La 9ª giornata di Serie C2 in voci e commenti.

Pari e patta tra MC5 e Ichnos Sassari. L’Happy Fitness vince di misura. Tre punti pesanti in trasferta per l’Arzachena. Lo Sporting Lanusei torna in vetta. Nel Girone B pareggio nel big match di Portoscuso tra SWS e Virtus. Vittorie in vetta per Villaspeciosa e Villacidro. Futsal Monastir che si rialza. Tre punti pesanti per il Serdiana. Prima vittoria per il San Gavino.

➡️ GIRONE 🅰️

📌 A.S.D MC5 – Ichnos Calcetto Sassari : 4-4
⚽️ 3 Ardu, Sanna (MC5)
⚽️ 2 Sechi A., Sechi M., Casu (IS)

Pari e patta tra MC5 e Ichnos Sassari che sa di amaro per gli ospiti. La gara parte bene per l’Ichnos Sassari che riesce subito a sbloccare la gara e a trovare la seconda rete con i due Sechi (Antonio e Marco). Nella prima frazione l’MC5 dunque si trova di fronte ad una gara in salita che viene però resa meno ripida grazie al gol di Ardu. Passano pochi minuti e risale in cattedra Antonio Sechi che porta così il risultato sull’1-3 con la sua doppietta personale. L’MC5 non crolla e riaccorcia le distanze con Sanna ma il momentaneo svantaggio di misura viene di nuovo riallungato dalla rete di Casu che sembra mettere in discesa nuovamente la gara per gli ospiti. Nei minuti finali però arriva la doccia fredda: Ardu rovina la festa all’Ichnos con una rapida doppietta in prossimità di sirena. Il risultato finale recita 4-4.


📌 Macomer – Happy Fitness : 4-5
⚽️ 2 Obinu, Crocco, Cabizzosu (M)
⚽️ 3 Corrias, Sanna, Marconi (HF)
Gara delicata al palazzetto di Bonu Trau. Partono meglio gli ospiti che al 4′ sono già in vantaggio con Sanna. La Happy insiste e crea altre occasioni con Corrias e Sanna ma Sogos è sempre molto attento a disinnescare le conclusioni avversarie. Al 15′ i padroni di casa hanno un sussulto con Obinu che in diagonale da sinistra trova il varco per il pareggio. Gli ospiti continuano a comandare il gioco e Manconi al 13′ ha l’occasione per il nuovo vantaggio ma si vede respingere il tiro da Sogos in uscita. Due minuti dopo, in un’azione concitata in area, lo stesso Manconi cadendo tocca involontariamente il pallone col braccio e per l’arbitro è calcio di rigore che Obinu trasforma per il vantaggio Macomer. La Happy cerca subito il pareggio ma Sogos nega per tre volte il gol a Sanna e poi è Farris P. a colpire la traversa. Il Macomer stringe le maglie difensive e al 26′ su ripartenza trova il 3-1 con Cabizzosu. Non ci sta la Happy e al 29′ Corrias finalizza un triangolo con Sanna e segna con un perfetto tiro al volo che fissa il risultato del 1° tempo sul 3-2. Al 5′ del 2° tempo il Macomer ristabilisce il doppio vantaggio con Crocco che in ripartenza batte Fiori in diagonale. Ma gli ospiti non ci stanno, iniziano a pressare alto e al 12′ accorciano le distanze ancora con Corrias. Al 18′ Sogos nega il pareggio a Pistidda. La gara diventa spigolosa e al 20′ Crocco viene espulso per un plateale fallo di reazione dopo un contrasto con un avversario ma la Happy non approfitta della superiorità numerica. Il pareggio ospite è solo rimandato e arriva al 22′ con un bel diagonale da fuori area di Manconi. L’inerzia della gara è ormai degli ospiti che un minuto dopo segnano il gol del vantaggio con Corrias che firma una tripletta. Il finale di gara è palpitante e le occasioni da gol si alternano, per la Happy con Cuccuru, Delogu, Sanna e Manconi e per il Macomer con Arca, Obinu e Cabizzosu ma i due portieri si ergono protagonisti e inchiodano il risultato sul 4-5 finale. Vittoria importante per la Happy che scavalca in classifica proprio il Macomer e si porta in zone di classifica più tranquille mentre il Macomer dovrà riorganizzarsi in fretta in vista di un finale di girone di andata molto impegnativo.


