La 10ª e l’11a giornata della Serie C2 in voci e commenti!

In occasione delle feste ecco una scorpacciata di #SerieC2. Le ultime due giornate del girone d’andata sono state decisive per stabilire le 8 qualificate alla Coppa Italia.


SERIE C2 – 10a GIORNATA

➡️ GIRONE A

📌 Happy Fitness – Audax Algherese : 3-4

⚽️ Sanna, Farris P., Delogu (HF)

⚽️ Toro, Roma, Sechi, Oggianu (A)

L’Audax sbanca Porto Torres. Nel match valido per la decima giornata del campionato regionale di serie C2, la compagine algherese vince per 3-4 al Palazzetto Brunelleschi, tana dell’Happy Fitness. Sono stati i padroni di casa ad andare in vantaggio per primi, al 5′, grazie ad una rete di Antonio Sanna. Ospiti sfortunati nella prima parte di gara, dove si registrano un palo di Ciro D’Antonio al 12′ ed una traversa di Antonio Deruda al 24′. Ma, un minuto dopo, l’Audax trova il pari con Fabio Toro. Neanche il tempo di esultare ed i turritani tornano in vantaggio, stavolta con Piero Farris. Potrebbe essere un colpo per il morale algherese, che invece trova la prima spallata vincente, segnando due reti nel giro di tre minuti, con Emanuele Roma al 27′ e Stefano Oggianu alla mezz’ora. L’Audax torna così negli spogliatoi in vantaggio per 2-3. Al 11esimo del secondo tempo gli algheresi calano il poker con Andrea Sechi, ma non è finita. Otto minuti dopo, capitan Deruda deve abbandonare il campo per un infortunio. A sei minuti dalla fine, l’Happy Fitness prova a riaprire il match con la rete del loro capitano, Giovanni Delogu: è il 3-4, ma l’Audax regge e festeggia una vittoria esterna conquistata con grinta.


📌 Ichnos Sassari – Futsal Sassari : 10-4

⚽️ 4 Sechi A., 2 Casu, Cuccuru, Cresci, Sannia, Sechi M. (IS)

⚽️ 3 Fois, Gutierrez (FS)

Derby a tinte neroarancio in quel di Sassari in una gara che rispetta il pronostico con l’Ichnos Sassari che già dopo dieci minuti conduce per 3-0. Troppo grande il divario tecnico-tattico fra le squadre e lo strapotere della seconda della classe ha incanalato la partita sulla scia della vittoria. Le marcature sono ad opera di Sechi Antonio (autore di un poker personale), Casu (doppietta per lui) ed un gol a testa per Sechi Marco, Cuccuru e Sabbia.


📌 Budoni Calcio a 5 – Alà 1979 : 7-5

⚽️ 3 Morlè, 3 Cau, Miscera S. (B)

⚽️ 2 Corda, Pischedda, Doneddu L., Satta (A)

Una bella gara tra il Budoni C5 e un’Alà che nonostante la formazione rimaneggiata ha venduto cara la pelle. Nel primo tempo i ragazzi di Pischedda sono regolarmente andati in vantaggio venendo raggiunti colpo su colpo dalla squadra di casa. Nel secondo tempo si invertono i ruoli con il Budoni che prende il comando del gioco portandosi sul 5-3 e tenendo un vantaggio costante fino al 7-5 finale. Da segnalare le triplette di Cau e Morlé per il Budoni, oltre all’ulteriore marcatura di Miscera e la doppietta di Corda per gli ospiti, oltre alle marcature di Pischedda, Doneddu e Satta.

Il commento di mister Flore: “3 punti fondamentali per la squadra che sta lavorando sodo per ritrovare forma, fiducia e una posizione in classifica che le renda merito; sono fiducioso perché con la rosa completa ce la giocheremo alla pari con tutti”.


