padroni di casa che però vengono rimontati e superati durante il primo tempo: pareggia Cerchiari e Biasini firma il sorpasso prima del duplice fischio. Nel secondo tempo ancora il pivot Tatti ristabilisce la parità ma Messina riporta avanti gli ospiti. Nei minuti finali la San Paolo pareggia ma la rete viene annullata dai direttori di gara e la contesa si chiude così sul 2-3 in favore dell’History che strappa sull’isola tre punti fondamentali.

You May Also Like

Commenta