La 14a e la 15a giornata di Serie C2 in voci e commenti

Due settimane ricche di colpi di scena e ribaltoni sia in testa alla classifica che nelle zone play-off e play-out. Ecco com’è andata….


SERIE C2 – 14a Giornata

➡️ GIRONE A

📌 Futsal Sassari – A.S.D MC5 : 5-2

⚽️ 2 Gutiérrez, Pudda, Pieroni, Giudice (FS)
⚽️ Atzeni, Soliani (MC5)

Tre punti per il Futsal Sassari che parte forte e pressa sin dai primi minuti trovando il gol del vantaggio con Gutierrez. Risponde Atzeni che pareggia dopo pochi minuti ma prima dello scadere del primo tempo i locali la riportano avanti grazie alla rete di Pieroni. All’inizio della ripresa Soliani è bravo a sfruttare l’occasione e riportare subito i n parità il risultato. Dopodichè sarà un monologo del Futsal Sassari in continuo attacco e a fissare il risultato sul 5-2 sono i gol di Giudice, Puddu e Gutierrez che sigla la sua doppietta personale.


📌 Budoni – Happy Fitness : 6-4
⚽️ 2 Morlè, 2 Miscera S., Cau, Occhioni (B)
⚽️ 2 Sanna, Scanu, Arru (HF)

Gara importante tra due compagini alla ricerca di conferme dopo gli ultimi risultati positivi. Al 11′ passano gli ospiti con un perfetto diagonale dalla sinistra di Sanna. Immediata replica dei locali al 15′ con Salvatore Miscera direttamente su punizione dal limite. La Happy non ci sta e dopo aver colto una traversa di Arru torna in vantaggio al 27′ con Scanu che deposita in rete un assist di Delogu. Gli ospiti insistono ma proprio al 30′ una palla persa in attacco consente una rapida transizione a Cau che con un preciso diagonale in corsa sigla il pareggio. Secondo tempo e al 2′ nuovo vantaggio ospite con Sanna replicato al 9′ da Arru per il 2-4. La gara sembra incanalata verso una vittoria degli ospiti ma improvvisamente tutto cambia grazie ad una reazione d’orgoglio dei locali e ad un contemporaneo peccato di superbia degli ospiti che continuano ad attaccare e si espongono alle precise ripartenze dei padroni di casa che vanno in rete con un gran tiro da fuori di Occhioni al 10′, con Salvatore Miscera al 23′ e con la doppietta di Morlè al 24′ e 25′. Negli ultimi minuti ci pensa l’estremo locale Larosa a blindare il risultato sul 6-4. Seconda importante vittoria consecutiva tra le mura amiche per il Budoni che risale verso posizioni di classifica più adeguate al proprio valore mentre la Happy dovrà riflettere sugli errori commessi proprio quando aveva la gara in pugno.


📌 Atletico Olbia – Macomer : 3-3
⚽️ 2 Farina, Bassi (AO)
⚽️ 2 Mura, Cabizzosu (MA)

Termina 3-3 un bel l’incontro tra Atletico Olbia e Macomer. Il primo tempo vede una compagine locale ancora negli spogliatoi, che non riesce mai ad entrare in partita per tutta la prima frazione. È bravo ad approfittarne il Macomer che si porta infatti avanti di tre reti. Nel secondo tempo è tutta un’altra musica: i locali iniziano a giocare con più attenzione e riescono a recuperare il triplo svantaggio con la doppietta di Farina e la realizzazione di Bassi.


📌 Alá – Ichnos Sassari: 2-5

⚽️ Doneddu, Satta (ALÀ)

Partita difficile e ricca d’insidie quella fra Ichnos Sassari e Alà. Il manto in erba sintetica, le misure ridotte del campo e la fredda temperatura con alto tasso di umidità hanno fatto sudare più del dovuto entrambe le squadre e gli arancioneri hanno guadagnato i 3 punti importantissimi con più difficoltà del previsto. D’altra parte i padroni di casa dell’Alà hanno giocato con alto ritmo e hanno impensierito non poco la squadra di mr.Soriga che fino a metà del secondo tempo fatica oltremisura per chiudere l’partita. Partita che poi si è incanalata sulla retta via per gli ospiti solo quando alla tripletta di Marco Sechi hanno partecipato Antonio Sechi e Alessio Casu per il 5-2 finale. Nei padroni di casa le reti sono ad opera di Doneddu e Satta.


