La 12ª giornata di Serie C2 in voci e commenti

Nel Girone A continuano a macinare punti Lanusei, Ichnos e ZB. Splendida giornata di sport nel ricordo di Grig Popescu tra Arzachena ed Happy Fitness. Vincono anche MC5 e Macomer. Virtus San Sperate in vetta nel Girone B. Vittorie convincenti per Serdiana, San Pio e South West Sport. Villasor e Monastir continuano a convincere.


➡️ GIRONE A

📌 Alá – ZB Iron Bridge: 3-7

⚽️ 2 Doneddu F, Doneddu G. (ALÀ)

⚽️ 4 Tellier, Datome, Brondolone, Petardi (IS)

Pronti via e Brondolone firma subito lo 0-1 con una bella girata. Non tarda la reazione orgogliosa dell’Alà che firma meritatamente il pareggio. Gli ospiti non ci stanno e Tellier prende prima la mira colpendo 2 legni e poi firma una tripletta personale che porta le squadre sul 1-4 all’intervallo. Il secondo tempo si apre sempre con Tellier che firma l 1-5 alla quale rispondono i padroni di casa qualche minuto piu tardi con la rete del 2-5. Nella parte finale di partite squadre piu lunghe e occasioni da una parte e dall’altra. A completare il tabellino per gli ospiti ci pensano Datome e Petardi per il 3-7 finale.


📌 Atletico Olbia – Sporting Lanusei: 3-7

⚽️ 2 Sias, Serra (AO)

⚽️ 3 Deiana, 2 Fa, Fanelli, Loddo (LA)

Primo tempo che inizia con l’Atletico Olbia che sfiora quasi subito il vantaggio. Pochi minuti più tardi un recupero palla vicino all’aria di rigore da parte di Sias porta il vantaggio i locali grazie ad un bel sinistro piazzato. Pareggia subito il Lanusei con un’azione personale di Mauro Deiana che dalla sinistra trova la punta vincente. Passa poco e l’Olbia si riporta in vantaggio: da una palla persa Serra si trova solo di fronte a Marci e segna il 2-1. Lanusei che trova il pareggio con Fa che da schema di calcio d’angolo trafigge il portiere. Passa poco e trova il vantaggio il Lanusei sempre con Fa, questa volta da fallo laterale. Continua il pressing dello Sporting e da una palla rubata da Mauro Deiana arriva il 4-2 sempre di quest’ultimo. Secondo tempo che inizia con lo Sporting che si porta avanti sul 5-2 con Fanelli che, trovato da un’imbucata al centro, riesce a segnare di tacco. Accorcia le distanze l’Olbia con un bel taglio al secondo palo di Sias ma nel giro di pochi minuti le reti di Fa (da uno schema di calcio d’angolo) e Loddo (con un’azione personale) chiudono il risultato sul 3-7 finale.


📌 Audax – Ichnos Sassari: 0-1

⚽️ Secci (IS)

La ripresa del campionato regala all’Ichnos una vittoria preziosissima sotto tutti i punti di vista: carattere, cuore e prova di forza ci hanno permesso all’Ichnos Sassari di superare l’Alghero al termine di una battaglia durata sino all’ultimo secondo. Il risultato, un corsaro 1-0, con marcatura di Secci, è una rarità assoluta soprattutto dopo le tante occasioni da reti non concretizzate da ambo le parti. Da segnalare le strepitose prestazioni dei due portieri che hanno assolutamente fatto la differenza in questo odierno festival di emozioni.

“Da domani si ritorna nelle retrovie dopo due mesi intensissimi e colmi di soddisfazione; il merito, come sempre, è del gruppo.
Complimenti a noi” le parole del patron Depperu.


📌 Futsal Sassari – Macomer: 4-5

⚽️ 4 Pieroni (FS)

⚽️ 3 Obinu, Cabizzosu e Bangoni (MA)

La spunta il Macomer sull’ostico campo di Sassari superando i locali con un risultato di misura: 4-5. La partita è sostanzialmente equilibrata, combattuta, risolta da episodi e portata a casa dal Macomer anche grazie all’ottima prestazione del numero 13 Obinu (autore di una tripletta). Le altre reti sono state segnate da Bangoni e Cabizzosu. Per i locali non basta il super poker personale di Pieroni.


