Nuovo stop dalla Divisione: tutto fermo fino al 18 Maggio

La Divisione c5 continua a rimandare una decisione definitiva, anche se…

Che futsal ci attende nella prossima stagione?


La Lega Nazionale Dilettanti, con il comunicato ufficiale numero 760, ha reso nota la sospensione dei campionati fino al 18 maggio e la Divisione Calcio a Cinque, preso atto del comunicato, ha predisposto il prolungamento dello stop.

Nonostante i continui rinvii la stagione del futsal è da considerarsi virtualmente chiusa: ci viene a questo punto impossibile pensare ad un’ipotetica ripresa di qualsiasi campionato, senza alcuna distinzione di categoria.

Il Consiglio Direttivo non si riunisce ormai da più di due mesi e si spera che l’8 maggio, data in cui finalmente si riuniranno i massimi dirigenti federali del futsal italiano, verrà messa la definitiva parola fine alla stagione 2019/2020.

Resta a questo punto da capire quali decisioni verranno prese dal Consiglio in merito alla composizione delle categorie nazionali e regionali per la stagione 2020/2021. Con ogni probabilità, come ci aveva ampiamente pronosticato il Consigliere della Divisione C5, Luca Fadda, verrà data la possibilità alla prima ed all’ultima classificata di ogni girone di fare una domanda di ripescaggio di ammissione alla categoria successiva (oppure, nel caso delle ultime classificate, di rimanere nella categoria di competenza).

In un futuro (molto) ipotetico dunque si potrebbero avere ben quattro formazioni sarde in Serie A2 maschile: con Leonardo e Città di Sestu infatti, ci sarebbero anche FF Cagliari e Kosmoto Monastir. Serginho e compagni al momento della pausa occupavano la prima posizione in classifica nel Girone A di Serie B; i biancoazzurri invece, sebbene occupassero la terza piazza nel Girone E della serie cadetta, vantano una migliore media punti rispetto alle due squadre che la precedevano (Juvenia 36 punti con 17 gare giocate, Pomezia 35 punti con 17 gare giocate, Monastir 34 punti con 16 gare giocate).

In Serie B l’Ossi e la Jasnagora conserverebbero di diritto la categoria, mentre il Club San Paolo dovrebbe ricorrere alla domanda di ripescaggio. Anche il C’è Chi Ciak (primo a pari punti con il Cagliari Futsal ma in vantaggio con i rossoblù negli scontri diretti), qualora venissero confermate le sopracitate decisioni, avrebbe sicuramente diritto alla Serie B. Resta in tal caso da capire la situazione di Cagliari, Mediterranea ed Athena che, con il congelamento delle classifiche, avrebbero avuto diritto ai play-off promozione. Ci teniamo a precisare ulteriormente che si tratta di IPOTESI ma crediamo fermamente che, qualora anche queste tre squadre facessero domanda di ripescaggio, verrebbero ripescate in Serie B.

Nei campionati regionali la situazione appare sicuramente diversa: in questo caso infatti, oltre alle direttive che verranno date dalla Divisione C5, saranno fondamentali le decisioni della Delegazione sarda. Nelle prossime settimane cercheremo di avere ulteriori notizie anche a tal proposito, sperando di poter definitivamente chiudere questa travagliata stagione sportiva e prepararci al campionato 2020/2021.

You May Also Like

Commenta