📌 Audax Algherese – Sporting Lanusei: 5-8

⚽️ 2 Sanna, 2 Roma, Salvatore (AU)

⚽️ 4 Mauro Deiana, 2 Fa, Pistis, Dore (SL)

Primo tempo molto tirato che si sblocca solo verso il quindicesimo con Fa che riceve da calcio d’angolo e mette la palla dentro. Lo Sporting gioca bene e trova il 2-0 con Dore abile nel deviare un tiro di Michele Deiana. Continua a premere forte lo Sporting che quasi allo scadere del primo tempo trova il 3-0 grazie ad una ribattuta corta del portiere che trova Deiana abile a ribadire in porta. Secondo tempo che inizia ancora con lo Sporting avanti che trova due gol in pochi minuti con Mauro Deiana. Prima si libera di un uomo e di sinistro riesce a segnare dal limite dell’aria e poi di punizione riesce a fare il 5-0. Entra in partita l’Alghero che nel giro di due minuti segna due reti prima con uno schema da calcio d’angolo e poi su tiro libero rispettivamente con Sanna e Salvatore. Sporting che riesce subito ad allungare con Fa che trova il gol del 6-2 da schema di calcio d’angolo. 7-2 ad opera di Pistis di punta in mezzo all’area di rigore. L’8-2 arriva con michele Deiana che si libera di un uomo e riesce a piazzare con portiere incolpevole. A cinque minuti dal termine l’Alghero trova 3 gol nel giro di pochi minuti. Due su tiro libero e uno da fuori area di sinistro! Finisce 5-8, per i locali ulteriori marcature di Sanna e Roma (2).


📌 Arzachena – ZB Iron Bridge: 2-4
⚽️ Portas, Grieco (AR)
⚽️ 2 Brondolone, 2 Levrini (ZB)

Pronti via e squadra di casa subito con gol capolavoro di Portas che stoppa al volo un lancio millimetrico di Laconi e tira al volo da posizione defilata incrociando sul palo opposto con portiere che non può davvero nulla! Ospiti che provano a rialzare subito la testa ma è l’Arzachena a riandare in gol con un passaggio teso deviato che beffa tutta la retroguardia olbiese. ZB che trova il gol del 1a2 nel medesimo modo e sigla il pareggio con un (altro) gol capolavoro di Brondolone: stop di petto spalle alla porta, riesce a girarsi e incrociare sul palo opposto del portiere al volo: 2-2. Sul finale di primo tempo arriva il sorpasso degli ospiti con la trasformazione di un calcio di rigore per opera di Levrini.
Al secondo tempo sempre partita vivace con occasioni da una parte e dall altra e un po di falli causati dalla tensione ed importanza del match; è cosi che lo ZB, dopo un miracolo del portiere locale su Datome, sigla il 4-2 finale con un altro gol di Levrini su tiro libero. Da segnalare anche un occasione clamorosa divorata da Bourzaine sul 2-4 che a tu per tu con il portiere ospite Vittorio si è fatto ipnotizzare!