📌 A.S.D MC5 – Budoni : 9-5

⚽️ 3 Mandis, 2 Sanna, 2 Atzeni, Piras, Medda (MC5)

⚽️ Cau, Miscera, Decandia, Ventroni, Barone (BU)

Larga vittoria per i padroni di casa nel risultato finale ma partita equilibrata sino a metà del secondo tempo. Nel primo tempo partono forti i padroni di casa in una vera e propria sfida salvezza ma sono gli ospiti a passare in vantaggio con Barone su fallo laterale, tocco e tiro. I locali si rialzano e prima Mandis con un gol bellissimo sotto l’incrocio dei pali e poi Sanna su fallo laterale ribaltano il risultato portandolo sul 2-1 che dura però troppo poco perché un attendista Budoni sfrutta le sbavature e i cali dei padroni di casa e ribalta il risultato con l’esperienza di Ventroni e Cau su punizione. Finisce così un primo tempo molto equilibrato con buone parate per entrambi gli l’estremi difensori. Al rientro in campo per il secondo tempo c’è un MC5 sicuramente più intraprendente e voglioso che inizia con il piglio giusto, con una linea di pressing più alta e scambi in impostazione più veloci e precisi. Difatti in rapida successione arriva il pareggio con Sanna e il vantaggio del 4-3 con un ritrovato Mandis. C’è poco da festeggiare perche ancora una volta i cali di tensioni accompagnati dalla esperienza dei più quotati ospiti portano in pochi minuti il pareggio con una delle tante sventole di Miscera. Da qui in poi arriva la svolta locale con Medda che dopo 3 pali trova il gol del 5-4 e in rapida successione con ripartenza letali il sesto e il settimo gol prima con Mandis che firma la sua prima tripletta in C2 e poi con Atzeni che si procura e segna una bella punizione. C’è ancora tempo per un altro calo di concentrazione che porta subito un altro gol per il Budoni siglato da Decandia. Ormai la partita è sul binario giusto per l’MC5 che riesce a segnare altri 2 gol con Piras e nuovamente Atzeni frutto di due belle azioni corali. Importante vittoria ai fini della classifica per l’MC5 e per la permanenza nella categoria.


📌 Arzachena – Happy Fitness : 2-3

⚽️ Marzeddu, Grieco (AR)

⚽️ 2 Sanna, Pianezza (HF)

Gara dalle forti emozioni quella andata in scena ad Arzachena con l’immagine di Grig Popescu, lo sfortunato giocatore smeraldino morto in tragiche circostanze, che aleggia dentro il palazzetto durante tutta la gara. E i protagonisti hanno dato vita ad una partita corretta ed emozionante che ha visto partire forte i locali che con Marzeddu sbloccano il risultato al 4′ su azione di calcio d’angolo e raddoppiano al 9′ con Grieco. Gli ospiti reagiscono e creano occasioni per accorciare le distanze ma i padroni di casa ribattono colpo su colpo con veloci ripartenze. I portieri diventano protagonisti. Al 28′ Sanna riesce a liberarsi a centro area e accorcia le distanze per gli ospiti. Anche nel secondo tempo le due squadre offrono un ottimo spettacolo e la gara resta in equilibrio, ma nel finale Sanna trova il pareggio al 21′ con un gran tiro su punizione e Pianezza al 28′ sigla il gol del sorpasso per gli ospiti, per una vittoria blindata negli ultimi minuti dall’ottimo estremo ospite Sannino. Alla fine abbracci e commozione per tutti i protagonisti con un post gara dedicato al saluto a Grig Popescu attraverso la proiezione di un video a lui dedicato e lo scambio di doni tra le due società, gemellate per l’occasione nel nome di un ragazzo che è rimasto nel cuore di tutti. Ad Arzachena ha vinto lo sport.