📌 ZB Iron Bridge – Atletico Olbia : 6-4

⚽️ 3 Levrini, 2 Deiana, Tellier (Zb)

⚽️ Serra, Bassi, Sias, Sole (AO)

Inizio di studio dove gli ospiti riescono ad andare in vantaggio grazie ad una punizione prontamente deviata da Serra. 1-1 immediato dei padroni di casa con la rete di Deiana. La ZB la fa da padrona grazie alla maggiore esperienza e qualità, e si va all’intervallo sul 5-1 con un altra rete di Deiana, doppietta di Levrini e gol del solito Tellier. Nel secondo tempo la ZB subisce il calo di attenzione visto il largo margine e l’Atletico Olbia è lesta ad approfittarne arrivando fino al 5-4 a dieci minuti dal termine con le reti di Bassi, Sias e Sole. Il gol del definitivo 6-4 lo segna Losengo che è attento a buttare una respinta del portiere su tiro di Levrini a un paio di minuti dal triplice fischio.


📌 Arzachena 2015 – A.S.D MC5 : 10-4

3 Portas, 2 Laconi, 2 Pruna, 2 Marzeddu, Grieco (A)

Dopo una prima fase di studio tra le due antagoniste è l’Arzachena a creare qualche occasione da rete ma un po’ di sfortuna condita dalla bravura del portiere ospite permette di arrivare quasi al decimo del primo tempo col risultato di parità. Si sblocca tutto con un calcio di rigore, per fallo di mano in area, a favore dell’Arzachena che viene trasformato da Laconi. Passano pochi minuti e con una uscita dal pressing la palla arriva a Portas che con un gran tiro di punta insacca sotto l’incrocio per il due a zero. Il terzo gol arriva con Laconi che è bravo a chiudere su assist di Jamal e pochi minuti più tardi arriva anche il 4-0 su schema da calcio d’angolo che Grieco finalizza con la complicità del portiere ospite. Sul finale della prima frazione di gara il Mogoro riesce ad accorciare le distanze con due tiri deviati su cui Paslariu non può nulla.
Nella ripresa per vedere qualche azione degna di nota bisogna attendere il 15esimo minuto dove Marzeddu conclude a rete per il
5-2. Il Mogoro accusa il colpo e si disunisce e Portas ne approfitta prima seminando i giocatori avversari e arrivando in porta per il 6-2 e poi per siglare la sua tripletta personale con il gol del 7-2. Su una palla recuperata Pruna da centrocampo fa partire un missile che prende il palo e si insacca alla destra del portiere avversario ed è ancora Pruna che con un gran controllo si libera del suo diretto avversario ed insacca sotto l’incrocio con un gran sinistro. Gli avversari trovano la via della rete con altri due tiri di cui uno deviato in porta da Soro. Nel finale Marzeddu chiude i conti per il 10-4 finale.

Il commento del Capitano locale Marzeddu:
“Partita non facile sia all’inizio che durante la ripresa con l’avversario che concedeva pochi spazi. Grazie alla qualità dei compagni siamo riusciti a portare a casa i tre punti, speriamo di proseguire così”.


📌 Sporting Lanusei – Macomer : 8-3

⚽️ 3 Fanelli, 2 Deiana Ma., 2 Fa, Deiana Mi. (SL)

Lo Sporting mantiene la vetta superando agilmente il Macomer. A sbloccare il risultato è la puntata di Fanelli che chiude così il triangolo con Deiana. A metà della prima frazione Michele Deiana si mette in proprio e da sinistra colpisce alla perfezione battendo il portiere. Il Macomer esce allo scoperto e riapre il match grazie allo schema da punizione chiusa in rete da Bangoni. Passa qualche altro minuto e Mauro Deiana sigla il 3-1 dopo una serie di rimpalli fortunosi. La rete del 4-1 è frutto di un contropiede e la mette a segno nuovamente Mauro Deiana. All’inizio della seconda frazione Fanelli sigla la sua doppietta personale e c’è poi di nuovo ossigeno per gli ospiti che trovano il 5-2. Dura poco la gioia perché Fanelli si riprende la scena e sigla la sua tripletta con una splendida conclusione all’incrocio. La settima rete locale arriva su penalty dove è freddissimo Fa. Il Macomer riesce a trovare il terzo gol con Obinu che col mancino piazza bene. Il gol conclusivo che fissa il risultato sull’8-3 è di nuovo ad opera di Fa che riceve a rimorchio ed insacca con precisione.




