La 5ª giornata di Serie C2 in voci e commenti!

Nel girone A l’Ichnos Sassari si schianta sul muro Arzachena. Vittoria a sorpresa in trasferta per l’Happy Fitness ai danni del Mogoro. ZB Iron Bridge e Sporting Lanusei rimangono in vetta a punteggio pieno. Primi punti per l’Atletico Olbia; l’Audax Algherese va a quota sei.

Nel Girone B Villacidro Futsal capolista in solitaria. Ottimo pareggio per il Serdiana e vittorie per Futsal Monastir, Villaspeciosa e Calasetta.


➡️ GIRONE 🅰️

📌 A.S.D MC5 – Happy Fitness : 1-3

⚽️ Mandis (M)

⚽️ 2 Sanna, Delogu (HF)

Inizio gara con le due squadre che si studiano reciprocamente ma al 6′ l’MC5 passa in vantaggio con Mandis che conclude in rete di testa da distanza ravvicinata un lancio da centrocampo che trova incredibilmente ferma la difesa ospite. Il gol accende l’incontro. La Happy spinge alla ricerca del pari e l’MC5 ribatte colpo su colpo. Al 19′ capitan Delogu intercetta un pallone a metà campo e sull’uscita del portiere insacca il gol del pareggio con un delizioso esterno destro sotto l’incrocio dei pali. L’inerzia della gara passa dalla parte degli ospiti che al 27′ ribaltano il risultato con Sanna direttamente su calcio di punizione dal limite dell’area. Nel secondo tempo l’MC5 prova a riequilibrare il punteggio ma gli ospiti controllano la gara con ordine e al 21′ trovano il terzo gol ancora con Sanna che conclude in rete una pregevole ripartenza. L’MC5 reagisce con orgoglio. la gara diventa più fisica e gli ospiti vedono esaurirsi il bonus falli. Al 30′ l’MC5 ha l’occasione di accorciare le distanze su tiro libero dal limite dell’area ma Fiori si supera e neutralizza la conclusione avversaria.


📌 ZB Iron Bridge – Budoni : 4-2

⚽️ Tellier

⚽️ Morlè, Miscera A (B)

Parte molto bene la compagine locale come testimonia l’1-0 di Tellier e un palo di Levrini. La ZB sceglie la tattica del pressing alto che porta pure ad altre occasioni non finalizzate da Deiana ed un altro palo di Levrini. Verso metà primo tempo i ritmi calano e gli avversari entrano in partita. Si va all all’intervallo con il risultato di 1-0. Al secondo tempo pronti via e il risultato va sull’1-1 grazie alla rete di Morlè. Arriva pochi minuti piu tardi il gol del 2-1 di Tellier. Passa qualche minuto e arriva il 2-2 di Miscera su un’indecisione difensiva locale e la partita inizia ad avere ritmi più caldi. L’episodio chiave arriva dopo una manciata di minuti: l’arbitro fischia una punizione a due per il Budoni nell’area dei locali, gli avversari contestano con l’arbitro per la ridotta distanza ma per troppo tempo. L’arbitro concede il cambio fallo, batte velocemente la ZB che sfrutta il contropiede e insacca il gol del 3-2 nuovamente con Tellier. Anche il quarto gol porta la firma di Tellier che insacca il tiro libero, che ad onor di cronaca, aveva sbagliato in precedenza.


📌 Macomer – Audax Algherese : 3-6

⚽️ 2 Obinu, Pala (MA)

⚽️ 3 D’Antonio, 2 Sanna G, Deruda (A)

Sfida concitata tra Macomer e Audax Algherese. Audax che si dispone bene in modo attendista ad inizio partita per poi colpire con le ripartenze. Il primo tempo si conclude con il risultato di 2-1 in favore degli algheresi con il gol di Deruda e Sanna Gavino; per i locali rete di Obinu. Secondo tempo che vede l’Audax portarsi immediatamente sul 5-1 grazie alle reti di D’Antonio (2) e Sanna prima di subire 2 gol dei padroni di casa e chiudere definitivamente sul 6-3 con D’Antonio; per il Macomer un’altra rete porta la firma di Obinu e una quella di Pala.