GIRONE B

South West Sport – Villacidro Futsal : 2-1

Farris, Piras (SWS)

Corda (VIL)

Il Villacidro a Portoscuso perde partita e primato in classifica. Pronti via ed è il Villacidro ad avere le occasioni migliori, ma prima il portiere e poi i legni negano il vantaggio agli ospiti. A metà primo tempo i ragazzi di mister Pittau sbloccano la partita con Davide Corda, bravo a sfruttare l’assist di Porcu. Il Portoscuso prova a reagire ma il primo tempo si conclude 0-1. Nella ripresa la musica non cambia, ospiti che fanno la partita e padroni di casa che si affidano alle ripartenze. Il South West a circa metà tempo trova il pareggio con il rientrante Farris. La partita si fa in salita per la capolista, complice l’espulsione di Elias per doppio giallo. I padroni di casa approfittano della superiorità numerica e passano in vantaggio con Piras. Il Villacidro reagisce ma ancora i legni si oppongono e tengono il punteggio sul 2-1. A pochi minuti dalla fine gli ospiti provano la carta del portiere in movimento, ma non trovano la via del gol ed escono sconfitti nonostante un’ottima gara.


Sibiola Serdiana – Automek Calasetta 5-3

3 Pilia, 2 Casula (SER)

3 Pintus (CAL)

Comincia con una vittoria il 2020 del Sibiola Serdiana, che trova 3 punti pesantissimi in chiave salvezza. Il campo è molto scivoloso per colpa dell’umidità ed entrambe le squadre faticano a far girare il pallone e a tenere un buon ritmo partita. Dopo circa 7 minuti è il Calasetta a sbloccare la gara con il gol del solito Pintus. Cinque minuti dopo Casula trova il pari per i padroni di casa. Nella parte centrale del primo tempo la partita è equilibrata e le occasioni si susseguono sia da una parte che dall’altra, ma al 21′ è Luca Pilia a trovare il gol del vantaggio per il Serdiana, successivamente ancora Pilia realizza il 3-1 proprio nel finale di tempo. Nella ripresa il Calasetta fa la partita e crea numerose occasioni, in particolare con Valluzzi e Pintus, proprio quest’ultimo al 10′ trova il 3-2 che rimette in partita il Calasetta. Alcuni minuti dopo ancora Casula trova la rete del 4-2 che costringe il Calasetta a sbilanciarsi e a subire delle ripartenze per rientrare nuovamente in partita. Proprio su una di queste ripartenze Luca Pilia trova il gol e la sua tripletta personale. Nel finale anche Pintus trova il gol della tripletta ma la partita si conclude 5-3 per i padroni di casa.


Futsal Monastir – Maroso Gonnosnó 3-1

Farris, Fois, Poddesu (FM)

Figus (MG)

Si apre con una vittoria la prima giornata di ritorno per gli uomini di mister Calabretta, nonostante le tante assenze per la squadra di casa. Il primo tempo inizialmente risulta bloccato e nessuna delle due compagini riesce a imporsi sino al minuto 20′, dove inseguito a una bella triangolazione tra Farris e Scanu la squadra di casa si porta in vantaggio. La squadra di casa prova più volte ad allungare il vantaggio ma trova la porta sempre sbarrata dagli ottimi interventi del portiere del Gonnosnó. Nel secondo tempo non cambia l’inerzia della partita, la squadra di casa continua ad attaccare e a pressare ma sono gli ospiti a trovare il gol al 18′ della ripresa sugli sviluppi di calcio d’angolo con Figus. Il Futsal Monastir reagisce premendo sull’acceleratore e prima con Fois, che con una bella giocata lascia sul posto l’uomo e segna il 2-1, e poi con il calcio di rigore segnato da Poddesu allo scadere, si prende l’intera posta.

Il commento del numero 11 locale Andrea Versace: “Partita tosta, avevamo molti giocatori infortunati e Tavolacci squalificato, ma nonostante le assenze siamo riusciti a fare bottino pieno e tenere la scia di chi ci sta davanti accorciando sul primo posto e allungando sulla quarta posizione. Ora testa alla prossima”.


San Pio X – San Gavino : 8-3

4 Mameli, 2 Serreli, Pillola, Contu (SP)

Usai, Onnis, Loddo (SGV)

Grande vittoria per il San Pio, che conquista 3 punti al termine di una partita dominata dall’inizio alla fine. Pronti via ed è Pillola a sbloccare la partita dopo pochi minuti, ma subito dopo il giovane Usai pareggia i conti. Nella parte centrale del primo tempo il San Pio alza il ritmo e realizza 3 gol in rapida successione, con Serreli, Mameli e poi nuovamente Serreli che firma il suo nono gol in campionato. Nel finale di tempo il gol di Onnis manda le squadre al riposo sul 4-2. La ripresa si apre ancora con il San Pio che fa la partita e trova il 5-2 con Mameli e anche il 6-2 con Contu. Intorno al 15′ Emanuele Loddo firma il 6-3 che prova a dare morale ai suoi, ma negli ultimi minuti altre 2 reti di un ritrovato bomber Mameli chiudono definitivamente la partita sull’8-3.