GIRONE B

Futsal Villasor – South West Sport 4-2
2 Valdes, Eriu, Matta (FV)

Autogol, Fois (SWS)

Prima sconfitta per il South West Sport, che perde l’imbattibilita contro un buon Villasor, che appare in crescita rispetto all’inizio del campionato. Pronti via ed è subito un gol di Eriu a sbloccare la gara, ma poco dopo è una sfortunata autorete di Matta dopo un’ottima giocata di Fois a rimettere in parità la gara. Nella parte centrale del primo tempo è il Portoscuso a fare la partita e a impensierire in più di un’occasione Taris, ma i padroni di casa si riportano in vantaggio con il bel gol di Valdes, che segna dopo aver dribblato il portiere avversario. Prima dell’intervallo il South West trova il pareggio su tiro libero con Omar Fois, senza dubbio il migliore dei suoi. Nella ripresa il Villasor cambia marcia e trova prima il gol del 3-2 ancora con Valdes e poi anche il 4-2 con il gran tiro da fuori di Matta. Nel finale di partita è ancora il Villasor ad attaccare, sfiorando più volte il gol con Pani, Podda e ancora Valdes. Il Portoscuso prova a segnare con alcuni tiri da fuori ma il punteggio non cambierà.


Automek Calasetta – Maroso Gonnosnó 5-2

2 Pintus, Serrenti, Inticu, Autogol (CAL)

Mallocci, Concu (MG)

Torna alla vittoria dopo 4 partite il Calasetta, che si porta a 4 dai playoff in attesa del recupero con la capolista Villacidro. È il Calasetta a fare la partita, con il Gonnosnó ben chiuso dietro che si affida alle ripartenze. All’ottavo minuto è un gol di Mallocci con un tiro da rimessa laterale a portare in vantaggio gli ospiti. Al 15′ arriva il pareggio locale con il calcio di rigore realizzato da Serrenti, ma nei minuti finali del primo tempo è Concu a trovare il gol dell’1-2 e a riportare in vantaggio il Gonnosnó. Nella ripresa il Calasetta aumenta il pressing e tra il 6′ e il 10′ minuto ribalta completamente la partita grazie a Pintus e a un autogol. Successivamente è Inticu di esterno a trovare il gol del 4-2 e nel finale arriva anche il 5-2 di Pintus al volo dopo un’ottima combinazione con mister Valluzzi.


San Gavino – Serdiana 3-2

Usai, Onnis, Marci (SGV)

Murgia, Spano (SER)

Seconda vittoria consecutiva per il San Gavino, che si porta al terzultimo posto battendo un Serdiana con diversi indisponibili. Nel primo tempo è il San Gavino a fare la partita e a sbloccare il risultato con il gol di Usai, poco prima dell’intervallo. Risultato con cui si chiude il primo tempo. Nella ripresa il Serdiana parte meglio e pareggia su rigore con Murgia, ma l’espulsione di capitan Melis cambia le sorti della partita. Nel giro di pochi minuti infatti i padroni di casa trovano prima il 2-1 con Onnis e poi il 3-1 con Marci. Nel finale arriva il 3-2 con il primo gol stagionale di Spano, ma le ultime occasioni del Serdiana sbattono su Dessì che salva i suoi e regala al San Gavino 3 punti fondamentali in chiave salvezza.


San Pio X – Villaspeciosa 4-2

2 Spiga, Pillola, Contu (SP)

Podda, Cara (VIL)

Sconfitta al debutto per Paderi alla guida del Villaspeciosa, che esce sconfitto a Iglesias da un buon San Pio. Ospiti che rimangono clamorosamente in 4 dopo soli 30 secondi per l’espulsione di Suella, e poco dopo sono i padroni di casa a sbloccare la gara con il gol di Spiga. Poco prima dell’intervallo arriva il raddoppio del San Pio con Pillola. Nella ripresa è ancora il San Pio a chiudere virtualmente la gara e a trovare il 3-0 con Spiga, che completa la sua doppietta personale. Successivamente il Villa riapre la partita con orgoglio e trova il gol con Podda al secondo palo e con capitan Cara. Nel finale il Villa si sbilancia e il San Pio chiude la partita con il 4-2 di Contu.


