La 13ª giornata di Serie C2 in voci e commenti

Continuano a vincere le prime tre del Girone A. Possibile ribaltone in testa nel Girone B


➡️ GIRONE A

📌 Happy Fitness – Alà 1979 : 6-1

⚽️ 4 Sanna, 2 Farris (HF)

⚽️ Doneddu G. (A)

Gara subito in salita per i padroni di casa che al 2′ devono incassare il gran gol di Gianluca Doneddu che su tocco da rimessa laterale trova l’unico spazio disponibile e infila sotto l’incrocio dei pali. Da qui in poi la gara vede i padroni di casa premere costantemente alla ricerca del pareggio e gli ospiti molto attenti a chiudere ogni spazio e a proporsi con veloci ripartenze. Il primo tempo vede così la Happy impegnare più volte l’ottimo estremo ospite Degortes e colpire due legni con Delogu e Sanna ma anche l’Alà mettere a referto una traversa con Arrica. Nel secondo tempo il copione non cambia fino al 15′ quando Sanna finalizza uno scambio con Corrias e sigla il pareggio. La Happy insiste e al 19′ Sanna dopo un lungo giro palla trova lo spazio centrale e piazza nell’angolino la rete del sorpasso e mette in discesa la gara della Happy. Al 23′ segna Piero Farris sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 25′ è ancora Sanna a dialogare con Corrias e a mettere in porta dopo aver driblato anche il portiere. Al 28′ Piero Farris sigla la doppietta personale con un gran diagonale in corsa e al 30′ gli ospiti perdono palla con il portiere di movimento e Sanna dalla distanza segna la personale quaterna e fissa il punteggio sul 6 a 1.


📌 Macomer – A.S.D MC5 : 6-4

⚽️ 3 Obinu, Mura, Cabizzosu, Pani (MA)

⚽️ 2 Ardu, Mandis, Loi (MC5)

Trasferta dura quella di venerdì per i ragazzi di mister Madeddu. Benché non manchino i numerosi tiri in porta degli arancioneri il primo tempo del match è del tutto ad appannaggio dei padroni di casa che portano un netto 3 a 0 in saccoccia grazie alle reti di Mura (che va a segno già nei primi 2 minuti) e alla doppietta del capocannoniere Obinu. L’MC5 deve fare i conti anche con la prima espulsione al 20simo ai danni di Piras, che ovviamente comporta un nervosismo generale sul gruppo. Mister Madeddu non si dà per vinto e nonostante una rosa ristretta di giocatori a disposizione cerca di schierare al meglio la formazione. Il secondo tempo ricomincia con la padronanza del gioco da parte del Macomer. È Pani infatti a centrare la quarta rete. I ragazzi dell’MC5 non mollano però la presa e mettono a segno 3 reti consecutive che fanno sperare in una riapertura dello scontro. Una doppietta del capitano Ardu e una rete di Mandis accorciano quindi le distanze. Distanze che però vengono prontamente ridimensionate dal buon gioco di Obinu. È Loi a riaccorciare con una rete che riaccende nuovamente gli animi. Ma questo non basta a contenere il Macomer che mette a segno la sesta rete con Cabizzosu. Arriva anche il secondo cartellino rosso per L’MC5 (questa volta ai danni di Mandis, a pochi minuti dalla fine), che smorza definitivamente l’entusiasmo dei giovani Mogoresi. Si conclude così una trasferta degna del venerdì 17, che però porta ai ragazzi di Mister Madeddu nuovi spunti per migliorare e creare un gioco sempre più consapevole.