GIRONE B

Sibiola Serdiana – Futsal Monastir : 4-5

Melis, Mameli, Autogol, Murgia (SER)

3 Scano, Di Foggia, Serra (FM)

Quarta vittoria consecutiva per gli uomini di mister Calabretta che, sebbene rimaneggiati, riescono a strappare l’intera posta in un campo difficilissimo come quello del Serdiana.
Primo tempo equilibrato ma i padroni di casa sfruttano bene una ripartenza e vanno in vantaggio con Melis, pareggia però poco dopo Di Foggia. Nei minuti successivi la squadra locale, nonostante il pressing avversario, riesce a uscire bene e trova prima il 2-1 con Mameli e poi addirittura si porta sul 3-1 grazie a un autogol. A pochi secondi dalla fine del primo tempo accorcia le distanze Scano sfruttando un errore dall’uscita pressing dei padroni di casa. Si va al riposo sul 3-2. Nel secondo tempo il Monastir riparte forte, trovando subito il pareggio con Scano. La squadra ospite cerca di tenere alto il ritmo e allunga sfruttando una ripartenza portandosi sul 4-3, ancora con Scano (tripletta per lui e grande prestazione). Pareggia nuovamente il Serdiana a 10 minuti dalla fine con Murgia dopo una grande imbucata. Le occasioni si contano da una parte e dall’altra, entrambe le squadre non si accontentano del pareggio e provano a spingere, è però il Monastir a spuntarla in seguito a una bella giocata a pochi minuti dal termine sull’asse Di FoggiaSerra, si chiude così il match sul 5-4, con Serra che con un tiro a fil di palo regala l’intera posta a Zanda e compagni.

Mister Calabretta: “Sono contento della prestazione dei ragazzi, questo é un campo parecchio complicato, si gioca in esterno con una superficie a limite della praticabilità. Siamo rimaneggiati da qualche settimana, ma nonostante questo anche oggi i ragazzi hanno messo il cuore in campo è giocato una buona partita, ho visto tanto sacrificio e determinazione. Questi 3 punti ci consentono di allungare sulla quarta e soprattutto di avvicinarci alle prime due, ora il primo posto è a soli 2 punti”.


South West Sport – Maroso Gonnosnó : 6-1

3 Piras, Farris, Carboni, Sanna (SWS)

Concu (MG)

Torna alla vittoria il South West, che batte il fanalino di coda Gonnosnó con un rotondo 6-1 e adesso si trova al quarto posto in classifica in compagnia del Villaspeciosa. Mattatore della partita Piras che realizza tre gol, per i padroni di casa vanno a segno anche Farris, Carboni e Sanna. Per gli ospiti gol della bandiera realizzato da Gianfranco Concu.


Gonnesa – Villacidro Futsal : 6-5

2 Manca, 2 Puddu, Sechi, Congiu (GON)

3 Colombo, 2 Corda (VIL)

Vittoria sorprendente del Gonnesa, che contro ogni pronostico batte l’ormai ex capolista Villacidro e si riporta a soli 2 punti dai playout. Il Futsal Villacidro parte bene e dopo pochi minuti colombo fa 0-1. Il Gonnesa non ci sta e pareggia dopo pochi minuti con Manca. Gli ospiti ritrovano il vantaggio ancora con Colombo. Prima dell’intervallo arriva il nuovo pareggio del Gonnesa con Sechi. Si va a riposo sul 2-2. Inizia il secondo tempo e Davide Corda riporta i giallo blu in vantaggio 2-3. A metà secondo tempo il Gonnesa prima pareggia con Puddu e poi sempre con Puddu trova anche il 4-3. Il Villacidro si sbilancia e Manca realizza il gol del 5-3. A questo punto gli ospiti escono con il portiere in movimento e Colombo accorcia le distanze. Il Gonnesa si riporta sul più due con Congiu che approfitta dell’assenza del portiere. Corda sul finale realizza il definitivo 6-5 che non basta però per completare la rimonta.