Villacidro Futsal – Futsal Monastir 4-3

2 Colombo, 2 Orrú (VIL)

Scano, Perra, Fois (FM)

Ancora un’altra vittoria di misura per i ragazzi di mister Pittau, che battono un ottimo Monastir. Inizia la gara ed è il Villacidro a fare la partita, con diverse occasioni, ma il portiere ospite si fa trovare pronto. A metà primo tempo il Monastir passa in vantaggio con il gol di Scano in contropiede. Il Villacidro continua ad attaccare ma stavolta è il palo a negare il gol a Orrù. A fine primo tempo i padroni di casa ribaltano il risultato, prima Colombo e poi Orrù portano in vantaggio i padroni di casa. Inizia il secondo tempo e gli ospiti trovano il pareggio dopo 5 minuti con un tiro da fuori di Perra. Dopo una serie di occasioni da una parte e dell’altra è Colombo a portare il Villacidro in vantaggio. Passa 1 minuto e Orrù realizza il 4 a 2. Sul finale mister Calabretta tenta la carta del portiere in movimento e accorcia le distanze col primo gol in campionato di Claudio Fois. L’assalto finale non dà gli effetti sperati e la partita finisce 4-3.


Virtus San Sperate – Gonnesa : 11-0

4 Manunza, 2 Ambus, 2 A.Serra, Martis, Orrú, M.Serra

Vittoria per il San Sperate, che aggancia il Villacidro in vetta anche se con una partita in più. Il risultato fa credere che sia stata una partita facile, ma all’inizio non è stato così. Infatti sono gli ospiti a essere pericolosi in più di una circostanza, e solo grazie alle parate di Porcu il risultato rimane inchiodato sullo 0-0 nei primi 15 minuti. La Virtus scampato il pericolo inizia a pressare il Gonnesa e un doppio Manunza e Martis chiudono la prima frazione sul 3-0. Il secondo tempo si apre con il gol di Ambus e da quel momento in poi non c’è stata più partita, in sequenza prima Orrù su rigore, ancora Ambus, poi la doppietta di Alberto Serra, Manunza, Manuel Serra e ancora Manunza con la sua quarta rete personale chiudono la gara sull’11-0.





SERIE C2 – 11a GIORNATA

➡️ GIRONE 🅰️

📌A.S.D MC5 – Sporting Lanusei : 5-6

⚽️ Sanna, Mandis, Ariu, Atzeni, Medda (M)

⚽️ 4 Deiana Ma., Fa, Deiana Mi. (SL)

Altra vittoria, stavolta di misura, per lo Sporting Lanusei che supera un ottimo MC5. Dopo neanche un minuto Mauro Deiana conclude sul primo palo e sblocca il match. Al quarto arriva il pari del Mogoro con la “puntata” di Ariu che trafigge il portiere ospite. Al tredicesimo Mauro Deiana trova la doppietta riportando avanti lo Sporting; colpisce prima la traversa e poi su respinta di punta butta il pallone in fondo al sacco per l’1-2 ospite. Un minuto più tardi c’è gioia anche per Michele Deiana che riceve il pallone da calcio d’angolo, si gira su due uomini e segna con un mancino preciso. Al ventesimo trova il gol anche Fa sempre sa schema su calcio d’angolo con una forte conclusione dalla distanza. Accorcia le distanze in prossimità di fischio il Mogoro grazie al grandissimo gol di Sanna col mancino all’incrocio. Al rientro in campo arriva la tripletta di Mauro Deiana che chiude l’uno-due col suo omonimo e sigla con un’altra conclusione di punta il 5-2. Al tredicesimo c’è un momento positivo per il Mogoro che accorcia le distanze con Medda che calcia dall’altezza del tiro libero e Mandis, lesto al secondo palo per siglare il 4-5. Quattro minuti più tardi Mauro Deiana trova il suo poker mettendo a segno un’azione simile alla precedente dove stavolta l’uno-due è assieme a Fa. Al ventisettesimo il Mogoro trova il 5-6 con un calcio di rigore di Atzeni che però non basta anche grazie al salvataggio miracoloso di Deidda sulla linea che fissa così il risultato è dà altri tre punti importanti per la promozione allo Sporting Lanusei.