📌 Ichnos Sassari – Atletico Olbia: 8-0

⚽️ 3 Sechi A, Sechi M, Faedda, Todde, Sannia, Fois (IS)

8 per 8: Potrebbe essere questo l’ inizio del racconto della gara di sabato fra Ichnos Florgarden Sassari e Atletico Olbia.
Infatti dopo 8 giornate relegato in tribuna per una squalifica Mr.Soriga gestisce dalla panchina i guerrieri neroarancio e i suoi ragazzi fanno 8 reti al malcapitato Atletico Olbia. Troppa Ichnos per i giovani olbiesi che già dopo 2 minuti capitolano la prima volta con un delizioso gol di Francesco Faedda. Un inizio che fotografa subito la gara una squadra esperta e veloce, i padroni di casa, e una squadra giovane e volenterosa ma disattenta, l’Atletico Olbia che fa la parte della vittima sacrificale per tutta la gara. Un risultato poi che alla fine rispecchia i valori in campo, con un Antonio Sechi in gran spolvero autore dell’ennesima tripletta e un Francesco Fois che con le sue parate tiene inviolata la propria porta. A referto nella girandola di goal anche Marco Sechi, Nicola Sannia, Antonio Fois e Giuseppe Todde per l’8-0 finale. Continua così il cammino dei neroarancio verso il risultato finale di questo campionato.


📌 Sporting Lanusei – Futsal Sassari: 7-2

⚽️ 4 Deiana Mauro, Deiana Michele, Loddo, Fanelli (SL)

⚽️ Branca, Pieroni (FS)

Lo Sporting Lanusei batte un coriaceo Futsal Sassari e mantiene la testa della classifica. Buona partenza in avvio per gli ospiti che colpiscono il palo ed hanno altre due buone occasioni parate da Deidda. Si porta però in vantaggio il Lanusei con Loddo: bella girata in area ed 1-0 arancionero. Il Futsal Sassari pareggia con Branca in mischia. Subito il gol del pari il Lanusei inizia a giocare meglio e trova il 2-1 dopo uno scambio tra Fanelli e Michele Deiana, con quest’ultimo che firma il nuovo vantaggio. Un minuto dopo lo stesso Fanelli in seguito ad un’incursione sulla sinistra fa 3-1. Il Sassari si difende bene ed  accorcia le distanze in ripartenza con Pieroni. Prima del riposo Mauro Deiana sfrutta l’assist di un ispirato Fanelli per il 4-1. Il secondo tempo inizia con uno Sporting più agguerrito ed i risultati si vedono: 5-2 al volo di Mauro Deiana dopo pochi minuti. Lo stesso Mauro Deiana prima ruba palla, segnando indisturbato contro il portiere ospite, poi firma il poker personale a chiudere il match sul 7-2.


📌 Budoni – Arzachena: 11-10

⚽️ 3 Morle, 3 Ventroni, 2 Miscera S, 2 Cau, Marongiu (BU)

⚽️ 3 Bourzaine, 3 Portas, 2 Laconi, Marzeddu, Grieco (AR)

I botti di Capodanno non sono ancora terminati a Budoni: 21 gol suggellano una partita bellissima giocata a viso aperto tra due compagini valide e agguerrite fin dai primi minuti. Nonostante il divario in classifica, già dal primo tempo si assiste ad un buon equilibrio che si protrae fino all’ultimo minuto quando, ad una decina di secondi dal triplice fischio, il giovane Ventroni segna il gol vittoria completando la sua tripletta che si somma a quelle di Morlé (Budoni); Bourzaine e Portas (Arzachena).

Queste le parole del mister Alessandro Flore: “La squadra ha recuperato pedine importanti e questo ha influito sul gioco e sulla fiducia dello spogliatoio. Si lavora tanto per risalire la classifica e 3 punti come questi sono una grande boccata d’ossigeno”.


📌 ZB Iron Bridge – Audax C5: 7-2

⚽️ 3 Tellier, 2 Datome, Brondolone, Petardi (ZB)

⚽️ Sanna, Moro (AU)

Vittoria importante per la ZB Iron Bridge difronte ad un Audax che scende bella aggressiva e fisica e si porta in vantaggio dopo pochi minuti con Sanna. La ZB non subisce il colpo e riesce a trovare il pareggio con Datome a metà primo tempo. Il pressing locale funziona e porta l’Audax a dover ricorrere al fallo, Tellier li punisce dal tiro libero verso il 20esimo minuto. È di un ispirato Datome la terza rete che porta le squadre sul 3-1 all intervallo. Secondo tempo che vede inizialmente un abbassamento di ritmi, interrotto dal 4-1 del solito Tellier. Poco dopo Brondolone chiude virtualmente i conti siglando il 5-1. Gli ospiti subiscono il colpo e le squadre si allungano fino al 7a2 finale. Ultime tre reti di Tellier e Petardi (ZB) e Moro (Audax). Per gli ospiti è stata tutto sommato una trasferta piu difficile del previsto con una rosa rimaneggiata a causa dei tanti infortuni.