Villaspeciosa – San Gavino : 4-2

Suella, Lampis, Pilloni, Autogol (VIL)

Usai, Alberghina (SGV)

Prima vittoria per il Villaspeciosa di Paderi, che nonostante diverse assenze riesce ad avere la meglio di un rimaneggiato San Gavino. Partita equilibrata sin dai primi minuti, con i padroni di casa che si affidano a un giro palla collaudato e gli ospiti che invece provano a ripartire. Intorno al 10′ minuti è Usai a sbloccare la gara proprio in ripartenza. Nei minuti successivi il Villa alza il ritmo e trova il pareggio con Suella dopo un bel triangolo con un compagno. Poco dopo i padroni di casa passano in vantaggio con un gran gol di Lampis su calcio di punizione, che di potenza infila la palla sotto l’incrocio. Nel finale di tempo uno sfortunato autogol di Altea manda le squadre al riposo sul 3-1. Nella ripresa le cose cambiano ed è il San Gavino a fare la partita, Usai sale in cattedra e crea almeno 4 palle gol, di cui 2 si stampano clamorosamente sul palo. Intorno al 15′ però un fallo di Altea all’interno dell’area viene sanzionato, e dal dischetto Pilloni non sbaglia e porta i suoi a +3. Nel finale Alberghina realizza il gol del 4-2 e Usai (il migliore in campo fino a quel momento) si fa espellere per doppia ammonizione. Il Villa non riesce a sfruttare la superiorità numerica ma controlla il risultato fino alla fine e porta a casa i 3 punti.


Virtus San Sperate – Futsal Villasor : 4-1

2 Manunza, Valeri, Orrú(VSS)

Contu (FV)

Vittoria e nuovo primato in classifica per la Virtus, che continua il duello ravvicinato con Villacidro e Monastir con sorpassi e controsorpassi. Padroni di casa che partono forte con una pressione alta, lasciando poca iniziativa al Villasor. A metà primo tempo Manunza con un’azione personale porta in vantaggio la Virtus, passano pochi minuti e il Villasor trovano il pareggio con Contu. I padroni di casa continuano a macinare gioco sfruttando le difficoltà ospiti dovute alla poca abitudine al campo e allo scadere della prima frazione su rimessa laterale Valeri riporta in vantaggio la Virtus. Secondo tempo che vede il San Sperate in costante pressione, ma rispetto al primo tempo il Villasor ribatte colpo su colpo. Ma i padroni di casa sono più cinici e prima con Manunza e poi con Orrù portano il risultato sul 4-1 . Nel finale (oltre alle espulsioni di Orrù e Pani) il Villasor prova la carta del portiere di movimento ma il San Sperate si difende bene e la partita si chiude sul 4-1.


San Pio X – Automek Calasetta : 6-6

3 Contu, 2 Mameli, Serreli (SP)

3 Valluzzi, Inticu, Lapicca, Serra (CAL)

Pareggio giusto maturato nei minuti finali quello tra San Pio e Calasetta, che con questo punto muovono la classifica ma rimangono comunque in zona playout. Padroni di casa che partono forte e si portano quasi subito sul 2-0 con le reti realizzate da Mameli e Serreli in rapida successione. Ospiti che trovano il gol con il proprio portiere Lapicca ma subito dopo Contu realizza il 3-1. Nella parte finale di primo tempo prima Inticu realizza il 3-2 ma il San Pio si riporta per la terza volta a +2 con il gol di Contu su tiro libero. Secondo tempo pieno di colpi di scena e ripartenze continue. Il Calasetta parte molto meglio rispetto alla prima frazione e dopo una bella combinazione ValluzziZara arriva il 4-3 ma incredibilmente per la quarta volta il San Pio e torna sul doppio vantaggio con la rete di Mameli. Il Calasetta non molla e trova il 5-4 con una bella girata al volo di Valluzzi ma anche in questo caso i padroni di casa tornano ad allungare sul 6-4 con Contu. Negli ultimi 6 minuti succede di tutto, prima Lapicca viene espulso per aver toccato la palla con le mani fuori area ma con l’inferiorità numerica il Calasetta prima difende alla grande e poi addirittura trova il gol del 6-5 sempre con una girata di Valluzzi. A un minuto dal termine Serra conclude una bella azione che completa la rimonta e porta il risultato sul 6-6. Nei due minuti di recupero il Calasetta cerca addirittura di vincere la partita e colpisce un palo a 30 secondi dalla fine.