📌 Macomer – Ichnos Sassari : 3-8

⚽️ 2 Obinu, Mura (MA)

⚽️ 2 Sechi A., 2 Sechi M., Cuccuru, Casu, Faedda (IS)

Altra vittoria per la Ichnos Sassari, di certo non tanto semplice quanto si pensava nel prepartita. Infatti la squadra ospite accusa subito la troppa tranquillità e subisce l’1/0 di Obinu dopo appena due minuti. È il gol di Sechi M., quattro minuti dopo, a ristabilire il pari. Passano altri due minuti e arrivano in rapida successione le reti di Cuccuru e Faedda che mettono la gara nel verso giusto  per la Ichnos. Il primo tempo termina 6-1 con le ulteriori marcature di Sechi A, Sechi M e Cuccuru. A inizio ripresa arriva anche la seconda rete per Sechi A che chiude forse definitivamente la gara. Nell’azione successiva Obinu è bravo a realizzare la sua doppietta personale per il momentaneo 2-7. Qualche minuto più tardi c’è gioia anche per Casu; l’ultima rete (che vale il 3-8 locale) è ad opera di Mura.


📌 Atletico Olbia – Happy Fitness : 3-1

⚽️ 3 Bassi (AO)

⚽️ Solinas (HF)

Gara importante per entrambe le rose che di fatto si studiano per lungo tempo dando vita ad una gara non ricca di gol. Passa in vantaggio l’Atletico Olbia grazie alla rete di Bassi, raggiunta pochi minuti più tardi dal pari dell’Happy Fitness marcato Solinas. Il primo tempo si chiude così sul pari. Nella seconda frazione di gara si continua a prendere la scena capitan Bassi che trova il 2-1 e nei minuti finali anche la tripletta personale con un penalty freddissimo frutto di un contatto evidente. Ottima prestazione per i locali che si vanno a prendere i tre punti dopo un’ottima gara.


📌 Alà 1979 – Arzachena 2015 : 3-8

⚽️ Doneddu, Corda, Loi

⚽️ 5 Pruna, 2 Laconi, Portas (Ar)

Sfida ricca di gol tra Alà e Arzachena in una Partita che inizia malissimo a causa del campo bagnato e del forte vento che condiziona parecchio entrambe le rose. L’Arzachena si dimostra capace di non capitolare all’inizio grazie agli interventi di Piras che a 48 anni sa ancora farsi valere. Gli ospiti si riorganizzano e riescono a passare in vantaggio con Pruna dopo diverse occasioni in cui il portiere locale è bravo a neutralizzare. L’Alà non molla e con un tiro deviato viene beffato Piras che non può nulla e arriva così il pareggio. Poco dopo i locali ribaltano addirittura il risultato e vanno in vantaggio grazie ad un tap-in vincente: i gol sono rispettivamente di Doneddu e Corda. Finalmente reagisce l’Arzachena e grazie ad un uno-due di pruna ribalta nuovamente il risultato e chiude il primo tempo in vantaggio per 3 a 2. Ripresa dove iniziano più convinti gli ospiti che dopo vari tentativi andati a vuoto trovano il gol grazie ad un rigore procurato da Soro e trasformato da Laconi. Il quinto gol arriva nuovamente con Pruna e il sesto è frutto di uno schema su rimessa laterale trasformato da Laconi con un gran tiro all’incrocio dei pali. Le altre due marcature portano la firma di Portas e Pruna che sigla così il suo pokerissimo personale. L’Alà trova successivamente la sua terza marcatura dopo un’ indecisione da parte della difesa ospite, rete stavolta di Loi.

Purtroppo la gioia della vittoria dell’Arzachena è stata interrotta da una brutta notizia appresa il giorno seguente al match riguardante un proprio giocatore. Tutto lo staff di Quinto Uomo gli augura buona guarigione.