“I ragazzi sono consapevoli che la strada è ancora lunga prima di arrivare a ridosso dei primi posti, però ci crediamo e cruciale sarà la partita di sabato prossimo contro il Mogoro” queste le parole di mister Baldino che continua, “tra qualche giornata tireremo le somme, sono contento per i miei ragazzi ma soprattutto per tifosi e sponsor, difatto queste ultime due vittorie hanno rivitalizzato tutto l’ambiente”.


📌 Ichnos Sassari – Arzachena: 1-1

⚽️ Sechi A (I)

⚽️ Portas (A)

Pari e Patta: finisce con un pareggio la gara fra IchnosFlorgarden Sassari e Arzachena: 1-1 il risultato finale. Al vantaggio iniziale di Portas risponde quasi a fine prima frazione Antonio Sechi. Gara vera fra due squadre che non volevano sicuramente perdere terreno e volevano portare a casa l’intera posta in palio a tutti i costi. Da una parte l’Arzachena che a tratti alternati ha difeso forte e costruito in contropiede con Portas e Jusseff, dall’altra i padroni di casa che nonostante una gara molto spinta all’attacco hanno pagato oltremodo le assenze di Sechi e Ganzedda, reparto dove grazie all’ottima difesa degli ospiti i neroarancio di Sassari non sono riusciti a concludere al meglio le occasioni costruite. Ancora una volta la sfortuna la fa da padrona per entrambe le squadre in zona goal. 3 legni per i padroni di casa e 1 per gli ospiti hanno negato questa sera la gioia della vittoria ad entrambe le squadre. Da segnalare anche un tiro libero fallito nel finale per i biancoverdi.


📌 Sporting Lanusei – Società Calcio Alà 1979 : 11-2

⚽️ 2 Dore, 2 Deiana Mi, 2 Pistis G, 2 Pistis D, Fa, Loddo, Vacca (SL)

⚽️ Ledda, Corda (AL)

Tutto facile per lo Sporting Lanusei che domina sull’Alá. Parte subito bene la capolista: è G.Pistis a sbloccare il risultato dopo pochi minuti che segna con la più classica delle “puntate”. La rete del 2-0 arriva con Deiana che riceve una sponda e deposita in rete. In rapida successione arrivano poi un’altra rete di G.Pistis, Buzzi e Dore (abile nello sfruttare una mischia). Pochi minuti più tardi trova il 6-0 Deiana che salta due avversari e segna dopo la respinta del portiere. Inizia il secondo tempo ed entra in campo anche Davide Pistis che trova subito la via del gol col mancino ad incrociare. Successivamente arrivano i gol anche per Fa e Loddo, e a seguire nuovamente Davide Pistis, Dore e Vacca. Sul finale di gara c’è spazio per i due gol della bandiera.

Il commento a caldo nel post partita del veterano locale, Vladimiro Vacca: “Il primo tempo è stato molto brutto, non abbiamo giocato e ci siamo adattati al loro gioco, anche se abbiamo creato ma non concretizzato. Nel secondo tempo molto meglio, abbiamo finalizzato di più, fatto girare meglio la palla e tutti hanno fatto il loro, perché abbiamo giocato tutti. Le reti subite sono frutto di un calo di concentrazione ed errori sulla marcatura.”


📌 Futsal Sassari – Atletico Olbia : 1-4

⚽️ Fois (SS)

⚽️ 2 Sias, Piccinnu, Bassi (AO)

Ottima vittoria in trasferta sul campo del Futsal Sassari per l’Atletico Olbia grazie alle due reti di Sias e la marcature di Piccinnu e Bassi.  Per i locali l’unica rete è quella di Fois. Gli ospiti smuovono la propria classifica con i primi tre punti stagionali; il Futsal Sassari resta il fanalino di coda con 0 punti.