📍SERIE C2 – 15a GIORNATA

GIRONE A

📌 A.S.D MC5 – Atletico Olbia : 2-5

⚽️ Ariu, Sanna (MC5)

⚽️ 2 Sole, 2 Sias, Mu (AO)

Pronti, via e il Mogoro Mc5 è già avanti con la rete di Ariu. L’Atletico Olbia non subisce il colpo e riesce in pochi minuti a ribaltare il risultato con le reti di Sias e Sole. Pochi minuti più tardi Sanna riesce a ripareggiare il parziale. Non sono finite le emozioni nel primo tempo, c’è tempo per un rigore in favore degli ospiti: siglato prontamente da Sias. Nel secondo tempo il Mogoro riesce ad esprimersi poco e l’Atletico Olbia controlla il possesso del gioco e chiude la gara sul 2-5.


📌 Futsal Sassari – Audax Algherese : 3-5
⚽️ Mussolino, Gutierrez, Fois (SS)
⚽️ 2 Sanna, 2 D’Antonio, Roma (A)

Partita equilibrata sino all’ultimo quella disputatasi venerdì sera a Isili tra Futsal SS e Audax Algherese C5. Gli ospiti vincono 5-3 con le doppiette di Sanna e D’Antonio e gol di Emanuele Roma. Primo tempo che si chiude con il risultato di 2-2.

“Devo ammettere che non abbiamo giocato benissimo” le parole di mister Baldino, che continua “alla fine abbiamo prevalso grazie all’esperienza dei ragazzi. Purtroppo è un periodo che ci alleniamo male in quanto per una serie di infortuni ci troviamo in pochi in palestra. Venerdì sera alle 21,30 contro il Macomer speriamo di regalare ai nostri tifosi una partita migliore.”


📌 Macomer – Alà 1979 : 7-6
⚽️ 2 Cabizzosu, Mura, Obinu,
⚽️ 2 Doneddu G., Loi, Pischedda (A)

Partita combattuta tra Macomer e Ala’. Partono bene gli ospiti che nei primi minuti si portano sul doppio vantaggio grazie alle reti di Doneddu, a segno dopo una buona azione di squadra, e Pischedda sugli sviluppi di un angolo. I padroni di casa riescono a pareggiare con due belle conclusioni da fuori di Obinu e Mura al ventesimo. A cinque minuti dalla fine del primo tempo per l’Ala’ vengono espulsi Luigi e Gianluca Doneddu. Sul finire della prima frazione si ha il 3-2 per i giallorossi. Inizio ripresa con la squadra alaese che parte poco concentrata e subisce il 5-2 nei primi 10 minuti. Loi e ancora Gianrenzo Doneddu accorciano per il 5-4. Macomer ancora in gol su azione personale di Cabizzosu e replica di Corda per l’Ala’ per il 6-5. Su contropiede, 7-5 per i padroni di casa a cui risponde ancora Corda che va a segno dopo una bella azione personale. Ultimi minuti in cui l’Ala’ tenta di trovare il pareggio. Finale con animi tesi tra gli alaesi in quanto dopo aver rilevato il tempo si prende atto che la partita termina con 30 secondi di anticipo su contropiede in superiorità numerica. Rimane una bella partita tra due squadre che hanno lottato fino alla fine.


📌 ZB Iron Bridge – Happy Fitness: 4-2
⚽️ 3 Tellier, Levrini (ZB)
⚽️ Sechi, Soggia (HF)