“Speriamo di recuperare qualcuno per la difficile gara contro lo Sporting Lanusei” dice Mister Baldino.




GIRONE B

Villacidro Futsal – Maroso Gonnosnò: 4-1

2 Colombo, Orrú, Mameli (FV)

Marrocu (MG)

Riprende a vincere il Futsal Villacidro sulle mure di casa e in virtù del pareggio casalingo della Virtus, già da oggi i ragazzi di mister Pittau potrebbero tornare in vetta. I padroni di casa di partono in sordina subendo diversi contropiedi da parte del Gonnosnò, ma Madeddu (all’esordio in campionato) è molto bravo a neutralizzare le conclusioni. La partita si sblocca a fine primo tempo, con un bellissimo gol di tacco di Colombo. Si chiude così la prima frazione. Al secondo tempo i gialloblu fanno la partita e dopo dieci minuti arriva il raddoppio ancora con Colombo, bravo a sfruttare l’assist di Pittau. Il Gonnosnò reagisce e accorcia le distanze su calcio d’angolo con Marrocu. I padroni di casa la vogliono chiudere e Orrù fa centro finalizzando uno schema. All’ultimo minuto Mameli realizza il definitivo 4-1.


Automek Calasetta – South West Sport : 9-3

4 Valluzzi, Serra, Inticu, Quartu, Argiolas, Cabras (CAL)

2 Fois, Farris (SWS)

Grande vittoria per il Calasetta, che trascinato dall’ex di turno Valluzzi torna alla vittoria ed esce dalla zona playout. Dopo circa 5 minuti è il nuovo acquisto Quartu a sbloccare la gara, poi una doppietta di Valluzzi indirizza la gara sui binari giusti per i padroni di casa, ma un rigore realizzato da Fois rimette in partita il Portoscuso. Nel finale di primo tempo uno scatenato Valluzzi firma il 4-1 in ripartenza. Nella ripresa non cambia il senso della partita, con Valluzzi che firma la sua quarta rete e Inticu, Serra, Argiolas e Cabras portano il risultato addirittura sul 9-1. Nel recupero Farris e Fois rendono meno amara la sconfitta con le reti che fissano il punteggio sul 9-3.


Virtus San Sperate – San Pio X : 4-4

3 Manunza, Soi (VSS)

2 Pillola, Serreli, Tolu (SP)

Rimonta subita e pareggio per la Virtus, che cala di concentrazione nel finale e subisce una clamorosa rimonta. Nel primo tempo sono gli ospiti più in palla, e infatti verso la metà della prima frazione trovano il vantaggio con Serreli. Il San Sperate prova a reagire ma con poca incisività, anzi è il San Pio più volte a sfiorare il raddopio ma trova davanti a sé un grande Spiga che più volte salva i padroni di casa. Quasi allo scadere del primo tempo la Virtus trova il pari con Manunza e quindi si va al riposo sull’1-1. Nel secondo tempo cambia qualcosa e sono i padroni di casa che con una maggiore intensità cambiano la partita, prima Soi con una sforbiciata insacca la palla in rete, e poi una doppietta del capocannoniere Manunza porta la Virtus sul 4-1. Il San Sperate sembra in controllo ma a 10 minuti dal termine un clamoroso blackout generale dei padroni di casa rimettono in discussione la gara. Prima il San Pio accorcia con Tolu, e poi Pillola si carica la squadra sulle spalle e nei minuti finali con 2 reti firma il definitivo 4-4 che da qui alla fine non cambierà.