📌 Futsal Sassari – Budoni Calcio a 5 : 4-4
⚽️ 2 Fois, Gutierrez, Ruiu (S)
⚽️ 2 Decandia, 2 Miscera A. (B)
Parte benissimo il Budoni che con due siluri di A.Miscera e l’esordio al gol nel futsal del giovane Decandia domina il primo tempo chiudendo col parziale di 3-0. Nella ripresa la squadra di casa accorcia le distanze con la rete di Fois sfruttando al meglio un errore ospite, ma Decandia illude i suoi segnando il gol del nuovo massimo distacco. Il triplo vantaggio non ferma la voglia di riscatto dei sassaresi che di fatto spingono forte e trovano una pazzesca rimonta: due gol arrivano in ripartenza e portano la firma di Gutierrez e Ruiu e a due minuti dalla fine la punizione di Fois trafigge la barriera. Le due squadre si dividono dunque la posta in palio, un punto a testa.


📌 Atletico Olbia – A.S.D Arzachena: 4-7
⚽️ 3 Serra, Mereu (AO)
⚽️ 3 Portas, 3 Jamal, Soro (AR)
“Gara non bellissima dal punto di vista del gioco” a detta di Gabriele Longu (Arzachena).
Dopo tre minuti di gioco è la squadra di casa a passare in vantaggio e a raddoppiare subito dopo grazie alle due reti di Serra.
La squadra ospite accenna una reazione e riesce ad accorciare le distanze con Portas ma l’entusiasmo viene frenato quasi subito dal terzo gol di Serra, stavolta su calcio di punizione. Continua a correre l’Arzachena, che non demorde ed entra in partita dimostrando le sue potenzialità. Dapprima accorcia con Portas e nel finale di tempo agguanta il pari con Soro. La ripresa inizia con un nuovo calo ospite sfruttato al meglio dall’Atletico Olbia che si riporta avanti con Mereu. Pochi minuti più tardi è Jamal a mettere la firma con una splendida conclusione di tacco al volo che batte il portiere avversario e permette il pari. È sempre Jamal a far andare per la prima volta in vantaggio l’Arzachena. Da questo momento in poi è una continua lotta con diverse occasioni fallite da entrambe le squadre. Solo nel finale arriva il gol della serenità per l’Arzachena con la tripletta personale di Jamal che sfrutta al meglio l’assist di Soro. Il gol finale lo segna Portas che con un gran diagonale fissa il
risultato sul 7 a 4.

Continua così Longu: “Abbiamo disputato una pessima partita ma gran parte del merito va agli avversari che si sono dimostrati veramente molto validi con grandi margini di crescita. Molte squadre faranno fatica contro di loro”.


📌 Audax Algherese – Società Calcio Alà: 9-4
⚽️ 3 D’Antonio, 2 Sechi, Deruda, Giron, Roma, Salvatore (AU)
⚽️ 2 Doneddu, 2 Corda (ALÀ)
Grande risultato per l’Audax Algherese che batte con un sonoro 9-4 l’S.C Alà. Il primo tempo prende una piega positiva per i locali e si conclude sul 5-0 per l’Audax che gioca quasi alla perfezione e va a segno con cinque giocatori diversi: Salvatore, Sechi, Deruda, D’Antonio e Roma. Poi come spesso succede anche stavolta nel secondo tempo, l’Audax accusa il solito calo di concentrazione, dove viene sistematicamente puniti alla minima distrazione. È una delle principali caratteristiche del futsal: bastano 3/4 per mettere a rischio il risultato. Al 5-1 di Doneddu risponde peró nuovamente D’Antonio e successivamente Sechi fissa sul 7-1 il risultato. L’S.C Alà trova la via del gol altre due volte: nuovamente con Doneddu e con Corda. Pochi minuti più tardi Giron e Doneddu riallungano il parziale. Inutile la conclusiva doppietta personale di Corda.

Il commento di Antonio Baldino (Audax Algherese): “Proseguiamo su questa strada per cercare di raggiungere l’obiettivo di inizio stagione. Al giro di boa del 20 dicembre, mancano due partite e proveremo a fare il meglio possibile”.