Gara intensa tra due compagini che si sono affrontate a viso aperto creando tante occasioni da gol e giocate di qualità. Dopo una decina di minuti di studio la gara si accende con Meloni che su azione d’angolo impegna l’estremo ospite Sannino che si ripete al 12′ su Tellier. Al 13′ è Levrini a calciare fuori solo davanti a Sannino. Un minuto più tardi ancora Levrini coglie la traversa con un gran tiro. Al 17′ ripartenza Happy, ottimo doppio scambio CorriasSechi con quest’ultimo che insacca il vantaggio ospite. Al 20′ tiro in diagonale di Levrini respinto da Sannino e tocco vincente sotto misura di Tellier per il pareggio. Al 22′ su un calcio di punizione dal limite dell’area concesso generosamente dall’arbitro ancora Tellier trova il varco per il vantaggio olbiese. Al 25′ ancora Tellier si libera bene al centro e insacca il 3 a 1. La Happy non ci sta e al 27′ è Soggia che mette fuori di poco a tu per tu col portiere ma Lo ZB risponde immediatamente con Levrini che in diagonale coglie il palo. Il secondo tempo continua con un’alternanza di emozioni. Al 2′ è Arru a impegnare Vittorio in uscita. Al 5′ Sannino si oppone in uscita a Levrini. Al 10′ Vittorio si supera con due interventi consecutivi su Sechi e Arru. All’11’ Arru colpisce il palo. Risponde al 12′ Datome che a sua volta coglie il palo. Ancora Arru al 15′ impegna Vittorio. Poi è Sannino a salvare prima su Tellier e sullo sviluppo dell’azione su Levrini con un volo prodigioso. La Happy preme e accorcia le distanze con Soggia al 25′ complice una sfortunata deviazione di Tellier. Nel concitato finale la Happy sfiora il pareggio con Arru, bloccato dal portiere olbiese, e Soggia che non sfrutta al meglio due superiorità numeriche. Al 29′ l’arbitro non vede che la palla è uscita lateralmente e sullo sviluppo dell’azione concede un giusto calcio di rigore per atterramento in area di Datome da parte del portiere ospite. Levrini trasforma e fissa il punteggio sul 4-2 finale.


📌 Sporting Lanusei – Arzachena: 6-4
⚽️ 5 Deiana Ma, Deiana Mi. (SL)
⚽️ 2 Portas, Soro, Marzeddu (A)

Partita che parte subito con ritmi alti e dopo due minuti trova il vantaggio il Lanusei con Mauro Deiana che si libera sulla sinistra di un avversario e “di punta” segna. Passa poco e l’Arzachena pareggia con un bello scambio tra due giocatori che porta facilmente al tiro e al conseguente gol. Lo Sporting trova un palo con Mauro Deiana e subito dopo, da un passaggio sulla destra di Fa, nuovamente Deiana trova la punta vincente. L‘Arzachena non ci sta e con un’azione personale del numero 6 trova il pari. Nell’ultima parte del primo tempo trova il vantaggio l’Arzachena con uno schema da fallo laterale chiuso dall’uomo sul secondo palo! A un minuto dal termine ripartenza dello Sporting con Mauro Deiana che lancia Michele Deiana a tu per tu con il portiere, abile a trovare il nuovo pari! Secondo tempo che trova nel giro di un quarto d’ora altri tre gol di Mauro Deiana: due dal limite dell’area e uno su azione personale. Accorcia le distanze l’Arzachena su disattenzione difensiva ogliastrini con Portas che solo di fronte a Marci segna il quarto gol! Gli ospiti tentano il portiere di movimento ma nulla di fatto, si chiude sul 6-4.


📌 Ichnos Sassari – Budoni: 8-0

⚽️ 2 Cuccuru, Sannia, Fois, Cresci, Secci, Sechi, Fedozzi (IS)

Risultato netto dell’Ichnos Sassari ai danni del Budoni, la gara si incanala da subito nei giusti binari per i locali che sbloccano il risultato con la rete di Antonio Sechi. La supremazia territoriale dei padroni di casa costringe il Budoni ad una gara prettamente difensiva. La seconda rete arriva dopo qualche minuto con Secci, rete col quale si chiude il primo tempo che lascia tutto sommato l’amaro in bocca a Mister Soriga che richiedeva di più dai suoi ragazzi. La strigliata si fa sentire e al rientro in campo la musica cambia con sei reti in rapida successione rispettivamente di Cuccuru (doppietta), Sannia, Fois, Cresci e Fedozzi. L’Ichnos Sassari si prepara così al match che può decidere il campionato in programma a fine mese contro lo Sporting Lanusei.




