La presentazione del weekend di Serie A2 e Serie B

Leonardo prima a scendere in campo alle 13 contro il Massa. Il Sestu di scena ad Aosta per un altro match salvezza. Il Monastir in casa del Colleferro per il primato. Jasnagora al PalaDante per semplificare il lavoro al Monastir . La San Paolo attende un Real Terracina decimato dalle assenze. Rinviata a causa del CoronaVirus Domus Bresso – Futsal Ossi


📌 LEONARDO – CITTÀ DI MASSA : ore 13.00 – PalaConi, Cagliari

La Leonardo va in cerca del quarto risultato utile consecutivo e lo fa iniziando un ciclo di partite importanti quanto complicate (nelle prossime tre Massa, Carrè Chiuppano e Città di Asti). Una sfida in teoria resa in parte più agevole viste le assenze in casa Massa dell’estremo difensore Dodaro e del centrale spagnolo Quintin. Peccato però che anche il reparto squalifiche/infortuni dei sardi sia stracolmo: Billai squalificato per la quinta ammonizione, Deivison e Dos Santos sicuramente out e Jimenez con ogni probabilità fuori dalla contesa per un problema all’inguine. Una gara dunque caratterizzata dalle assenze, nella quale però non mancherà lo spettacolo, gli isolani cercano altri punti salvezza, i toscani vogliono restare in zona playoff.


📌 AOSTA – CITTÀ DI SESTU : ore 15.00 – Centro Sportivo Montfleury, Aosta

Seconda sfida fondamentale per il Sestu che fa visita ad un Aosta ferita dopo la sconfitta in casa della Leonardo. Nessun margine d’errore per la squadra sestese che dopo la sconfitta nell’ultimo turno contro l’Olimpia Regium, ultima in classifica, non può permettersi altri passi falsi se vuole allontanarsi dalla zona playout, non dimenticando inoltre il fatto di avere nove punti sub-judice viste le tre partite in attesa di responso per l’errato tesseramento di Sampaio. Entrambe le squadre cercano riscatto e punti salvezza, non saranno della gara Calli per l’Aosta e Ruzzu e Etzi per il Sestu. Diretta della gara sulla pagina Facebook dell’Aosta Calcio a 5.


📌 FORTE COLLEFERRO – MONASTIR KOSMOTO : ore 15.00 – PalaRomboli, Colleferro

Il Monastir non vuole smettere di sognare e scende in campo a Colleferro per mettere sempre più pressione allo Juvenia. Vincendo la gara di oggi e la prossima, sfruttando il turno di riposo della capolista, il Monastir potrebbe superare la prima della classe prendendosi così il primato. I sardi potrebbero persino passare in prima posizione già da questa giornata sfruttando l’aiuto della Jasnagora che sfiderà al PalaDante proprio i laziali. La squadra gestita da Wilson dovrà però fare a meno di Massa, fuori per squalifica. Di fronte troveranno la penultima in classifica, ferma a soli quattro punti, a secco di vittorie dalla quinta giornata del campionato. Miglior difesa (Monastir) contro peggior attacco del girone, vedremo se gli isolani rispetteranno il pronostico.


📌 JASNAGORA – SPORTING JUVENIA : ore 16.00 – PalaDante, Sestu

Tante le motivazioni della squadra di mister Mario Mura per la sfida alla capolista: la Jasna cerca principalmente la matematica certezza della salvezza ma allo stesso tempo non distoglie lo sguardo dai playoff che distano soltanto otto punti su quindici ancora a disposizione. Inoltre gli isolani potrebbero permettere, come già scritto, agli amici del Monastir di guadagnare il primato già da questa giornata in caso di vittoria. Provarci è l’imperativo fra i padroni di casa che dovranno rinunciare ad Aretino e Cherchi. Fra gli ospiti pesante l’assenza di Saddemi, squalificato per tre giornate.


📌 SAN PAOLO – REAL TERRACINA : ore 16.00 – PalaConi, Cagliari

La San Paolo continua a non mollare nonostante i risultati e inizia a prepararsi in vista del playout che si disputerà con ogni probabilità contro il Forte Colleferro, fermo a 4 punti come la compagine cagliaritana. La sconfitta con l’Aprilia nello scorso turno ha condannato matematicamente la squadra di mister Barbieri allo spareggio salvezza ma i biancoverdi non hanno alcuna intenzione di scoraggiarsi e inizieranno da questa giornata a pensare in ottica playout, cercando di utilizzare queste gare come test di preparazioni importanti in vista delle gare che decreteranno il loro destino alla fine della stagione. Al Coni arriva un Terracina con tantissime assenze: quella di Olleia, squalificato per tre turni dal giudice sportivo, e quelle di Pecchia, Di Biase e Di Fabbio, tutti e tre espulsi nell’ultimo turno. All’andata terminò 4-1 in favore dei laziali.

You May Also Like

Commenta