GIRONE B

Maroso Gonnosnó – Gonnesa 6-1

2 Sitzia D, 2 Sitzia A, Figus, Piscitelli (MG)

Puddu (G)

Prima vittoria per il Gonnosnó, dopo una grande prestazione la formazione di Sandro Palla riesce finalmente a muovere la classifica. Dopo appena 5 minuti di partita è il giovane Piscitelli a sbloccare il risultato, ma gli ospiti pareggiano praticamente subito con il solito Puddu, sempre fra i migliori dei suoi. Nei minuti successivi una doppietta di Davide Sitzia permette ai padroni di casa di allungare sul 3-1. Poco prima dell’intervallo il gol di Figus permette al Gonnosnó di andare al riposo con 3 gol di vantaggio. Nella ripresa il Gonnosnó gestisce il risultato con un buon possesso palla e chiude la partita con la doppietta di Alessandro Sitzia che fissa il punteggio sul 6-1.


Automek Calasetta – San Gavino 5-4

3 Cabras, Serrenti, Inticu (CAL)

2 Vaccargiu, 2 Peis (SGV)

Ancora una sconfitta per il San Gavino, che non riesce a interrompere un momento fin qui difficilissimo. Partita che inizia malissimo per gli ospiti, che devono rinunciare al portiere Sedda dal riscaldamento e in virtù dell’assenza di Dessì si ritrovano costretti a giocare con un giocatore di movimento in porta.
Il Calasetta la sblocca dopo pochi minuti con un gol di Inticu dopo una ribattuta e successivamente raddoppia con Serrenti su calcio di punizione. Verso la metà del primo tempo arriva anche il 3-0 con Cabras. Al 25′ Serrenti viene espulso ma gli ospiti non riescono a sfruttare la superiorità numerica, anzi subiscono il 4-0 ancora con Cabras che segna un bel gol di tacco poco prima dell’intervallo. Nel secondo tempo è ancora Cabras a trovare il gol del 5-0 dopo un ottimo slalom fra 3 avversari, ma proprio quando la partita sembra ormai chiusa il San Gavino reagisce e riapre la partita. Prima un tiro da fuori di Vaccargiu e poi un gol di Peis portano il San Gavino a meno 3, poi nei minuti finali ancora Vaccargiu e Peis (stavolta su tiro libero) riaprono l’incontro fino al 5-4. All’ultimo minuto il San Gavino potrebbe pareggiare, ma Peis calcia fuori un altro libero. Nel finale animata discussione tra Vaccargiu e il portiere locale Lapicca, con i due giocatori che vengono espulsi e successivamente squalificati per 4 giornate.


South West Sport – Sibiola Serdiana 5-5

2 Farris, Sanna, Mura, Mariani (SWS)

3 Pittiu, Pilia, Melis (SER)

Ottima prestazione del Sibiola Serdiana, che in uno dei campi più difficili del campionato sfiora la vittoria e torna a casa con un ottimo punto. Il Portoscuso pressa alto e fa la partita, affidandosi soprattutto a delle conclusioni dalla distanza. A sorpresa però sono gli ospiti a portarsi in vantaggio, che affidandosi alle ripartenze, vanno a segno prima con Pittiu e poi con Pilia. Nel finale di primo tempo il South West trova il gol dell’1-2 con Sanna. Nel secondo tempo i padroni di casa aumentano ancora di più la pressione e trovano il meritato 2-2 con Farris. Il Serdiana torna ancora in vantaggio con Pittiu, ma il Portoscuso risponde e in pochi minuti ribalta completamente la partita con i gol di Mura e Farris. Nei minuti finali gli ospiti non si danno per vinti e con i gol di capitan Melis e di uno scatenato Pittiu (bellissimo gol con un tiro in corsa da posizione defilata) ribaltano nuovamente la partita, il Serdiana si difende e cerca di portare a casa 3 punti fondamentali in un campo difficile, ma proprio nell’ultimo minuto il South West si guadagna un tiro libero e Mariani batte Cossu (tra i migliori dei suoi) per quello che sarà il gol del definitivo 5-5.