GIRONE B

Futsal Villasor – San Pio X 5-5

2 Valdes, Matta, Contu, Pisano (FV)

3 Mameli, Pillola, Serreli (SP)

Partita divertente e combattuta in quel di Villasor, tra due squadre che si sono battute a viso aperto e hanno provato a vincere fino alla fine. Parte forte il San Pio che si porta avanti con un tiro ravvicinato di Mameli. Pareggia Valdes su schema da calcio d’angolo, ma è ancora il San Pio che con un uno-due Mameli Pillola si porta sul 3-1. Accorgia le distanze ancora Valdes, abile a ribadire in porta un bolide di Matta che si era stampato sulla traversa. Primo tempo che si conclude sul 3-2 per gli ospiti. Il secondo tempo inizia con il Villasor che spinge e il San Pio che prova a sfruttare le ripartenze. I ragazzi di Lombardi trovano il pareggio con Contu dopo un’azione personale, ma sono di nuovo gli ospiti a portarsi in vantaggio con Mameli che sfrutta una ripartenza da calcio d’angolo avversario. Timbra il cartellino anche Pisano, al suo primo gol stagionale, ma gli ospiti non demordono e firmano il 5-4 con Serreli, ma di nuovo un tiro da fuori di Matta ferma il risultato sul 5-5. Partita combattuta, nonostante le numerose assenze da ambo le parti. Pareggio in fin dei conti giusto tra due squadre che si sono equivalse in campo.


San Gavino – Virtus San Sperate 8-1

3 Alberghina, 2 Peis, Salis, Onnis, Marci (SGV)

A.Serra (VSS)

Incredibile a San Gavino, i padroni di casa senza allenatore dopo l’addio di Deidda e con tantissime assenze giocano la partita perfetta e infliggono all’ex capolista San Sperate un pesante 8-1. Pronti via ed è subito Marci a sbloccare la gara in ripartenza, passano pochi minuti e ancora Marci in grande giornata salta l’uomo e calcia in porta, palla che batte sul palo e in ribattuta Alberghina fa 2-0. La partita è a senso unico a ancora Alberghina fa 3-0. I padroni di casa continuano a dominare l’incontro e trovano anche le reti con Onnis (bravo a beffare Spiga in uscita) e Salis in ripartenza. Nella ripresa la gara non cambia e ancora Alberghina firma la sua tripletta personale. Nella parte centrale del secondo tempo Peis con due reti fissa il risultato sull’impronosticabile 8-0, prima del gol ospite di Serra che chiude la partita.


Maroso Gonnosnó – Villaspeciosa : 3-7

Pusceddu, Sitzia, Figus (MG)

2 Podda, 2 Pusceddu, 2 Lampis, Pilloni (VIL)

Seconda vittoria consecutiva per il Villaspeciosa, che si porta a +4 sul Villasor proprio prima dello scontro diretto che appare decisivo in chiave playoff. Ad Albagiara gli ospiti partono meglio e dominano la partita sin dall’inizio, sbloccano la gara con Podda, raddoppiano con Pilloni e chiudono la partita con Pusceddu già a metà prima tempo, prima dell’intervallo ancora Podda e Lampis chiudono il primo tempo sullo 0-5. Nella ripresa il Gonnosnó gioca meglio e nonostante un altra rete di Lampis riesce a portarsi sul 2-6 grazie ai gol di Pusceddu e Sitzia. Successivamente Luca Pusceddu realizza il 7-2 per gli ospiti mettendo a sedere il portiere con uno splendido pallonetto dopo un assist di tacco di Pilloni. Nei minuti finali il gol di Figus serve solo a rendere meno amara la sconfitta.