📌 Sporting Lanusei – ZB Iron Bridge : 6-2
⚽️ 4 Michele Deiana, Mauro Deiana, Fanelli (SL)
⚽️ Levrini, Losengo (ZB)
Il Lanusei vince ancora su una solida ZB Iron Bridge. Nei minuti iniziali gli ospiti gestiscono il possesso e i locali provano a sfruttare i contropiedi. Verso il decimo minuto Mauro Deiana si mette in proprio e salta due uomini in area di rigore e insacca in rete siglando il gol del vantaggio. La ZB non ci sta e si fa sentire colpendo due legni: uno a testa per Tellier e Levrini. Dopo qualche altro minuto arriva il pari siglato da quest’ultimo che sfrutta l’errore del portiere dello Sporting. Il Lanusei riorganizza le idee e grazie ad uno schema da calcio d’angolo torna avanti sul parziale: Pistis mette al centro per Mi.Deiana che deposita in rete. Passano pochi minuti e con la fotocopia del secondo gol lo Sporting trova anche il terzo. Per un Michele Deiana abbastanza ispirato ci sarà anche la tripletta nel secondo tempo: il giocatore è freddissimo dal penalty. Lo Sporting gode del risultato e va sulla scia dell’entusiasmo riuscendo a trovare la quinta rete, Fanelli trova la sua gioia personale con una “puntata” dalla zona del tiro libero. La ZB prova a rialzare la testa e accenna una ripresa con il gol del 5-2 di Losengo. Dopo neanche un minuto lo Sporting chiude di nuovo il risultato con il quarto gol di Michele Deiana nuovamente da schema su calcio d’angolo.



GIRONE B

Sibiola Serdiana – San Pio X 5-4

2 Murgia, 2 Casula, Locci (SER)

Spiga, Pinna, Autogol, Serreli (SPX)

Ancora una vittoria casalinga per il Sibiola Serdiana, sempre più rivelazione del campionato. Melis e compagni dopo questa vittoria si ritrovano a +5 sui playout e a soli 4 punti dalla zona playoff. Pronti via ed è il San Pio a passare in vantaggio con un contropiede finalizzato da Spiga. Gli ospiti si chiudono bene e si affidano alle ripartenze, ma poco prima dell’intervallo arriva il pareggio locale con Casula. Il secondo tempo inizia praticamente come il primo, il San Pio va subito in vantaggio, stavolta con Pinna. Questa volta però il Serdiana reagisce subito e con una doppietta di Murgia nel giro di pochi minuti si porta sul 3-2. Poco dopo gli ospiti trovano il pareggio grazie a un rimpallo, con capitan Melis incolpevole dell’autogol. A questo punto il Serdiana ricomincia a fare la partita e prima Casula poi Locci portano il risultato sul 5-3. Il San Pio attacca e trova il 5-4 con Serreli poco dopo. Gli ultimi minuti sono un assedio ospite, ma una buona difesa dei padroni di casa e le parate di Cossu permettono al Serdiana di portare a casa i 3 punti.


Villacidro Futsal – Automek Calasetta : 4-3

Pistori, Ecca, Casti, Corda (VIL)

Pintus, Atzori, Serrenti (CAL)

Altra vittoria di misura per il Futsal Villacidro, che rimane in vetta alla classifica. Padroni di casa che passano subito in vantaggio con il solito gol di Pistori da fuori area. I giallo-blu cercano anche il 2-0 ma il portiere avversario è bravo a neutralizzare tutte le occasioni. Il Calasetta reagisce e trova il gol del pareggio con Pintus e poco dopo raddoppia con il gol del proprio portiere, chiudendo il primo tempo meritatamente in vantaggio per 1-2. Nel secondo tempo il Villacidro alza il ritmo e al 12′ trova il pareggio con Ecca. La capolista continua a macinare gioco e alla fine trova il vantaggio con Casti e in rapida successione il 4-2 con Corda. Il Calasetta prova la carta del portiere in movimento che non però non da i frutti sperati. Sul finale il gol di Serrenti serve solo ad accorciare le distanze. Finisce 4-3 per i padroni di casa che mantengono la vetta della classifica prima dello scontro diretto col Monastir.


Futsal Monastir – Futsal Villasor 4-1

2 Di Foggia, Perra, Farris (FM)

Matta (FV)

Alla terzultima giornata del girone di andata scendono in campo il Futsal Monastir di mister Calabretta contro il Villasor di mister Lombardi. I primi reduci dalla pesantissima sconfitta contro il San Sperate, i secondi galvanizzati dalla grande vittoria contro il Calasetta. Al primo tempo inizia subito forte il Monastir che crea numerose palle gol senza riuscire a concretizzare. Al 15′ una cavalcata sulla fascia del solito Andrea Versace lascia sul posto Pani e scarica al secondo palo la palla superando il portiere, Di Foggia accompagna la traiettoria della palla calciandola mentre varcava la linea per l’1-0. Il Villasor a questo punto spinge e riesce a pareggiare con una grande punizione dalla distanza a fil di palo di Matta. Il primo tempo si chiude però 2-1 grazie alla rete di Perra che segna il tiro libero. Nel secondo tempo la squadra di casa spinge ancora e allunga con Di Foggia per il 3-1. Il Villasor si scopre col portiere di movimento e ne approfitta Farris che dopo aver sbagliato diverse occasioni e centrato una traversa su punizione, chiude la partita segnando la rete del 4-1. Tre punti importanti che rilanciano il Monastir nelle zone alte in attesa del big match contro il Villacidro.