Futsal Villasor – Villaspeciosa 3-4

Pillitu, Podda, Matta (FV)

2 Cara, Mandas, Milia (VIL)

Vittoria esterna per il Villaspeciosa, che al termine di un match combattuto trova 3 punti importanti nella corsa playoff. La partita comincia con un ritmo blando e una fase di studio da parte di entrambe le squadre. Dopo circa 15 minuti è Mandas a sbloccare la partita dopo un buon recupero palla di Podda. Successivamente il Villaspeciosa diventa padrone del campo e trova altri due gol in rapida successione, prima con una bellissima azione personale di capitan Cara e poi con Milia al secondo palo. Dopo 28 minuti il punteggio recita 0-3 per gli ospiti e partita virtualmente chiusa, ma proprio nei 2 minuti finali del primo tempo una reazione d’orgoglio del Villasor riapre completamente la partita. Prima Pillitu trova l’1-3 sfruttando un errore di Suella, poi Simone Podda segna il 2-3 con un bel sinistro all’angolino. Nella ripresa il Villasor continua ad attaccare e pareggia praticamente subito con un tiro di Matta. A questo punto il ritmo si alza e i capovolgimenti di fronte susseguono sia da una parte che dall’altra. Piras salva i suoi in almeno 3 occasioni, poi Massa si guadagna un tiro libero, ma lo stesso Piras è bravissimo a salvare ancora una volta gli ospiti. Il Villaspeciosa sfiora il vantaggio con Podda, ma proprio quando il pareggio sembra ormai acquisito il gol dell’ex di Michele Cara all’ultimo minuto (dopo uno schema su punizione) regala la vittoria al Villaspeciosa.


Villacidro Futsal – Virtus San Sperate 2-1

Porcu, Corda (FV)

Autogol (VSS)

Partita molto bella ed equilibrata a Villacidro, con i ragazzi di mister Pittau che riescono a far valere il fattore campo. I giallo-blu partono forte e creano diverse occasioni, prima Pistori salta il portiere ma la difesa salva il gol sulla linea, poi Manca si fa respingere un tiro a tu per tu con l’estremo difensore Matteo Porcu, successivamente un tiro di Colombo colpisce il palo. A fine primo tempo arriva il gol di Sergio Porcu che con un tiro da fuori manda in vantaggio il Villacidro. Si va all’intervallo con i padroni di casa in vantaggio per 1-0. Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo e il Villacidro trova il 2-0 con Corda dopo un bel uno-due. Gli ospiti iniziano a farsi vedere in avanti ma Cau è bravissimo a chiudere la porta in più occasioni. Negli sviluppi di un calcio d’angolo la Virtus accorcia le distanze con un autogol causato da un tiro di Serra. A questo punto il San Sperate ci prova in ogni modo, crea tante occasioni ma Cau è superlativo. Nel finale espulso Marcia per la Virtus e padroni di casa che vincono 2-1 uno scontro diretto importante per il proseguo del campionato.


Futsal Monastir – San Pio X 8-1

3 Di Foggia, 2 Tavolacci, 2 Versace, Zanda (FM)

Spiga (SP)

Grande prestazione del Monastir che si dimostra imbattibile fra le mura amiche.
Fin dai primi minuti gli uomini di mister Calabretta spingono forte, con un pressing ultraoffensivo mettono gli avversari in difficoltà e vanno in vantaggio prima con il solito Di Foggia e poi raddoppiano con Zanda, che su assist di Versace deve solo appoggiare al secondo palo. Gli ospiti accorciano intorno al 20′ del primo tempo con Spiga che sfrutta l’errore in uscita dal pressing di ZandaVersace, pochi minuti dopo, lascia sul posto Spiga sulla fascia e scarica la palla all’incrocio per il 3-1. C’è ancora il tempo per il 4-1 con Tavolacci che, chiudendo un bel triangolo con Versace, appoggia in rete chiude già virtualmente la partita. Pochi secondi dopo la rete di Di Foggia manda le compagini a riposo sul 5-1. Nel secondo tempo il San Pio si scopre e Di Foggia sigla la rete del 6-1, poi ancora Tavolacci con un siluro sotto la traversa segna il 7-1 e infine ancora Versace appoggia in rete su assist di Tavolacci il gol dell’8-1.

Mister Calabretta commenta: “È stata una buona gara, a piccoli passi stiamo migliorando. Li abbiamo aggrediti dal primo minuto, ho chiesto ai ragazzi determinazione e fame in campo e ho visto la giusta rabbia agonistica che chiedo sempre ai miei ragazzi.
Abbiamo rimesso a posto la classifica, ora serve continuità.”

You May Also Like

Commenta