Futsal Villasor – Sibiola Serdiana : 3-3

Tassi, Massa, Pani (FV)

2 Murgia, autogol (SER)

Punto importante per il Serdiana, che esce indenne da una trasferta molto insidiosa.
La partita è molto equilibrata sin dal primo tempo, ma è il Villasor a creare qualche pericolo in più alla retroguardia ospite. Dopo circa 10 minuti Tassi sblocca la partita e un primo tempo con poche occasioni si conclude sull’1-0. Nella ripresa parte meglio il Villasor che trova il 2-0 con Massa in ripartenza, sfruttando un errore di Cossu. A questo punto sembra che il Villasor sia in controllo della partita, ma una grande reazione di Melis e compagni permette al Serdiana di tornare in partita. Prima Murgia realizza il 2-1 da vero pivot, poi un autugol fissa in parità la gara. A questo punto la partita è bella e le occasioni si susseguono da una parte e dall’altra, il Villasor trova il gol del 3-2 che l’arbitro annulla, il Serdiana intelligentemente batte la punizione velocemente con gli ospiti fermi a esultare e trova così il gol del 2-3 tra le proteste dei padroni di casa. Il Villasor si butta in avanti in cerca del pareggio che arriva a circa 8 minuti dal termine, quando Pani si fa parare un rigore da Cossu ma è bravissimo a realizzare sulla ribattuta. All’ultimo minuto capitan Melis avrebbe la possibilità di regalare i 3 punti al Serdiana, ma il suo tiro libero finisce fuori. Pareggio giusto fra 2 squadre in crescita e in salute.


San Gavino – Gonnesa : 9-3

3 Peis, 2 Onnis, 2 Altea, Usai, Loddo (SGV)

2 Manca, Puddu (GON)

Vittoria roboante per il San Gavino, che vince lo scontro diretto e si stacca dalla penultima posizione. Partita che inizia male per i padroni di casa, che vanno sotto dopo pochi secondi per il gol di Puddu. Dopo lo svantaggio il San Gavino sale in cattedra e domina il primo tempo, prima pareggia con Onnis, poi Altea ribalta la partita e successivamente una doppietta di Peis e il gol di Loddo chiudono il primo tempo sul 5-1. Nella ripresa la musica non cambia e ancora Altea e Onnis fissano il punteggio sul 7-1, il gol di Manca porta a 2 le marcature del Gonnesa, prima delle reti realizzate da Peis (tripletta per lui), Usai (grande assist di Espa) e ancora Manca che chiudono la partita sul 9-3 finale.


Futsal Monastir – Villaspeciosa : 6-1

3 Di Foggia, Mereu, Poddesu, Autogol (FM)

Podda (VIL)

Terza vittoria consecutiva per il futsal Monastir di Mister Calabretta che vince e convince spazzando via un Villaspeciosa orfana del suo capitano Cara per squalifica.
Nel primo tempo iniziano subito forte i padroni di casa e sulla prima azione Farris colpisce subito un palo, Zanda e compagni pressano forte dal primo minuto impedendo al Villaspeciosa di uscire dalla loro metà campo. Al 15′ è Di Foggia, dopo diverse palle gol sciupate, a portare la squadra di casa sull’1-0.
Raddoppia poco dopo Mereu con uno schema su calcio piazzato e il primo tempo si conclude sul 2-0. Il secondo tempo si apre con una reazione d’orgoglio del Villaspeciosa che riesce ad accorciare con una bella giocata di Claudio Podda, che lascia sul posto il diretto avversario e prende controtempo il portiere Podda, ma bastano pochi minuti al Monastir per riprendere le redini del gioco e portarsi sul 4-1 con un tiro di Scano deviato in rete da Mameli e e un gol del solito Di Foggia dal limite dell’area. Infine, Carlo Poddesu su tiro libero e ancora Di Foggia, (sfruttando un errore degli avversari con portiere di movimento) chiudono la partita sul 6-1.

Il commento di mister Calabretta: “Sono soddisfatto dei ragazzi che hanno fatto una buona prestazione. Abbiamo allungato sul quarto posto con delle prestazioni sempre più convincenti subendo solo 3 gol nelle ultime 3 gare. Procediamo a piccoli passi, guardando sempre e solo la partita successiva.”

You May Also Like

Commenta