📌 Audax Algherese – Budoni C5: 4-3

⚽️ 2 D’Antonio, Giron Pons, Oggiano (AU)

⚽️ 3 Miscera (BU)

Partita equilibrata sin dalle prime battute con l’Audax che riesce a portarsi in vantaggio sul 2-0 con Oggianu e D’Antonio. Per il Budoni accorcia Miscera ma Giron Pons porta l’Audax sul 3-1 che sarà il punteggio finale del primo tempo. Ripresa che vede subito il Budoni portarsi sul 3-3 con una doppietta del solito Miscera, l’Audax sbaglia poi un rigore con Sechi a 5′ dalla fine ma ci pensa il solito D’Antonio con un eurogol da metà campo a siglare il definitivo 4-3 finale.

“I ragazzi hanno riacquistato fiducia nei loro mezzi”, le parole di mister Baldino che continua così – “Dopo una partenza iniziale difficoltosa, siamo riusciti in 8 partite a metter su 19 punti frutto di 6 vittorie, un pareggio ed una sconfitta. Chiudiamo il girone di andata con 55 gol fatti, 45 subiti e bomber D’Antonio con 19 reti. Un inversione di rotta che ci fa ben sperare per il girone di ritorno. A nome dello staff e dei giocatori dell’Audax C5 cogliamo l’occasione per augurare a tifosi, sponsor, avversari e addetti ai lavori Buon Natale e felice anno nuovo”.


📌 Futsal Sassari – ZB Iron Bridge: 2-8

⚽️ Giudice, Altea (FS)

⚽️ 3 Tellier, 2 Levrini, Smuraglia, Deiana, Melino (ZB)

Sonora vittoria in trasferta per la ZB Iron Bridge ai danni del Futsal Sassari. Apre le danze Deiana che viene poi raggiunto dal pari di Giudice. La gioia del pari dura poco perché Levrini immediatamente ristabilisce il vantaggio ospite: tutto ciò arriva nell’arco di dieci minuti. Qualche minuto più tardi è un gran gol di Melino a firmare il 3-1 per la ZB. Il Futsal Sassari riaccorcia le distanze con la rete di Altea e da lì in poi sarà però monologo ZB. Tellier chiude sul 4-2 il primo tempo. Al rientro in campo Levrini spezza definitivamente le gambe agli avversari fissano il risultato sul 5-2 e successivamente arrivano in rapida sequenza le tre reti di Tellier (due) e Smuraglia che chiudono il risultato sul 2-8.



GIRONE B

Sibiola Serdiana – Virtus San Sperate : 1-3

Mameli (SER)

Orrú, Valeri, Serra (VSS)

Ottima vittoria per il San Sperate, che vince in un campo difficile (reso ancora più difficile dalla pioggia) e rimane attaccato al Villacidro con cui presumibilmente si giocherà il campionato nel girone di ritorno. Dopo dieci minuti di studio, specialmente da parte della Virtus che cerca di capire la pericolosità del campo bagnato, sono proprio gli ospiti a passare in vantaggio su schema d’angolo con Orrù. Il Serdiana prova a pareggiare ma il primo tempo si chiude sullo 0-1. Il secondo tempo vede i padroni di casa alzare la pressione, ma la Virtus con le ripartenze più volte va vicino al gol. Il Serdiana trova il pari su angolo con l’ex Selegas Patrizio Mameli, ma a dieci minuti dal termine Valeri riporta in vantaggio la Virtus e allo scadere Alberto Serra segna l’1-3 che chiude la gara.


Villaspeciosa – Villacidro Futsal 3-5

Cara, Lampis, Pusceddu (VIL)

2 Manca, Pittau, Porcu, Ecca (VFU)

Altra vittoria per il Villacidro Futsal che ottiene altri 3 punti importantissimi e si laurea campione d’inverno nonostante una partita de recuperare. Partita molto equilibrata specialmente nel primo tempo, dopo alcuni minuti è un gol bellissimo di Cara dalla distanza a sbloccare la gara. Poco dopo arriva il 2-0 con un altro euro gol, stavolta di Lampis. Il Villacidro non ci sta e accorcia le distanze subito dopo con Manca, bravo a sfruttare un assist di Porcu. Arriva poi il 3-1 locale con il primo gol in campionato del giovane Luca Pusceddu. Allo scadere del primo tempo Pittau accorcia le distanze con un tiro da fuori. Si va all’intervallo sul 3-2 per i ragazzi di Paderi. Nel secondo tempo i ragazzi di Pittau mettono sotto sin da subito il Villaspeciosa, e infatti arriva il pareggio con il gol rocambolesco di Porcu dopo un rimpallo. Gli ospiti continuano a tenere sotto assedio il giovane Piras che si fa trovare pronto in più di una occasione, ma nulla può sul tiro da fuori di Ecca. Arriva poi il definitivo 3-5 con manca, che si fa trovare pronto sul secondo palo e chiude la partita.


