La presentazione della 17a giornata di Serie C1

Si parte alle 15 con Med-Delfino


Mush Mediterranea – Delfino: (Ore 15, palazzetto Monteacuto, Cagliari)

Ritornata alla vittoria, la Med, affronterà tra le mura amiche la Delfino di mister Fadda, autrice di un’ottima partita contro l’Ussana che l’ha vista imporsi con il risultato di 8-2. La formazione di mister Serra, con grinta e determinazione, sbanca il Pala Corbia e torna a casa con 3 punti molto importanti anche alla luce degli scontri diretti tra le contendenti al titolo che le permettono di accorciare le distanze. Sedici punti conquistati in altrettante partite per la Delfino che occupa la nona posizione a pari merito con l’Elmas, immediatamente a ridosso della zona playout. E’ alta la posta in palio, con la Med che non può fallire per non lasciar scappare le compagini nelle zone alte e con la Delfino che vorrà bissare la bella vittoria per risalire in classifica. Tra le fila locali assente Mura mentre gli ospiti non avranno a disposizione Vacca, Del Sordo, Giuliani e Ammirati.


Domus Chia- Cus Cagliari: (Ore 16, palazzetto Geodetico, Domus de Maria)

Al pala Geodetico di Domus va in scena uno dei match più belli di questa diciassettesima di campionato. Domus e Cus occupano rispettivamente la sesta e la settima posizione, con un solo punto di distacco tra le due; il Domus proverà a cavalcare le ali dell’entusiasmo dopo la sorprendente vittoria contro la capolista C’è Chi Ciak, partita tatticamente perfetta che mette alle corde la prima della classe e che culmina con il risultato tennistico di 3-6, confermandosi bestia nera dei serramannesi. I cussini di mister Boi invece sono costretti a rallentare e vengono fermati in casa dai settimesi del Futsal 4 Mori, risultato finale di 6-6 che non soddisfa pienamente nessuna delle due squadre. Numerose assenze per mister De Agostini che dovrà fare a meno degli squalificati Nonnis, Ferreira e Atzeni oltre al lungodegente Simone; gli universitari si presentano invece orfani di Santoni, Sedda e Contu.


Elmas C5 – C’è Chi Ciak: (Ore 16, palazzetto comunale, Elmas)

L’Elmas di Perra sembra aver trovato la quadratura del cerchio e disputa un girone di ritorno finora perfetto con 3 vittorie su 3; la vittima di questa giornata è stato l’Ales di mister Piras che, dopo essere passato in vantaggio per 4-1 ribalta il match e chiude la gara con il punteggio di 4-8 in favore dei masesi. Sconfitta pesante del C’è Chi Ciak di mister Meloni che dopo tredici giornate di campionato, nella gara d’andata proprio contro il Domus, viene sconfitto e ora deve dividersi il primato con il Cagliari Futsal di mister Gianni Melis. Partita dura quella contro i mariesi che si sono molto rinforzati nel mercato invernale. Assenze importanti per Pintauro e compagni che non avranno a disposizione Mietto e Perra, squalificati, oltre all’infortunato Marrocu; nei serramannesi out Serra, squalificato, Aquilina e Tuveri infortunati.


Drillo’s Team – Ales C5: (Ore 16.30, palestra via Verdi, Padru)

A Settimo, il risultato finale tra Dym e Drillo’s Team è 3-3; pareggio che consente al Domus di avvicinarsi agli olbiesi che ora si trovano a -1 dal quinto posto, occupato proprio dai ragazzi di mister Dessolis. A Padru arriva l’Ales di mister Piras, a secco dalla dodicesima giornata nella quale era riuscita ad imporsi nella sfida casalinga contro il Futsal Alghero. Due squadre con obiettivi diversi e che faranno di tutto per raccogliere 3 punti fondamentali. Numerose assenze per entrambe le squadre: gli olbiesi non potranno contare su Maza e Meloni, squalificati, e su Ceffoni e Sannia, infortunati; situazione critica per gli aleresi che si presentano ad Olbia in forte emergenza: Cascinu, Cocco, Sardu, Dedoni, Muscas, Melis e Frau infortunati ai quali si aggiungono gli indisponibili Deidda D., Picchedda, Contu e lo squalificato D. Serra.


San Sebastiano Ussana – Dym Sport: (Ore 17.30, palestra comunale, Ussana)

Troppa Delfino per la squadra di mister Laconi. Gli ussanesi escono sconfitti dal pala Monteacuto per mano dei cagliaritani che fanno prevalere l’esperienza e la qualità della rosa e conquistano i 3 punti. Dopo essere passati in vantaggio con Piras infatti, la Delfino mette l’acceleratore soprattutto nel secondo tempo e chiude con ben 8 reti segnate. Punto amaro per mister Saba che, sul 3-3 a un minuto dal termine e con l’uomo in più causa l’espulsione di Luan Maza, non riesce a trovare il colpo da 3 punti e si deve accontentare di un ottimo punto contro una squadra preparata come quella olbiese. L’Ussana si presenta al gran completo per la sfida mentre la Dym dovrà fare a meno di Dessy e Pannella squalificati oltre a Putzu ancora infortunato.


Cagliari Futsal – Futsal Alghero: (Ore 18, palazzetto Monteacuto, Cagliari)

Il Cagliari Futsal approfitta della sconfitta del C’è Chi Ciak e aggancia in vetta la squadra serramannese sconfiggendo al pala San Nicola l’Athena di Dessì. Partita molto combattuta che termina con il risultato di 3-7 in favore dei cagliaritani. Il Futsal Alghero invece non riesce a fermare la Mediterranea, formazione più quotata ed esperta che veniva da un momento cupo e che ha saputo risollevare la testa. Con l’arrivo di Alan Gaute, portiere argentino classe ’85, mister Canu proverà a compiere l’impresa in territorio cagliaritano. Unico assente per gli algheresi Unali mentre, tra i locali, indisponibili Bisesti e Manunza.


Futsal 4 Mori – Athena Oristano: (Ore 18, palestra via Lussu, Settimo)

I settimesi ritornano a casa dopo la trasferta a Sa Duchessa con un punto conquistato. Ai 4 gol di Medas rispondono i 4 gol di Figus e il match termina con un pirotecnico 6-6 che non smuove la classifica ma che consente ai ragazzi di mister Salis di affrontare il match contro l’Oristano con tutto un altro piglio. Gli oristanesi, sconfitti nel match casalingo contro i giovani cagliaritani di mister Melis, interrompono un filone di vittorie durato per ben 8 giornate che gli ha permesso di scalare posizioni fino a trovarsi al terzo posto; sconfitta che consente alla Mediterranea di accorciare le distanze e  al Cagliari di allontanarsi di 5 lunghezze da Crobu e compagni. Nei locali fuori Orrù, Murru e Caboni mentre nell’Athena saranno out Fois e Porru.

You May Also Like

Commenta