Gonnesa – Futsal Villasor : 3-6

Sechi, Manca, Puddu (GON)

3 Contu, 2 Eriu, Matta (VIL)

Terza vittoria consecutiva per il Villasor che continua a crescere partita dopo partita.
Gara che parte subito bene per il Villasor che dopo pochi minuti è già sul 2-0 con la doppietta di Eriu, prima ben imbeccato da un gran diagonale di Pillitu e poi con un gran tiro da fuori che sorprende il portiere. Il Gonnesa non demorde e trova il 2-1 con Sechi, ma Contu su schema di calcio d’angolo e con un’azione personale portano la sfida sul 4-1. A questo punto cresce notevolmente il Gonnesa che mette in difficoltà il Villasor colpevole di un vistoso calo e chiude il primo tempo sul 4-2 con un gol su punizione di Manca. Nel secondo tempo il Gonnesa continua ad attaccare per cercare di riprendere la partita ma la buona difesa del Villasor e le ottime parate di Taris tengono il risultato al sicuro, che si fa più largo grazie al colpo di tacco di Contu, in gran spolvero, e al gol di Matta. Negli ultimi minuti Puddu accorcia di nuovo per il 3-6 finale, ma ormai è troppo tardi.

Questo il commento di mister Lombardi: “Partita fondamentale per accorciare la classifica, visti anche gli scontri diretti tra le prime, e fondamentale per dare continuità ai risultati avuti nell’ultima parte del girone di andata. Ci siamo agganciati al treno dei play off, ci sono 6 squadre in 8 punti, ora l’obiettivo è cercare di restare lì, ma per farlo bisognerà giocare tutte le partite come fossero finali senza mai sottovalutare nessuno cominciando dalla prossima in casa con il Serdiana. Un plauso particolare a Contu, dimostrazione che la serietà, l’applicazione e l’impegno alla fine pagano sempre.”


Villaspeciosa – Virtus San Sperate : 2-3

Autogol, Loi (VIL)

2 Manunza, Serra (VSS)

Vittoria e primato per il San Sperate, che lotta, rischia, soffre, ma alla fine porta a casa 3 punti fondamentali per la corsa al campionato. Ad inizio partita sono i padroni di casa a fare la partita, con un maggiore possesso palla e un buon ritmo, ma un ottima fase difensiva degli ospiti fa si che le conclusioni in porta siano poche e sterili. Un primo tempo molto tattico si chiude sullo 0-0. La seconda frazione invece è molto intensa, e vede la Virtus andare in vantaggio con Manuel Serra direttamente su schema da calcio d’inizio. Come detto la partita sale di livello e d’intensità con azioni da una parte e dall’altra e a metà del secondo tempo Manunza con un gran gol fa 0-2. Il Villa non ci sta e grazie a un autugol di Martis accorcia il risultato; a 8 minuti dal termine con una ripartenza ancora Manunza riporta a due le lunghezze di vantaggio per la Virtus. A quel punto mister Paderi gioca la carta del portiere di movimento e Loi trova il gol del 2-3. Nel finale il Villa attacca, colpisce una clamorosa traversa con Loi (migliore in campo dei suoi) e proprio all’ultimo minuto sfiora nuovamente il pareggio, ma un miracolo di Spiga salva il risultato e se pur con grande sofferenza sono i ragazzi di mister Cocco a portare a casa i 3 punti. In virtù della sconfitta del Villacidro, la Virtus sale in vetta alla classifica.

Ecco il commento del mister Luigi Cocco:
“Dopo le fatiche della coppa era importante ripartire bene, specialmente avendo dei giocatori infortunati e squalificati, ma chi c’era ha risposto alla grande con sacrificio e attenzione per tutta la gara contro un ottimo avversario che sta crescendo dopo il cambio della guida tecnica.”

You May Also Like

Commenta