South West Sport – San Gavino 6-8

3 Fois, Piras, Mura, Loi (SWS)

2 Onnis, Altea, Loddo, Salis, Mainas, Marci, Espa (SGV)

Terza vittoria consecutiva per il San Gavino, che sembra aver completamente cambiato marcia rispetto all’inizio del campionato. A Portoscuso è subito Fois a portare avanti i padroni di casa, ma Altea trova immediatamente il pareggio. A circa metà primo tempo Piras riporta avanti i locali, ma nuovamente il San Gavino pareggia con Marci su punizione. Prima dell’intervallo altro botta e risposta con i gol di Fois e Loddo che fissano il risultato sul 3-3. Nella ripresa ancora Fois porta avanti il Portoscuso per la quarta volta, ma il primo gol stagionale di Salis porta le due squadre sul 4-4. I padroni di casa insistono e tornano avanti con Loi ma nella seconda metà del secondo tempo il San Gavino cambia marcia e prima pareggia con Onnis, poi trova il vantaggio con Espa e scappa addirittura a +2 con il gol del rientrante Mainas. Nel finale Mura prova a riaprire la partita ma ancora Onnis realizza la rete del 6-8 che fa esplodere di gioia gli ospiti e nega al South West la possibilità di giocare la Coppa Italia.


Gonnesa – San Pio X 6-1

2 Mattana, 2 Piga, Lobina, Congia F (GON)

Pillola (SP)

Grande vittoria per il Gonnesa, che rialza la testa dopo le ultime sconfitte e trova 3 punti che danno morale, San Pio che invece rimane al quartultimo posto in piena zona playout.
Nel derby iglesiente giocato a Carbonia e dominato per 6-1 dai padroni di casa sono andati a segno Mattana (doppietta), Piga (doppietta anche per lui), Lobina e Francesco Congia, per il San Pio invece gol della bandiera realizzato da Davide Pillola.


Futsal Monastir – Calasetta 4-1

3 Di Foggia, Perra (FM)

Pintus (CAL)

Il Monastir chiude il girone di andata terzo, vincendo 4-1 contro un buon Calasetta, conquistando l’accesso ai quarti di Coppa Italia. Un inizio di gara equilibrato con occasioni da entrambe le parti. Rompe gli equilibri il solito Di Foggia sbloccando il risultato con un siluro sotto la traversa. Poco dopo lo stesso Di Foggia raddoppia con un rasoterra che passa sotto le gambe del portiere avversario. Si va negli spogliatoi dunque con il risultato di 2-0. Nella ripresa pronti via accorcia subito le distanze il Calasetta con uno schema su punizione finalizzato da Pintus. I padroni di casa però allungano subito nell’azione successiva con Perra, che poi sbagliarà pochi minuti dopo un calcio di rigore. Da segnalare un grande intervento di Mura che vola all’incrocio su una grande conclusione di Valluzzi tenendo il risultato congelato sul 3 a 1. Il Calasetta prova gli ultimi minuti a recuperare con l’uomo in più ma è ancora Di Foggia che dopo aver intercettato un passaggio segna da centrocampo a porta vuota.

Mister Calabretta afferma: “Buona gara sotto l’aspetto della concentrazione e della determinazione, la posta in palio era alta ho chiesto ai ragazzi testa e sacrificio.
Abbiamo centrato il nostro primo obiettivo stagionale, partecipare alla coppa Italia e restiamo agganciati al treno dei play off. Complimenti a tutti ragazzi e ringrazio Gigi Pili per il supporto.”


Maroso Gonnosnó – Futsal Villasor : RINVIATA

You May Also Like

Commenta