Le parole di capitan Zanda a fine partita: “Dopo la sconfitta di sabato scorso serviva una scossa per rimanere aggrappati al gruppo play off. Sono contento che la squadra, nonostante ancora alcune assenze importanti, abbia reagito bene ottenendo i 3 punti. Il campionato è ancora lungo, per ambire in alto contiamo sulla forza del gruppo.”


Gonnesa-Villaspeciosa : 4-8 (Giocata a Villaspeciosa)

Sechi M, Mattana, Piga, Sechi G (GON)

3 Loi, 2 Cara, Stara, Mandas, Suella (VIL)

Altra vittoria per il Villa, che ha giocato in casa in virtù dell’inversione di campo per l’indisponibilità del campo del Gonnesa. La squadra per questa giornata è stata allenata dal patron Vinicio Podda, dopo le dimissioni di mister Schirru. Pronti via ed è il Gonnesa a portarsi in vantaggio con il gol di Sechi, ma il vantaggio dura poco. I padroni di casa ribaltano la partita con i gol di Cara (tiro su rimessa laterale) e Mandas. Nella seconda parte della prima frazione i padroni di casa allungano ulteriormente con la doppietta di Loi e chiudono il primo tempo addirittura sul 5-1 con il gol di Stara su assist di Cara. Nella ripresa il Gonnesa trova il gol del 5-2 con Mattana, poco prima del tapin al secondo palo di Suella per il 6-2. Successivamente Loi trova la sua tripletta personale e Piga trova il gol del 7-3. Un rigore del capitano Gianluca Sechi permette al Gonnesa di trovare il quarto gol, ma la rete di Michele Cara chiude la partita sull’8-4 per il Villa che adesso occupa la seconda posizione in classifica.


Maroso Gonnosnó – San Gavino : 3-5

2 Concu, Sitzia (MG)

Onnis, Marci, Loddo, Peis, Usai (SGV)

Prima vittoria stagionale per il San Gavino, che interrompe la crisi e torna in piena lotta salvezza. Tanti gol nei primissimi minuti dell’incontro, con le reti di Concu, Onnis e Marci che fissano il punteggio sull’1-2. A circa metà primo tempo Loddo realizza su rigore il gol dell’1-3 e poi Peis trova addirittura il gol dell’1-4 con cui le due squadre vanno al riposo. Nella ripresa è ancora il San Gavino a dominare la gara e il giovane Usai realizza la rete dell’1-5 che chiude virtualmente la gara. Nel finale il Gonnosnó prova a rientrare in partita, ma il secondo gol di Concu e la rete di Davide Sitzia servono solo a rendere meno amaro il passivo e a chiudere la partita sul 3-5 per gli ospiti.


South West Sport – Virtus San Sperate : 4-4

2 Loi, Mereu, Fois (SWS)

Orrú, Marongiu, Martis, Manunza (VSS)

Pari e patta nel big match della nona giornata, con la Virtus che viene raggiunta proprio nel finale dai padroni di casa. Dopo 10 minuti di studio sono gli ospiti a passare in vantaggio con Orrù su calcio di punizione. Il South West tenta in tutti i modi di pareggiare ma le grandi parate di Spiga tengono la porta inviolata sino all’intervallo. Nella ripresa sono ancora gli ospiti a partire meglio, con Marongiu che trova il gol dello 0-2. I padroni di casa spingono e accorciano su punizione con Loi, poco dopo con una splendida azione Martis riporta a più due la Virtus, ma un rigore concesso al Portoscuso e trasformato ancora da Loi porta il risultato sul 2-3. Nei minuti finali succede di tutto, prima Manunza sigla la rete dei 2-4 per la Virtus, ma subito i padroni di casa con la rete di Tore Mereu si portano a una lunghezza. Le due squadre raggiungono il bonus falli e Orrù per la Virtus calcia sul palo il tiro libero, poco dopo arriva il tiro libero per i padroni di casa, con Omar Fois che a 30 secondi dal termine realizza il gol del definitivo 4-4.

Il commento di Roberto Valeri sul match:
“Sapevamo che sarebbe stata una partita dura contro l’unica squadra imbattuta del campionato, ma abbiamo giocato ugualmente la nostra partita proponendo il nostro gioco come sempre. Rimane il rammarico per aver perso due punti all’ultimo minuto, ma sappiamo che fa parte del gioco e che questa lezione ci aiuterà in futuro. Comunque per quello visto in campo penso che il pareggio sia il risultato più giusto.”

You May Also Like

Commenta