Futsal regionale: quante domande senza risposta!

Le società si interrogano sulla possibilità di proseguire con gli allenamenti. Abbiamo provato a dare una risposta alle problematiche delle società con Fabio Ledda, ingegnere responsabile della sicurezza sul lavoro.


Nelle ultime ore, in relazione all’ultimo DPCM sono tantissime le domande che ci sono arrivate inerenti il nuovo stop dei campionati regionali di futsal.

La preoccupazione principale delle società riguarda la possibilità di allenarsi nelle prossime quattro settimane, ovvero fino a quando (si spera) dovrebbero riprendere le competizioni regionali. A questa domanda risponde Fabio Ledda, ingegnere responsabile della sicurezza sul lavoro, nonché presidente della Jasnagora.

“In base a quanto riportato nell’ultimo DPCM, sono consentite esclusivamente le sessioni di allenamento delle squadre partecipanti alle competizioni sportive nazionali; di conseguenza, stando alle sopracitate indicazioni, l’attività (allenamenti compresi) delle società facenti parte di campionati regionali e provinciali è sospesa“.

Ci si può quanto meno allenare tramite sedute individuali?

Non si può fare attività di allenamento di squadra. Tutte le categorie che rimangono interessate (ovvero facenti parte di campionati regionali e provinciali) dal DPCM possono effettuare sedute all’aperto mantenendo il distanziamento. Non si può quindi fare nessun tipo di partitella, così come è vietato qualsiasi esercizio che coinvolga in maniera diretta due o più persone (come può ad esempio essere un’esercitazione di 1vs1)”.

“A tal proposito – continua Fabio Ledda – vorrei fare una considerazione personale: in teoria, in base al DPCM, i comuni e gli enti proprietari degli impianti al chiuso dovrebbero chiudere tutti gli impianti dove non si svolge attività nazionale e di conseguenza queste eventuale sedute d’allenamento di forma individuale dovrebbero essere consentite esclusivamente in campi o strutture all’aperto”.

Un caso particolare riguarda l’Under 19 nazionale, poiché si tratta di un’attività giovanile, facente però parte di un campionato d’interesse nazionale. In attesa di ulteriori chiarimenti da parte della Divisione Calcio a 5 (questa settimana dovrebbero uscire i gironi) sono consentiti gli allenamenti?

Ad oggi l’Under 19, pur essendo un campionato giovanile, può allenarsi normalmente poiché si tratta di una categoria riguardante l’ambito nazionale. Bisogna capire tuttavia la posizione della Divisione C5. L’inizio per ora è programmato per l’8 novembre, però non possiamo sapere ad oggi quali decisioni verranno prese nelle prossime settimane”.

You May Also Like

Commenta