Serie C2: il racconto della 16a giornata

Sedicesima giornata in cui non sono mancate le sorprese. Lo scontro promozione tra l’MC5 e la Virtus San Sperate se lo aggiudicano i padroni di casa che sorpassano gli sparadesi e diventano la nuova capolista del campionato. La coppia Mandis mette a segno quattro gol e si aggiunge al tabellino Murgioni, mentre per i ragazzi di mister Cocco non bastano le reti di Farris, Manunza e Serra per evitare il ko. Poco più indietro continuano la loro corsa anche San Pio che vince il derby del Sulcis contro il Gonnesa 4-2 e segue a ruota anche il Serrenti di mister Marras che regola prima il Calasetta poi il Sassari nel recupero e si porta a tre punti dalla vetta. Appena più indietro in classifica riprende la corsa anche dell’Atletico Sestu, corsaro in casa dell’Arborea vincendo per 2-0 grazie alle reti di Lai e Sanna. In ottica salvezza gli scontri per mantenere la categoria danno ragione ai padroni di casa, il Serdiana regola l’Audax Algherese 5-4, mentre il San Gavino batte i Lycans 7-6, per i locali in gol due volte Peis, Cinus, Loddo, Onnis ed Ennas, mentre per gli ospiti non basta la tripletta di Orrù, la doppietta di Milia e Serra. La lotta salvezza si fa ora sempre più aperta, tra il settimo e l’ultimo posto ballano infatti solo tre punti, aprendo la bagarre a sette squadre.

Tutto aperto quindi quando mancano dieci giornate e ancora trenta punti in palio. In attesa ancora di conoscere il destino di eventuali play-off che renderebbero la contesa ancora più avvincente.

You May Also Like

Commenta