Villacidro Futsal – Sibiola Serdiana : 6-5

3 Corda, Porcu, Ecca, Carta (VIL)

2 Pittiu, Pilia, Mameli, Melis (SER)

Solita vittoria in rimonta e vetta riconquistata per il Villacidro di mister Pittau, che si presenterà da capolista al big match di sabato a San Sperate. Partita complicata per i ragazzi di Pittau. Dopo una serie di occasioni dei padroni di casa arriva a sorpresa l’uno a zero degli ospiti in contropiede con Pittiu. Il Villacidro reagisce e Porcu con un’azione personale pareggia i conti. Il Serdiana però ripassa in vantaggio con una punizione di Melis. Sullo scadere del primo tempo gli ospiti trovano anche l’1-3 con Pittiu complice una disattenzione difensiva. Inizia il secondo tempo e il Serdiana trova il quarto gol con Pilia sfruttando una dormita della difesa di casa. I giallo-blu non ci stanno e accorciano le distanze con Corda che finalizza uno schema. I padroni di casa a questo punto tentano la carta del portiere di movimento e Lorenzo Ecca realizza il 3-4. Carta completa la rimonta su tiro libero, a questo punto i giallo-blu continuano a premere e trovano il vantaggio con Corda con un tiro da fuori. Allo scadere ancora Corda realizza il 6-4. Il Serdiana non molla e in pieno recupero trova il 6-5 definitivo con Mameli.


Automek Calasetta – Gonnesa 10-4

4 Valluzzi, 3 Zara, 2 Quartu, Argiolas (CAL)

3 Olianas, Speziale (GON)

Altra vittoria per il Calasetta, che appare in crescita nel girone di ritorno anche in virtù di alcuni arrivi nel mercato di dicembre. I padroni di casa partono molto forte prendendo il pallino del gioco e lasciando le ripartenze al Gonnesa. Argiolas con un tiro da fuori sblocca la gara, poi Valluzzi (su bella girata) e Zara dopo un’azione manovrata portano subito il Calasetta sul 3-0. Nella seconda metà del primo tempo esce il gonnesa che con due ripartenze va a segno prima Olianas e poi con Speziale. Il primo tempo termina con il gol dell’ex di Davide Quartu che fissa il punteggio sul 4-2.
Secondo tempo che riparte con il Calasetta che prende subito il pallino del gioco e chiude facilmente la partita con 3 gol di Valluzzi e 2 di Zara. A dieci minuti dalla fine il Gonnesa accorcia il risultato con Olianas prima del 10-3 firmato ancora da Quartu. Arrivano poi 3 tiri liberi per il Gonnesa di cui 2 parati dal 16enne Simone Calabrò (grande partita la sua all’esordio da titolare), poi a 2 minuti dalla fine arriva il definitivo 10-4 ancora con Olianas.


Futsal Monastir – South West Sport : 2-7

3 Fois, 2 Piras, 2 Farris (SWS)

Bella vittoria esterna per il Portoscuso, che sfruttando le diverse assenze del Monastir riesce a infliggere ai locali la prima sconfitta casalinga della stagione. Dopo 10 minuti gli ospiti sono già avanti 0-2 grazie alle reti messe a segno da Piras e dal solito Omar Fois. Il Monastir prova a insistere e trova il gol dell’1-2 che potrebbe riaprire la gara, ma proprio nel momento migliore dei padroni di casa arriva il 3-1 del South West con un tiro libero di Piras. Nella ripresa il Monastir alza ulteriormente la pressione, ma un gran gol di Farris su schema da fallo laterale porta a +3 gli ospiti. Successivamente il portiere del Monastir viene espulso e mister Calabretta allora decide di uscire con il portiere di movimento e nonostante il gol realizzato dai padroni di casa il Portoscuso chiude la partita con i gol di Farris a altre 2 reti di Omar Fois.

Questo il commento di mister Calabretta:
“Sconfitta meritata, eravamo irriconoscibili e non siamo riusciti a giocare e a interpretare la partita come avrei voluto. Purtroppo ho tanti indisponibili e la situazione non è delle migliori, detto questo faccio i complimenti al Portoscuso che ha giocato una grande gara. Spero di recuperare qualche giocatore in vista della trasferta di Iglesias di sabato prossimo.”

You May Also Like

Commenta